Skip to content

Ultrasonic desorption of mercury from contaminated sediments: influence of the chelating agent DMPS

Interaction between mercury species and organic matter

Among the factors which play a role in mercury behaviour in sediments and aquatic environments, the presence of organic matter or, more specifically, of its dissolved fraction (dissolved organic matter, DOM), is probably the most important. DOM is ubiquitous in water, soil, and sediment environments and frequently controls a number of environmental mechanisms that are relevant for the behavior of mercury, in aquatic ecosystems. These processes include mineral dissolution and precipitation, photochemical oxidation and reduction reactions, and the speciation, solubility, mobility, toxicity and fate of metals. The compounds that constitute DOM also indirectly influence the fate of metals in aqueous systems by controlling ecological transformations serving, for example, as a substrate for microbially mediated reactions. In the case of mercury, DOM can promote the activity of microorganisms which are responsible of methylation. We will show in this section that DOM interacts with mercury, in all its forms (Hg(II), HgS(s), and MeHg), very strongly through different mechanisms. Strong complexation can facilitate the passage of mercury from natural and contaminated soils and sediments into streams and groundwater, increasing water column concentrations of mercury and thus the dissolved fraction of mercury and methyl mercury. Promoting dissolution, DOM influences the partitioning of mercury species between dissolved and solid phases. This is a key factor in the assessment of mercury contaminated sites because partitioning between sediments and water influences mobility, reactivity and bioavailability of mercury species. In this section the most important aspects concerning mercury-DOM interactions will be analysed. Firstly I will report some experimental evidence about the strong correlation between mercury dissolved concentrations and DOM, graphically and in terms of conditional stability constants. I will justify then these results from a chemical point of view, describing the nature and the strength of mercury binding to DOM most reactive sites, the sulphur ones. After having described the mechanism of mercury adsorption onto to DOM, I'll provide a brief description of other minor processes which can influence mercury cycling in the aquatic environment.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Ultrasonic desorption of mercury from contaminated sediments: influence of the chelating agent DMPS

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Paola Bottega
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria per l'ambiente e il territorio
  Relatore: Daniele Goi
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 144

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

soil washing
ultrasound
mercury
site remediation
sediment pollution
bonifica
mercurio
siti contaminati

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi