Skip to content

Introduzione degli insetti nella dieta occidentale: studio preliminare sulla disponibilità a sperimentare diete alternative

Gli insetti e l'uomo

L'eterogeneità nella morfologia, nell'anatomia, nella biologia e nell'etologia ha conferito a questi animali un ruolo di primo piano nella colonizzazione della Terra con manifestazioni di una notevole capacità di competizione. Gli insetti, di conseguenza, sono organismi che, in positivo o in negativo, hanno una stretta relazione con l'uomo e le sue attività, fino a condizionarne, più o meno direttamente, l'economia, l'alimentazione, le abitudini e la salute (Wikipedia, 2012).
La loro dannosità è forse l'aspetto più evidente che vi si associa; in realtà il numero di specie significativamente dannose è irrisorio a fronte del numero di specie utili o indifferenti, ma queste possono causare danni di tal entità da costituire dei veri e propri flagelli.
Lo studio come fattori di danno si colloca in quattro ambiti d'interesse:
Agroforestale: caratterizzato da situazioni in cui questi attaccano i vegetali da cui l'uomo trae utilità diretta o indiretta.
Agroalimentare: quando si ha l’attacco di derrate, in quanto possono causarne la distruzione totale o l'inservibilità o accelerarne la decomposizione,
Tecnologico: in quest’ ambito sono particolarmente dannose le specie che attaccano il legno da opera e tutti i suoi manufatti.
Igienico-sanitario: sono d'interesse medico o veterinario quando attaccano i vertebrati superiori, in particolare i parassiti epizoici, gli endoparassiti e i predatori ematofagi. Questi insetti sono responsabili di affezioni dirette oppure microbiche poiché vettori di virus e microrganismi patogeni.

Per quanto concerne gli aspetti positivi, gli impieghi economici erano di grande importanza soprattutto in passato: prima dell'avvento della chimica industriale, infatti, erano sfruttati per ricavarne sostanze utilizzate per vari scopi, come coloranti, lacca, cera. Rappresentativa è l'importanza che ha avuto il bombice del gelso, il cui prodotto, la seta, è stato per secoli il protagonista degli scambi commerciali tra l'Asia e l'Europa. L'impiego economico per eccellenza, in questo momento, riguarda le api, utilizzate per la produzione del miele, della cera e, secondariamente, di pappa reale e propoli.
Nei giorni nostri assumono un ruolo sempre più centrale come organismi ausiliari; un esempio su tutti riguarda gli antropofagi, i quali sono utili, se non essenziali, come fattori di controllo naturale di artropodi dannosi. Questo ruolo è oggi messo in primo piano nelle varie forme di agricoltura sostenibile (agricoltura biologica, coltivazioni condotte con i criteri della lotta biologica ed integrata, ecc.) e in ambito forestale. L'importanza degli insetti ausiliari è tale che ormai sono una realtà economica, le cosiddette biofabbriche, allevamenti industriali per l’impiego nella lotta biologica o biotecnica. Questo settore ha finora occupato un ruolo marginale, soprattutto per l'elevato costo, poco competitivo nei confronti dell’industria chimica, tuttavia è in espansione per la domanda crescente di salubrità ambientale e alimentare. [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Introduzione degli insetti nella dieta occidentale: studio preliminare sulla disponibilità a sperimentare diete alternative

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Assunta Ricciardi
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Agraria
  Corso: Scienze e tecnologie agroalimentari
  Relatore: Fabio Verneau
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 102

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sostenibilità
carne
dieta
allevamento
bovini
insetti
alternativa
insect

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi