Skip to content

L'espressività del non verbale in Helmuth Plessner

Informazioni tesi

  Autore: Luciano Maciariello
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Filosofia
  Corso: Filosofia
  Relatore: Maria Teresa Pansera
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 55

Il presente lavoro tenta di mettere in luce una specifica condizione umana, quella di esprimersi ridendo e piangendo, cioè le due manifestazioni principe dell'espressività non verbale.
L'uomo è l'unico essere vivente che ha accesso a questa modalità espressiva e insieme andremo ad analizzare le manifestazioni e le differenze sostanziali fra le due apparentemente antitetiche reazioni.
Comunemente si dice che gli uomini ridono perché si divertono e piangono perché soffrono, ma è veramente tutto così lineare?
Plessner ci fa notare come in entrambe le manifestazioni ci sia un carattere eruttivo ed improvviso, che ci porta ad una sfera dove manca quell'impronta simbolica per il quale tutto è razionalizzabile, rimanendo così tutto ciò che è manifesto, sotto una forma opaca e incomprensibile; la disorganizzazione è il terreno fertile per la nascita e l'affiorare di questa espressività irruenta da un lato e graduale dall'altro.
Plessner ci fa comprendere che l'uomo perdendo l'equilibrio non perde sé stesso, perché il corpo funge da soluzione ultima ed estrema, mostrandosi così, capace di dare una risposta anche quando nessuna risposta è possibile.
Cercheremo di capire inoltre come Plessner individui nei sensi quel fondamento per una totalità dell'essere umano, che è venuta a mancare con la scissione post-cartesiana, cercando appunto di recuperare quella rottura creatasi.
È fondamentale per questo, comprendere che anima e corpo sono una totalità, un unico indivisibile e non una frattura derivante dal dualismo cartesiano.
Piante ed animali come vedremo, per Plessner non sono meno importanti dell'uomo, ma vengono classificati secondo un ordine di apertura e di chiusura, dove solo l'uomo è in grado di percepire le proprie percezioni.
L'eccentricità è la caratteristica chiave, dove l'uomo ha la capacità di prendere la distanza da sé stesso, percependo ciò che percepisce è quindi consapevole di dover dirigere in un modo culturale la propria vita; scoprendo che l'artificialità è nella sua natura e viceversa la sua natura risiede proprio nell'artificialità.
Quale sia il destino dell'uomo rimane oscuro, un problema aperto ed indefinibile, dove la necessità di divenir coscienti del proprio essere indecifrabile, lo porterà sempre a spostarsi oltre ogni tentativo di conoscenza.

Informazioni tesi

  Autore: Luciano Maciariello
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Filosofia
  Corso: Filosofia
  Relatore: Maria Teresa Pansera
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 55

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
22 Capitolo secondo Filosofia dei sensi e dell'espressione. 2.1 L'unità molteplice dei sensi. Secondo Plessner l'unità dei sensi è l'unità della persona umana presa nella pluralità dei suoi aspetti, unità che emerge nelle opere e nei comportamenti, molteplici nel tempo e nello spazio. 36 La singola analisi di ogni senso, non può portare alla reale comprensione dell'essere uomo nel suo complesso vivere, è come tentare di sezionare l'acqua in un fiume che scorre; si può mettere un po' d'acqua in un bicchiere, ma quel bicchiere non rappresenterà mai il fiume nella sua totalità. Plessner evidenzia che: considerati di per sé, i sensi non rivelano il segreto della loro molteplicità. Solo inserendoli nell'insieme dell'organismo, che servono e che – come ogni autentico servire - anche dominano, ci si procura l'accesso alla loro unità complessiva. 37 Plessner, inizia a parlare della questione dell'unità molteplice dei sensi ponendosi una semplice domanda: 36 H. Plessner, Antropologia dei sensi, a cura di M. Russo, Milano, Cortina, 2008, pag. 110 37 Ivi, pag. 91

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

antropologia
antropologia
antropologia
antropologia
riso
riso
riso
limite
limite
funzione simbolica
riso
funzione simbolica
limite
limite
pianto
pianto
sensi
funzione simbolica
funzione simbolica
sensi
antropologia
pianto
helmuth plessner
helmuth plessner
pianto
riso
sensi
eccentrico
eccentrico
sensi
helmuth plessner
limite
leggi antropologiche
leggi antropologiche
helmuth plessner
eccentrico
funzione simbolica
filosofica dei sensi
filosofica dei sensi
eccentrico
pianto
leggi antropologiche
sensi
leggi antropologiche
filosofica dei sensi
helmuth plessner
filosofica dei sensi
eccentrico
leggi antropologiche
filosofica dei sensi
antropologia
antropologia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi