Skip to content

Connessione Conflittuale - Autentico e Neutrale nella Modernità di Charles Taylor

Riflessività radicale

Nel cammino tayloriano, sulle tracce della genesi dell’ideale dell’autentico nella modernità, Cartesio gioca un ruolo molto importante, soprattutto, con l’affermazione della sua prospettiva disincantata, e della sua razionalità procedurale.
Taylor dice, che non possiamo certo nascondere, tutte le critiche che il dualismo cartesiano ha da sempre suscitato, tra l’altro già ben presenti tra i suoi stessi contemporanei più lungimiranti e sensibili, come Blaise Pascal, tuttavia l’idea di disincantamento razionale e di ragione strumentale, nei confronti della conoscenza del mondo, operata da Cartesio è stata comunque fondamentale nell’intero sviluppo dell’età moderna.
La questione che Taylor pone è che il soggetto distaccato cartesiano, immagine certamente vincente di tutta la nostra cultura moderna occidentale, deve essere comunque legato al suo ambito storico in cui, da una parte, il distaccamento del soggetto, conferma il ruolo di un agente congeniale al momento politico, economico e sociale, e, dall’altra parte, rappresenta la ragione stessa del suo successo da qui a venire:

My suggestion is that Descartes’s picture of the disengaged subject articulates the understanding of agency which is most congenial to this whole movement, and that is part of the grounds for its great impact in his century and beyond.

Riprendendo le conclusioni a cui è giunto Gerhard Oestreich, riguardo alle implicazioni morali neostoiche nella nascita dell’età moderna, Taylor afferma che, tra la fine del cinquecento e gli inizi del seicento, autori come Justus Lipsius e il francese Guillaume du Vair stavano preparando, ignari, il terreno alla fase di speculazione cartesiana; questi autori, ispirati dallo stoicismo classico, giungono non solo a dimostrare l’esistenza del dualismo di anima e corpo, ma anche il valore di un modello morale incentrato sulla padronanza di sé, che Cartesio utilizzerà nel suo modello di controllo strumentale.
Il successo del neostoicismo in quest’epoca si deve anche andare a ricercare, secondo Taylor, nelle esigenze emergenti di tutta un élite politica e militare, come ad es. quella di Guglielmo d’Orange, che chiedeva una pratica applicazione rigorosa della disciplina; in campo militare, applicare la disciplina, voleva significare combattere rispettando le strategie del comando, il cui scopo ultimo era esclusivamente la vittoria in campo; in campo politico, con le nuove competenze di uno stato assolutistico, la disciplina andava applicata nell’amministrazione civile, nella regolamentazione dei commerci, nell’organizzazione del lavoro, nella prassi quotidiana, nelle usanze e nei costumi.
Taylor, citando Michel Foucault e il suo libro “Sorvegliare e punire”, sottolinea come si è andata diffondendo, proprio in quest’epoca, l’applicazione della disciplina all’interno degli eserciti, degli ospedali, delle scuole e anche nei ricoveri per indigenti; è in questo momento storico che si afferma quell’ideale, a noi contemporanei tanto caro, di un essere umano in grado di agire ed ottenere risultati solo attraverso un’azione metodica e disciplinata; in campo filosofico, nell’amministrazione dello stato, nell’organizzazione militare, nello spirito del governo e nei regimi della disciplina, troviamo sempre un uomo razionalmente teso a strumentalizzare tutti i suoi desideri, tutte le sue inclinazioni, tutte le sue tendenze e tutti i suoi abiti intellettuali, per ri-modellare tutto al solo fine di realizzare il suo proprio profilo intimamente desiderato; per fare questo è necessario abbandonare tutte le cose non conformi a questo fine, e allo stesso tempo rinforzarne alcune altre congeniali alle nostre convinzioni.

Questa nuova modalità operativa, del soggetto distaccato e del controllo razionale strumentale, è la particolarità caratteristica della persona dell’età moderna; è infatti un modo di agire, in grado di strutturare la nostra propria personalità, di cui, noi oggi, non possiamo farne a meno, o meglio costituisce il tratto fondamentale della nostra stessa capacità con cui, ora, percepiamo la nostra stessa individualità.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Connessione Conflittuale - Autentico e Neutrale nella Modernità di Charles Taylor

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Fabrizio Bortolon
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Filosofia
  Relatore: Leonardo  Casini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 225

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

etica
filosofia morale
charles taylor
connessione conflittuale
consulenza filosofica
filosofia contemporanea
uomo moderno
disagio moderno
comunità
sfida

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi