Skip to content

LE PASSIONI AL MURO - Analisi semiotica delle scritte sentimentali sui muri in città

Scrittura sui muri e arte. Il caso ''A love letter for you''

Se, finora, ci siamo occupati delle scritte sui muri, semplici ma allo stesso tempo complesse, in questo capitolo tratteremo e analizzeremo i murales, dipinti con finalità artistiche. In particolare, il corpus specifico sarà formato dai lavori realizzati da alcuni artisti, effettuati nell’ambito del progetto “A love letter for you”. Si tratta di un progetto senza precedenti di arte pubblica ideato da Steve Powers e la Philadelphia Mural Arts Program.
Steve Powers (25 Maggio 68) è un artista originario di Overbrook, un quartiere della città di Philadelphia, divenuto famoso per l’esecuzione di graffiti nella sua città nativa e nella città di Philadelphia sotto il nome di ESPO. I lavori di ESPO hanno spesso sfumato in un confine tra legale e illegale, anche se lo stesso Powers ha più volte definito le sue creazioni come una sorta di servizio pubblico. Nel 99 ha subito anche un arresto, dopo essere stato accusato di atti vandalici per la realizzazione, durante una protesta, di graffiti: avrebbero deturpato, secondo le autorità, i muri cittadini. Il progetto più recente di Powers è, per l’appunto, A love letter for you, un “commovente” progetto murale nella città di Philadelphia, riguardante la complessità delle relazioni. ESPO e il suo equipaggio hanno dipinto cinquanta murales, caratterizzati dal fatto di contenere, al loro interno, messaggi d’amore.
Nel sito web omonimo, www.aloveletterforyou.com è possibile visionare alcune sezioni che descrivono l’ideazione di alcuni di questi murales, che Powers e gli altri writers (così si chiamano questi artisti) hanno appositamente realizzato per dare credito al progetto, per l’appunto.
Un’importantissima considerazione che non deve sfuggire, e che mi ha incentivato nello studio di questo corpus, è, anche, il fatto che i murales, come le scritte analizzate precedentemente nel primo capitolo, presentano alcune caratteristiche specifiche.
I murales che andremo a trattare, infatti, possiedono una caratteristica interessante che, al contrario, non risulterà essere presente nelle scritte sentimentali che abbiamo preso in considerazione. È come se la coppia oppositiva che si delinea dal confronto tra murales e scritte risulti essere caratterizzata dai termini /progettato/ vs /estemporaneo/.
Nel caso dei murales, dunque, la definizione del concetto di /progetto/ si dipana in varie fasi. È prevista dapprima la creazione del “bozzo”, il progetto del pezzo che verrà poi realizzato. In questa fase si decidono le forme, i colori e le proporzioni.
Si procede col tracciare le cosidette linee-guida, un primo scheletro del disegno, in genere con colori chiari, in modo da poter poi essere facilmente coperti dagli strati successivi.
Si eseguono, dopo, le prime campiture (riempimenti) di colore, e una rifinitura aggiungendo sfumature, riflessi di luce e profondità.
Dunque, l’idea di un dipinto, progettato, per l’appunto, è facilmente deducibile dalle varie fasi che conducono verso la sua realizzazione.
Dal canto opposto, le scritte sentimentali, studiate e analizzate nel capitolo precedente, si caratterizzano per la presenza del fattore dell’/estemporaneo/, in quanto non risultano appoggiarsi a una precedente idea grafica di realizzazione o ad un precedente progetto, non sono effettuate sui muri da persone che possono essere definite veri e propri writers, nell’accezione prettamente tecnica del termine, bensì da persone che, nell’esternare e rendere pubblici i loro pensieri, ricorrono a una sorta di improvvisazione nella creazione dei loro messaggi. Da queste considerazioni si può dedurre, pertanto, anche la resa grafica differente dei murales rispetto a quella delle scritte murarie sentimentali. Ciascun artista, nell’ottica del progetto A love letter for you, che prevede degli scopi artistici ben definiti e progettati, non potrà, pertanto, non realizzare il proprio lavoro se non attendosi a certi schemi compositivi.

Questo brano è tratto dalla tesi:

LE PASSIONI AL MURO - Analisi semiotica delle scritte sentimentali sui muri in città

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Roberto Tarantino
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: GIORNALISMO PER UFFICI STAMPA
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Gianfranco  Marrone
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 108

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

greimas
roland barthes
federico moccia
gianfranco marrone
semiotica passioni
tre metri sopra il cielo
frammenti di un discorso amoroso
scritte sui muri
quadrato semiotico
ho voglia di te

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi