Skip to content

La posizione costituzionale dei partiti politici ''anti-sistema'' nell'ordinamento giuridico spagnolo: dallo scioglimento ex auctoritate di Batasuna alla legalizzazione di Sortu

La peculiarità dell'ordinamento giuridico spagnolo

Nello scorso capitolo è stata affrontata in ottica generale, nella duplice prospettiva puramente teorica e comparatistica, la tematica della posizione costituzionale dei partiti antisistema, nonché del controllo e dei mezzi di difesa dell'ordine democratico avverso i medesimi. Delineato così un quadro teorico complessivo, sebbene non esaustivo, e approntato uno strumentario concettuale dal quale attingere plurime e complementari chiavi di lettura, è adesso possibile (e fecondo) spostare la lente d'indagine sull'ordinamento giuridico spagnolo, allo scopo di comprendere come la protezione della democrazia possa manifestarsi e "vivere" concretamente nell'esperienza di uno specifico sistema giuridico.
Molteplici le peculiarità dell'ordinamento ispanico destanti l'interesse dello studioso: ex multis, si tengano in considerazione, per il momento, due fattori di ordine temporale, che, sebbene non siano, di per sé, di rilevanza immediata, perlomeno non sul piano strettamente giuridico, risultano, tuttavia, causa prima di una vasta moltitudine di tratti, anch'essi peculiari, che si avrà modo di esaminare nelle pagine a seguire. Il primo "fattore temporale" è rappresentato dalla relativa giovinezza della Carta costituzionale, redatta in un momento storico, il 1978, nel quale le Costituzioni post-belliche di Paesi della medesima area geopolitica e "geogiuridica" portavano a termine il periodo di rodaggio e pervenivano alla piena maturità politico-giuridica. Il secondo fattore è costituito dalla posteriorità e dalla contiguità temporale della Legge Organica 27 giugno 2002, n. 6, c.d. Ley Orgánica de Partidos Políticos (LOPP), nei confronti dell'attentato terroristico del World Trade Center, le quali, inevitabilmente, calano l'intervento normativo in quel particolare contesto socio-giuridico, scaturente appunto dai fatti dell'11/9, caratterizzato dalla crisi dello Stato di diritto e dalla reviviscenza di questioni dottrinali da tempo sopite.
L'analisi di cui ai prossimi paragrafi si articola, grosso modo, su tre livelli strettamente interconnessi inter se: 1) il livello costituzionale, inerente, da un lato, ai principi, espliciti e non, fissati dalla Carta e, dall'altro, ai limiti imposti al legislatore ordinario (organico); 2) il livello della legislazione ordinaria, la quale prende corpo nelle due normative in materia di partiti politici (la L.O. n. 6/2002 e la precedente normativa precostituzionale da essa abrogata), nonché, seppur marginalmente, nella legge elettorale; 3) il livello giurisprudenziale (con attenzione particolare alle pronunce del Tribunal Constitucional e del Tribunal Supremo), sia per quanto concerne l'interpretazione delle suddette normative che l'applicazione delle stesse ai casi concreti.

Questo brano è tratto dalla tesi:

La posizione costituzionale dei partiti politici ''anti-sistema'' nell'ordinamento giuridico spagnolo: dallo scioglimento ex auctoritate di Batasuna alla legalizzazione di Sortu

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Emanuele Cassaro
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Mario Bertolissi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 322

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

terrorismo
partiti politici
batasuna
democrazia protetta
scioglimento autoritativo
sortu
ley organica 6/2002
ley 54/1978

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi