Skip to content

La creatività come forma d'intelligenza. Le concezioni teoriche di Robert J. Sternberg e di Howard Gardner

Gardner e la teoria delle intelligenze multiple

Howard Gardner è uno psicologo americano piuttosto noto.
Come molti suoi colleghi, iniziò ad interessarsi dell’analisi dell’intelligenza partendo dagli aspetti più generici fino ad esempio a tentare di comprendere come dovesse essere eventualmente misurata o sviluppata; il merito riconosciuto all’autore è di esser stato tra i primi ad avvertire che non era necessario riferirsi ad essa come un’unica istanza bensì come multipla. L’intuizione di Gardner parte da uno studio incrociato che mette a confronto gruppi di soggetti differenti fra cui individui con lesioni celebrali, bambini prodigio, individui con particolari abilità, adulti e bambini nelle norma, idiots savants ed esperti in differenti ambiti e appartenenti a diverse culture. Analizzando i dati Gardner intuisce che, se conseguentemente a una lesione celebrale, alcune funzioni rimanevano invariate, allora, era probabile fossero autonome rispetto ad altre e di conseguenza dovrebbero essere concepite come sistemi a sé stanti. Ciò che l’autore intende come intelligenza è fondamentalmente una sorta di potenziale che può essere espresso dal soggetto sia per operazioni che possono avvantaggiare un sistema o anche svantaggiarlo, risulta quindi come una sorta di costrutto solo potenzialmente utile. Dal punto di vista dello studio delle capacità e delle abilità, si può pensare all’intelligenza come a un insieme di processi che “sanno come si fanno le cose”. Ci si dovrebbe inoltre ricordare che ciò che l’uso comune ha sempre inteso come intelligenza è fondamentalmente un concetto teorico; in pratica si è sempre dato per scontato che questa sia un’entità tangibile e misurabile, ma per un’indagine scientificamente puntuale dobbiamo ricordarci che questo non è esattamente un dato reale, quindi un approfondimento non può che essere utile.
Nei suoi primi lavori Gardner identificherà sette tipi d’intelligenza o, meglio, illustrerà come una persona possa esprimere le proprie capacità intellettive attraverso sette modi diversi di essere intelligenti e, in un secondo tempo, ne aggiungerà altre.
Nella quotidianità vi sono soggetti che si esprimono meglio con la parola, sia scritta o parlata; questi individui saranno padroni nel manipolare la sintassi, la struttura del linguaggio, la semantica e l’uso pratico della lingua, avranno facilità nell’apprendere verbalmente, nello spiegare, nell’insegnare, nel saper essere persuasivi. Questi individui sono considerati da Gardner come possessori di un’intelligenza chiamata linguistica.
Secondo alcuni psicologi l’acquisizione del linguaggio implica dei processi speciali che non troviamo nelle altre sfere intellettuali, mentre secondo altri quest’acquisizione presuppone l’utilizzo di processi psicologici generali. Un supporto alla prima tesi ci viene offerto per ciò che concerne i processi sintattici e fonologici si può infatti notare come lo sviluppo del linguaggio, ad esempio, non venga eccessivamente condizionato dall’interazione con i fattori ambientali; pensiamo ai bambini nati sordi sono in grado sin da piccolissimi di barbugliare suoni che verranno trasformati in un linguaggio, probabilmente perché specifici dell’essere umano. Lo stesso tipo d’indagine verrà applicato allo studio delle altre sei intelligenze identificate da Gardner tra cui quella musicale, spaziale, logico-matematica, corporeo-cinestetica e personale. [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

La creatività come forma d'intelligenza. Le concezioni teoriche di Robert J. Sternberg e di Howard Gardner

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Cristina Mora
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Alberto Argenton
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 105

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

creatività
intelligenza
gardner
sternberg
intelligenza multipla
creatività come propulsione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi