Skip to content

I sistemi Dual-Use: sviluppo, applicazioni e tecnologie abilitanti

Vincoli del ''Dual Use''

Il regolamento e la relativa identificazione di un prodotto con caratteristiche "Dual Use" ha assunto un ruolo primario fin dalla sua definizione iniziale; nel processo di sviluppo di un nuovo sistema la "Compliance" dei requisiti è la prima attività per rispettare poi in fase di implementazione e di testing l’applicabilità degli stessi. Il dimostrare o prototipo sviluppato per dimostrare che un sistema è "Dual Use" oltre che il suo funzionamento sarà utilizzato anche per agevolare il percorso di certificazione. Diversamente accade quando si utilizzano prodotti "Dual Use" all’interno di un grande sistema prevalentemente militare; in questo caso il rispetto di una serie di requisiti, definiti critici, può essere coperta con l’utilizzo del mondo "Dual Use", ma comporta però una gestione della vita del prodotto indipendente e diversa sia come configurazione che come processo di classificazione dello stesso.

Il viceversa da militare versus civile non é mai applicabile, poiché le soluzioni tecnologiche adottate dai primi prevedono caratteristiche e requisiti tali da trasformare un sistema civile facilmente in uno militare (cosa avvenuta in Iraq con il progetto Babylon e negli anni successivi con i componenti Hardware sfuggiti tra le maglie della normativa vigente). Di seguito citiamo alcuni casi di studio:

• Il sistema dei satelliti GPS americano utilizzato da tutti nel mondo è stato sviluppato per fornire una precisione dell’ordine di pochi metri; la diversificazione tra soluzioni per il mondo civile e quello militare è stata però fatta variando la precisione dell’errore introdotto nei ricevitori del segnale satellitare. Tra le altre funzionalità previste solamente in ambito militare, troviamo la possibilità di alterare il comportamento del ricevitore civile (fino al completo spegnimento dello stesso). Da una prima analisi, questo sistema presenta diversi requisiti critici tra i quali si evidenziano: errore di risoluzione e remotizzazione degli apparati ricevitori; quello che fino ad oggi non era stato tenuto in conto era la possibilità di fare hacking con lo stesso sistema satellitare. Attualmente, questo è stato dimostrato essere possibile, evidenziando di conseguenza un’ulteriore requisito critico (richiesta oggi sempre più insistente per una riprogrammazione che è propria dei sistemi militari). La nuova configurazione dei satelliti Galileo (il GPS europeo) raddoppierà la costellazione sopra citata, avendo caratteristiche evolute ma con una tecnologia più avanzata e più sicura.

• Nell’ambito dei prodotti radianti, dobbiamo citare i radar della famiglia LYRA studiati dalla SELEX Sistemi integrati con caratteristiche "Dual Use", in grado di soddisfare requisiti civili ma con funzionalità che ben si sposano all’utilizzo in sistemi militari; tra i requisiti critici quelli principe sono dati da: frequenza e potenza di emissione. Ciò ha permesso di migliorare anche altre caratteristiche come la potenza assorbita dal sistema stesso. La certificazione del prodotto post-qualifica del prototipo è stata possibile dopo aver verificato che i requisiti critici fossero "Fully compliant".

[…]

Questo brano è tratto dalla tesi:

I sistemi Dual-Use: sviluppo, applicazioni e tecnologie abilitanti

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Piergiorgio Foti
  Tipo: Tesi di Master
Master in Master di II livello in Homeland Security, Sistemi, Metodi e Strumenti per la Security e il Crisis Management
Anno: 2012
Docente/Relatore: Giovanni Violante
Istituito da: Libera Università Campus Bio-medico di Roma
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 51

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

globalizzazione
dual use
cyber security
homeland security
cyber defence
cyber space
applicazioni civili
applicazioni militari
protezione infrastrutture critiche
gestione grandi eventi
sistemi spaziali satellitari
spazio cibernetico
normativa europea sul dual use
lettura multi-dimensionale del dual use

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi