Skip to content

La reazione della pubblicità alla crisi economica: svolta razionale o emotiva?

Crisi economica in Australia

L’isola australiana sembra aver evitato il grande male che ormai da anni attanaglia soprattutto l’Europa.
Anzi l’Australia viene addirittura considerata come cura al grande male.
Secondo la classifica stilata dall’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE), la terra dei canguri è il posto dove si vive meglio su tutti i fronti: occupazione, reddito, salute, trasparenza dell'amministrazione, casa, qualità della vita, conciliazione vita-lavoro, rete sociale, ambiente, sicurezza, educazione.
L’origine di tale risultato è da ricercare nella capacità da parte dell’Australia di esser rimasta fuori dal vortice della crisi economica.
A Sydney il tasso di disoccupazione è abbastanza basso (4,9%) se lo si confronta con quello degli altri Paesi sviluppati (l’Eurozona presenta un tasso pari a 8,1%).
Il popolo australiano continua ad essere fiero del proprio Paese, avendo fiducia nelle istituzioni pubbliche che si presentano estremamente trasparenti.
Ovviamente l’isola non è da considerarsi completamente immune dal virus “crisi economica”; la sua concretizzazione è stato un lieve calo dei consumi interni e delle esportazioni ma ciò non ha arrestato la crescita vertiginosa che caratterizza l’Australia (si stima che la crescita non si arresta da 21 anni, un record senza eguali).
Ciò che non è stato minimamente intaccato è l’export di risorse naturali, come carbone e minerali di ferro, soprattutto verso la Cina che è il primo partner commerciale australiano.
Ma quello che rende questa isola una vera e propria cura contro la crisi, non è solo il grande successo in termini economici in questo periodo di recessione, ma è soprattutto il grande appeal che la terra dei canguri possiede verso i giovani, soprattutto.
L’Australia è considerata il piano alternativo per sfuggire alla crisi occupazionale che attanaglia soprattutto i giovani europei: negli ultimi anni centinaia di giovani laureati, e non solo, hanno attraversato l’oceano per sfruttare le risorse occupazionali che il Paese offre.
Inoltre molte iniziative sono promosse dallo stesso governo, in particolare, il Ministero del Turismo ha ideato nuove opportunità lavorative che hanno però il profumo di reality show: ha offerto a giovani stranieri tra i diciotto e i trent’anni la possibilità di candidarsi per professioni ben remunerate e molto divertenti come fotografo di lifestyle, specialista del divertimento, gustatore di cibi e vini.
Tutto ciò ha dato all’Australia una grande visibilità e soprattutto l’attributo di “isola felice”.

Questo brano è tratto dalla tesi:

La reazione della pubblicità alla crisi economica: svolta razionale o emotiva?

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Barone
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Economia aziendale e management
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Anna Uslenghi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 34

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi