Skip to content

Il valore delle risorse umane nelle società IT

Il valore d'impresa e le risorse umane

Tra le componenti che determinano il valore di un’impresa vi sono i cespiti (assets). In termini economici, con “asset” si definisce il bene o insieme di beni acquistati dall’impresa per essere impiegati nel processo produttivo nell’arco di più esercizi e rappresentano delle immobilizzazioni sotto il profilo della destinazione economica. I cespiti sono quindi beni strumentali dell’impresa, che permangono al suo interno per lunghi periodi di tempo ed i cui costi concorrono alla formazione del reddito dell’esercizio, attraverso il calcolo delle quote di ammortamento. Nelle imprese sviluppate nelle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, spesso non vi sono i classici asset di proprietà dell'impresa come i macchinari, gli impianti, gli automezzi, i magazzini. Bensì i componenti fondamentiali sono l’insieme dell’hardware, del software ed il know-how consolidato dalle risorse umane, grazie alle quali è possibile raggiungere determinati risultati e profitti. Nell’arco degli ultimi decenni, si è aperto un forte dibattito relativo a questi "asset intangibili", poiché le risorse umane, pur costituendo un grande valore per l’impresa, non possono ovviamente essere considerate di proprietà di quest’ultima e per questo non possono essere rilevate come voce di bilancio. In tal senso, non si riesce quindi a dare un esatto valore economico legato all’acquisizione, al “possesso” e la perdita delle risorse che lavorano all’interno di una impresa.
Alla luce delle osservazioni precedenti, emerge quanto all’interno delle società di consulenza IT, possa giocare un ruolo fondamentale l’aspetto legato al sapere preservare e sviluppare il valore d'impresa, attribuendo il giusto valore alle risorse umane. In questo senso, occorre considerare queste ultime come un vero e proprio asset strategico, estremamente rilevante per il valore della azienda. In un mondo in cambiamento, le risorse sono sempre più essenziali. Tanto più il cambiamento è rapido, tanto più le risorse non possono fare affidamento sul sapere consolidato e sono costrette ad affinare la capacità di risolvere problemi nuovi e inaspettati. Tecnologie, soluzioni organizzative, strumenti gestionali non sono sufficienti senza una adeguata capacità di applicarle in situazioni nuove e impreviste. Per questi motivi l'imprenditore deve affidarsi a persone capaci di muoversi nel cambiamento e che condividano con lui la tensione verso l'obiettivo, contribuendo al successo dell'impresa e difendendone, credendoci e consolidandone il valore. A tal proposito, è molto importante l’idea che egli ha dei propri dipendenti e che in tal senso viene percepita, direttamente o indirettamente, da questi ultimi. Con tutta probabilità, infatti, l'imprenditore che ha una scarsa opinione dei suoi collaboratori, ne riceverà prestazioni scadenti, mentre colui che ne avrà una buona opinione e sarà in grado di palesarla, si porrà senza troppi sforzi nella posizione di poter instaurare un rapporto equilibrato sotto diversi aspetti con i propri dipendenti, i quali a loro volta, saranno anche inventivati a dare il massimo in azienda. Riconoscere e valorizzare il patrimonio costituito dalle risorse umane è dunque una delle componenti essenziali della difesa e dello sviluppo del valore dell'impresa. Per questi motivi è importante incentivare i collaboratori non solo a sviluppare capacità strategiche, tecnologiche, commerciali, ma anche a valorizzarle e mantenerle nel tempo all’interno dell’azienda. Constatata, quindi, l’importanza qualitativa delle risorse all’interno dell’azienda, è ora importante osservare quali siano le componenti da tenere in considerazione al fine di mantere e consolidare questo asset strategico. In primo luogo è fondamentale mantenere la linea di pensiero che considera “le risorse umane come l’asset più importante dell’azienda” ad un livello non solo teorico. Concretamente, occore anzitutto tracciare un percorso strutturato della gestione delle risorse umane all’interno della vita aziendale. In tal senso è importante che il personale non venga abbandonato a se stesso e che non vi sia un clima in cui il lavoratore si possa sentire esclusivamente dedito al lavoro ed impossibilitato a far sentire la propria voce, qualunque sia il motivo. In un tale contesto i risultati non tarderebbero ad essere negativi. I lavoratori presto sarebbero demotivati e non assumerebbero iniziative; la loro produttività diminuirebbe, i conflitti sociali aumenterebbero e di conseguenza anche il business ne verrebbe influenzato in termini di risultati. Queste conseguenze sono naturali. Se le risorse umane non vengono valorizzate, sono mal gestite ed il clima lavorativo è pesante e poco stimolante, in breve tempo i dipendenti inizieranno a riaffacciarsi al mercato del lavoro, e presto o tardi, se ne andranno.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Il valore delle risorse umane nelle società IT

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Anna Bruno
  Tipo: Tesi di Master
Master in Master in Information Technology and Business Process Management
Anno: 2012
Docente/Relatore: Riccardo Magnone
Istituito da: Università degli Studi di Torino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 50

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi