Skip to content

Criticità e fattori di valorizzazione della Comunità Montana Valli Po-Bronda-Infernotto

Le diverse teorie sistemiche sul territorio

Studiosi talvolta riconducibili a discipline tra loro diverse e distinte, hanno formulato varie e molteplici interpretazioni riguardo al territorio. Ognuna di esse risulta esser parte del quadro teorico cui si perviene analizzando l'entità territoriale mediante l'approccio sistemico vitale.
Ciò dimostra ulteriormente la validità della concezione sistemico-vitale, dando risalto alla sua capacità di compendiare tutti i vari aspetti posti in luce dalle varie teorie.
Verranno illustrate, quindi, alcune delle principali concezioni del territorio che di esso propongono una lettura in chiave sistemica.

Una prima teoria che merita di essere menzionata è quella del paesaggismo o Landscape Approach. In base ad essa, il territorio viene inquadrato come superficie dotata di confini obiettivamente delineabili e di una certa quantità di risorse che la caratterizzano a livello visivo ed estetico. Il territorio è dunque considerato, in tale prospettiva, come un paesaggio naturale, la cui visione d'insieme risulta, però, meno importante rispetto ai singoli elementi che la costituiscono.
Dall'approccio paesaggistico, a causa delle sempre maggiore necessità di concentrare l'attenzione non più soltanto sulle singole componenti naturali, ma anche sul loro rapporto con l'uomo, si è pervenuti ad una visione ecosistemica del territorio. In quest'ultima, infatti, passa in primo piano l'analisi delle interazioni tra le varie componenti dell'entità territoriale.
All'interno di tale prospettiva si riscontra una diramazione in due categorie interpretative.

La prima è costituita dalla Landscape Architecture, che, in un primo momento, già configurando un'integrazione della componente umana all'interno dell'ambiente naturale, propone una progettazione territoriale ispirata a valori paesaggistici che siano, seppure nel rispetto della componente naturale, il più possibile vicini alle esigenze ed ai bisogni espressi dalla componente umana. In particolare, secondo tale visione, è presente un rapporto di antagonismo tra uomo e territorio che si risolve sempre a favore del primo. Nelle elaborazioni successive della teoria, emerge in modo più decisivo, la natura sistemica del territorio e questo fa sì che il suo rapporto con la componente antropica risulti connotato positivamente, come integrazione e collaborazione, anziché come antagonismo. Si perviene così ad una co.progettazione tra uomo e natura, nell'ambito della quale l'elemento umano si occupa di rilevare attentamente tutti i subitemi ambientali, al fine di cogliere e valorizzare ogni potenzialità delle risorse di cui il territorio è dotato (ovvero di sviluppare le cosiddette vocazioni territoriali). Questa vocazione è però caratterizzata da una condizione di forte staticità, in quanto percepisce le vocazioni come immutabili e non offre elementi per comprendere come possano verificarsi possibili innovazioni e cambiamenti.

La seconda teoria, che può essere fatta rientrare nell'ambito della visione ecosistemica, nasce proprio dall'esigenza di superare i limiti della concezione appena illustrata ed è quella della Landscape Ecology. Essa, infatti, pur risultando ancora incentrata sulla dimensione naturalistica, presenta un forte elemento di novità, poiché configura l'ecosistema naturale come un sistema vivente. In una simile ottica, vengono esaltati i dinamismi ambientali e, quindi, l'equilibrio dinamico tra le componenti naturali ed antropiche. Le nozioni di superficie spaziale e di confine perdono di significato, in quanto rappresentano un limite evidente alla comprensione dei meccanismi evolutivi che caratterizzano il sistema territoriale.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Criticità e fattori di valorizzazione della Comunità Montana Valli Po-Bronda-Infernotto

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Davide Capitelli
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Economia
  Corso: Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale
  Relatore: Giovanni Quaglia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 228

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

turismo
marketing territoriale
demografia
piano di sviluppo
distretto industriale
politiche territoriali
comunità montana
valle po
rivalutazione territoriale
sistema territoriale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi