Skip to content

L'efficacia personale nel mondo del lavoro

La scelta di una carriera e la sua evoluzione

Il senso di efficacia svolge un ruolo chiave nella scelta e nello sviluppo di una carriera. Quanto più è elevato il senso di autoefficacia per l’esecuzione delle attività connesse all’istruzione e per le funzioni lavorative, tanto più ampio è il ventaglio di possibilità di carriera che le persone prendono in considerazione e tanto maggiore è l’interesse per esse. Intere categorie di lavori vengono scartati sulla base del senso di efficacia, a prescindere dai vantaggi che potrebbero procurare. Non sono l’esperienza o le abilità in sé a modellare le prestazioni scolastiche e le scelte professionali, ma le convinzioni di efficacia personale costruite sulla base di tali esperienze.

Nell’agire ci affidiamo alle nostre concezioni personali dei vari lavori; anche se queste possono basarsi su convinzioni erronee circa le abilità richieste dalle occupazioni. Per esempio molti scartano le offerte di lavoro che richiedono la conoscenza del computer, pensando che il requisito si riferisca a programmi sofisticati di elaborazioni dati, oppure la conoscenza dell’inglese, credendo che ci sia l’obbligo di una capacità di linguaggio fluente.

Nella scelta della carriera ha un peso determinante la classificazione culturale delle carriere professionali in tipicamente maschili e tipicamente femminili. Quando un stereotipo sessuale indica un certo lavoro come poco adatto per una donna, questa si giustifica giudicandosi meno capace di eseguire le abilità in esso implicate.
Le aspirazioni delle donne e le loro convinzioni sulle proprie capacità sono modellate dalla famiglia, dal sistema educativo, dai mass media e della cultura d appartenenza.
Le convinzioni dei genitori sulle capacità dei figli e le aspettative sulla loro riuscita cambiano a seconda del sesso dei figli: pensano che per le femmine la scuola sia più difficile, aspettandosi uno standard più basso e sono meno severi verso le figlie rispetto ai figli maschi. Gli studi di Philips e Zimmerman hanno notato che il senso di competenza dei maschi tende a essere eccessivo e quello delle femmine tende a essere irrealisticamente basso poiché queste adottano con il tempo la visione dei genitori di stereotipo femminile, sottovalutando le proprie capacità. Con il tempo cominciano a perdere la fiducia, puntando verso una via “facile”, fatta di obiettivi facilmente raggiungibili.

Le donne hanno un senso di efficacia minore rispetto agli uomini per quanto riguarda le attività di tipo scientifico. Anche se le donne rappresentano la metà della forza lavoro totale, non molte di loro scelgono carriere in settori scientifici o tecnici o in altre occupazioni di tradizionale dominio maschile. Certe inibizioni dell’autoefficacia connesse al sesso non derivano tanto dalle singole abilità in se stesse quanto piuttosto dal fatto che esse sono associate a stereotipi maschili. Perfino quando queste riescono a essere visibili in occupazioni prima loro “recluse” (es leadership, manager…), la loro rarità nelle posizioni di status superiore scoraggia e intimorisce.

L’efficacia personale affiancata dalla regolazione per le attività di studio e dalla gestione dello stress spiegherebbe una porzione maggiore della variazione dello sviluppo della carriera.
Infatti le convinzioni di efficacia spiegano non solo l’impegno con cui si cerca un lavoro, ma a monte spiegano i risultati scolastici degli studenti e la costanza con cui essi seguono un certo tipo di studi. Il senso di efficacia crea gli interessi attraverso il coinvolgimento in alcune attività e le soddisfazioni derivanti dalla conquista di mete verso un padroneggiamento progressivo. Esso promuove la fermezza, una persistenza verso i risultati prestazionali e il successo nel proseguimento della carriera attraverso diversi processi motivazionali, cognitivi e affettivi.
Le aspirazioni genitoriali aumentano le aspirazioni di istruzione dei figli e il loro senso di efficacia scolastica e sociale. Un mix di aspirazioni basse dei genitori e nel bambino e un debole senso di efficacia per le carriere di livello più alto può generare un’inerzia e un volersi rifiutare nel fare qualcosa di concreto per avvicinarsi a obiettivi educativi di eccellenza e una ricerca nel mondo del lavoro basata su lavori manuali o monotoni.

Questo brano è tratto dalla tesi:

L'efficacia personale nel mondo del lavoro

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Gianina Cernat
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia, Finanza e Diritto per la Gestione d'Impresa
  Relatore: Mauro Gatti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 28

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi