Skip to content

Il Microcredito in Caritas Diocesana di Catania: Strumento di Sviluppo, Occupazione e Intervento per le Famiglie in Situazioni di Disagio Economico e Sociale nel Territorio Siciliano

Il Microcredito contro l’Usura e Situazioni varie di Indebitamento

La Fondazione SS. Mamiliano e Rosalia, fondo di solidarietà antiusura, nasce formalmente il 13 marzo 2003, la sua denominazione, come recita lo Statuto, si giustifica perché i SS. Mamiliano e Rosalia, Santo Vescovo e Santa vergine, Patroni dell’Arcidiocesi di Palermo in modo emblematico rappresentano le motivazioni della Fondazione stessa. Questa, infatti, intende essere una iniziativa della Chiesa di Palermo e intende rivolgersi a vantaggio di quanti aspettano di essere liberati, sotto il patrocinio di S. Rosalia, dalla nuova peste dell’usura.
La sede della Fondazione AntiUsura SS. Mamiliano e Rosalia si trova in Via Benfratelli n. 27 in Palermo e si occupa di valutare e operare i casi oggetto della sua missione in tutto il territorio Regionale della Sicilia.
La Fondazione dalla sua costituzione ha operato, pur se con i necessariamente limitati fondi assegnati dalla Diocesi di Palermo, con piccoli prestiti (senza interessi) per situazioni, spesso drammatiche, che non potevano attendere i tempi di istruzione della pratica, curata dal personale volontario ed i tempi successivamente richiesti dalla banca convenzionata.
Per quanto concerne la prevenzione e la lotta contro la piaga dell’usura e del racket delle estorsioni, la Caritas Diocesana di Catania ha stipulato una convenzione con la Fondazione antiusura SS. Mamiliano e Rosalia, al fine di poter effettuare una valutazione e un accompagnamento per tutte quelle famiglie e singoli individui che, presentandosi presso il centro di ascolto del Microcredito della Caritas di Catania, evidenziano la presenza o l’eventuale rischio di richiesta verso circuiti illegali e senza alcuna forma di interesse e moralità verso la collettività.
Il servizio di Microcredito della Caritas di Catania indirizza alla Fondazione antiusura SS. Mamiliano e Rosalia due precisi casi che, per loro natura e delicatezza della situazione, non si riuscirebbe sia dal punto di vista organizzativo che economico, intervenire con le sole risorse e forze ad oggi presenti in Caritas Diocesana di Catania. A tal proposito, i due casi risultano essere i seguenti:
- Cause di sovra indebitamento oneroso.
- Prevenzione e lotta all’usura.

Per quanto concerne il primo punto, ovvero le “Cause di sovra indebitamento oneroso”, la valutazione di fattibilità dei beneficiari prevede due alternative: la delibera di concessione di un Prestito Chirografario oppure la delibera di concessione di un Mutuo Ipotecario. Risulta importante sottolineare che, le modalità di intervento sono nella norma indirizzate a soggetti e famiglie con rapporti di lavoro individuali, in quanto raramente vengono valutate istanze di imprese commerciali e società di persone/capitali. Gli interventi di sovra indebitamento non mirano a risolvere i problemi societari o di imprese, ma si rivolgono a una forma di ripresa della vita di un soggetto che svolge un lavoro in forma individuale o subordinata a tempo determinato o indeterminato.

Vediamo nel seguito e in modo analitico come funziona tali interventi.

La famiglia richiedente tramite segnalazione di una Parrocchia o di una Associazione o di un Ente no Profit o in via del tutto autonoma, si presenta presso gli uffici Microcredito della Caritas Diocesana di Catania per esporre il disagio economico che quotidianamente si trova a dover affrontare. Spesso, i motivi di sovra indebitamento di nucleo familiare risiedono nella presenza di numerosi contratti di finanziamento stipulati con vari istituti di credito e società finanziarie, nonché, dalla presenza di debiti derivanti da stipule di mutuo, contratti di locazione, iscrizione a ruolo di diversi debiti presso i vari Servizi di Riscossione Tributi, etc.
Purtroppo, ad oggi, sono sempre più le famiglie appartenenti a classi di ceto medio che si trovano a dover affrontare situazioni di indebitamento oneroso per importi che spesso superano in media € 50.000,00 (cinquantamila/00) di debiti vari contratti con terzi debitori.
Quasi sempre, quando sono presenti cause di indebitamento con istituti di credito e società finanziarie, il richiedente con il coniuge risultano anche avere entrambi a proprio carico anche delle segnalazioni negative presso la Centrale Rischi di Banca d’Italia, Protesti di assegni e/o cambiali, Sofferenze bancarie/finanziarie con relativa trasformazione in perdita da parte dell’istituto di credito o finanziario, insomma, situazioni drammatiche e delicate che tramite il circuito legale bancario non si riesce più a intervenire.
Valutata tale situazione e la fattibilità di presentazione del caso alla Fondazione, l’ufficio Microcredito della Caritas di Catania informa il richiedente l’intervento della possibilità di proposta da poter effettuare alla Fondazione in base a due alternative: Il prestito chirografario e il mutuo ipotecario. Entrambi gli interventi mirano a chiudere tutte le posizioni debitorie presenti (con proposte soprattutto di saldo e stralcio di determinati debiti finanziari) e lasciare come posizione debitoria soltanto il prestito o mutuo contratto con la banca convenzionata con la Fondazione.
Le segnalazioni dei casi alla Fondazione SS. Mamiliano e Rosalia di Palermo avvengono in due modi: Immissione del caso nel database della Fondazione tramite procedura informatica GIFA (Gestione Integrata Fondazioni Antiusura) e successivo inoltro di tutta la documentazione cartacea del richiedente tramite servizio postale o scansione dei documenti con relativo invio tramite posta elettronica. [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Il Microcredito in Caritas Diocesana di Catania: Strumento di Sviluppo, Occupazione e Intervento per le Famiglie in Situazioni di Disagio Economico e Sociale nel Territorio Siciliano

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Salvatore Pappalardo
  Tipo: Tesi di Master
Master in MANAGEMENT PUBBLICO DELLO SVILUPPO LOCALE
Anno: 2013
Docente/Relatore: Ferdinando Ofria
Istituito da: Università degli Studi di Catania
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 99

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sviluppo
occupazione
imprenditoria
usura
prestiti
microcredito
disagio familiare
ente ecclesiastico
regione siciliana
prestito della speranza

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi