Skip to content

Alla ricerca dell'autenticità. Kathy Acker e Vladimir Sorokin a confronto

La decostruzione in Don Quixote, which was a dream di Kathy Acker

Il lavoro che svolge Acker da Great Expectations [Grandi speranze, 1982] a Empire of the Senseless [L'impero dei non sensi, 1988] è decostruire per aggiungere, riscrivere testi canonici per comprenderli e renderne evidenti gli aspetti taciti. Kathy Acker è una “wreader”, un nuovo tipo di lettrice e di scrittrice insieme: invadente e prepotente, entra nel testo dove vuole, scopre e crea i propri collegamenti, aggiunge annotazioni e frammenti di altri testi ancora, e infine decide di chiudere la storia (che a quel punto è diventata sua) quando e nel modo in cui vuole.

In questo suo processo appropriativo e decostruente spesso fuoriesce una voce femminile, anche e soprattutto quando i testi sono prettamente maschili. Il soggetto di Acker non solo . femminile ma frequentemente è anche una folle, povera, alienata e dal linguaggio infantile. È una anomalia sociale, una “weird”. È la personificazione pura di quell'Altro che è stato a lungo una presenza nascosta dei discorsi culturali e della società occidentale essenzialmente patriarcali.

L'occultamento dell'Altro è istituzionalizzato dalla letteratura canonica, che altro non è che uno dei sistemi attraverso cui questi discorsi si fossilizzano e si perpetrano nel tempo. Come conferma Roland Barthes, i testi inglobati nella tradizione formano un sistema mitico che possiede il controllo sui valori e che naturalizza i comportamenti, attraverso la loro riproposizione costante come l'unico modo possibile. L'intenzionalità e la relatività del modo rappresentato viene persa nel gioco di rifrazioni interne e il testo scritto acquisisce una sorta di valore sacro, inviolabile e indisputabile nella societ. occidentale moderna.

Don Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes appartiene a questo canone ed . anzi considerato uno dei capolavori della letteratura mondiale. Attorno ai suoi personaggi si sono formati un immaginario e una ideologizzazione forti, di cui Acker si appropria per scrivere il suo Don Quixote (1986) al femminile. La strategia decostruttiva ackeriana vuole capovolgere le parti: l'Altro, il differente, la donna folle sar. elevata a soggetto parlante ed agente, mostrando la tradizione occidentale da un nuovo punto di vista. E posizionando una donna come protagonista svela già come il posizionamento di un uomo al centro dei tanti testi della letteratura canonica sia esso stesso una costruzione, una scelta relativa ma istituzionalizzata. Dal romanzo seicentesco, Acker riprende il titolo e la struttura narrativa più essenziale.

In Cervantes, il protagonista-cavaliere inizia un pericoloso viaggio in un mondo fantastico creatosi dalla lettura di romanzi, accompagnato da un fido servo, Sancio Panza. La sua missione è quella di difendere i deboli e riparare i torti e la porta avanti nel nome della donna che ha scelto di amare in nome di un ideale romantico. Acker sceglie per il suo Don Chisciotte la stessa missione in nome di una visione utopica d'amore, agli antipodi della visione reale di un mondo dominato dal denaro e dal potere. In Acker, il cavaliere è una donna che inizia un pericoloso viaggio in un mondo a metà fra fantastico e distopico, in cui incontra frammenti di testi provenienti dal canone letterario, dalla Bibbia e dalla cultura popolare. A farle da compagna è un cane-cagna, che cambia frequentemente di sesso. Come Sancio Panza nel romanzo originale, la cagna sarà spesso la controparte razionale della folle cavaliere. La sua missione sembra quella di ripercorrere il canone letterario e i discorsi sociali, sovvertendone i loro significati prestabiliti, ossia prendere la rivincita su una letteratura che l'ha occultata e su una società che l'ha emarginata, e scoprire una voce e un'identità in cui possa rivedersi.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Alla ricerca dell'autenticità. Kathy Acker e Vladimir Sorokin a confronto

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giulia Imbriaco
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Letterature moderne, comparate e postcoloniali
  Relatore: Franco Minganti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 200

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

usa
urss
decostruzione
dissacrazione
pulp
sorokin
acker
downtown new york
moskovskij konzeptualism

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi