Skip to content

L'Evoluzione del Social Shopping. Il caso ''Groupalia''

Potenzialità delle aziende di social Shopping: I processi tipici di produzione. L'attività dei Social Shopping

Oggi, quello dei Social Shopping, è un autentico mercato alternativo dove il web ha contribuito a predisporre un meccanismo di consumo caratterizzato dall'emissione di gruppi di spesa con grossa forza negoziatrice.
Detto fenomeno non è nato con la rete, ma su internet è diventato imponente; il Web è stato la base affinché il fenomeno dei gruppi di acquisto collettivo prendesse piede a livello industriale e divenisse un mercato altamente competitivo. Le nuove tendenze vedono i Social network impegnati nell'integrazione di una piattaforma e-commerce all'interno del loro network. Facebook ha già denominato tale piattaforma F-Commerce; questo stimolerà ancora di più il commercio social e l'interazione dei gruppi di acquisto, sempre impegnati nella ricerca del perfetto sconto per la giusta occasione. Oggi le aziende si stanno adeguando alle nuove opportunità di vendita social curando sempre di più la loro visibilità sul web, aggiornando continuamente i propri profili, creando delle community attorno al proprio brand: Ikea, ad esempio, offre l'opportunità agli utenti di votare sul proprio sito una serie di prodotti, di cui quelli più cliccati saranno mostrati in uno showroom virtuale arredato collettivamente ed offerti con ulteriori sconti.
E' il nuovo modo di utilizzare internet per fare business accrescendo il fatturato e le esportazioni .
Ma, nonostante internet sia un'opportunità importante per le diverse aree economiche e sociali, in Italia lo sviluppo del digitale è ancora in ritardo rispetto agli altri paesi: l'Italia si colloca al 27° posto tra i 34 paesi del'OCSE. L'accesso alla banda larga su ampia scala, che permette una maggiore velocità di utilizzo di internet grazie all'elevata capacità di trasmissione dei dati, è un requisito indispensabile per lo sviluppo di nuovi servizi e soluzioni digitali, tanto per i consumatori quanto per le imprese, perché l'attività di Social Shopping si basa su nuove tecnologie e servizi che sono per loro natura globali e che evolvono con grande rapidità. Eppure la normativa applicabile è ancora legata a principi di territorialità e non risponde alla dinamicità imposte dall'evoluzione tecnologica; coesistono infatti oggi direttive europee inadeguate per supportare l'evoluzione tecnologica, e, spesso, le interpretazioni giurisprudenziali nazionali sono in contrasto con i principi dettati dalle direttive stesse.
Ma nonostante tutto, la dinamicità dei Social Shopping non ha freno; in Italia negli ultimi anni sono fiorite nuove start up che hanno dato impulso all'imprenditorialità giovanile. Il Premio Nazionale Innovazione ideato e promosso da Telecom Italia ad esempio, rientra in queste iniziative. Lanciato nel 2009, il premio, ha lo scopo di valorizzare i giovani talenti dell'innovazione e di sostenere la creazione di start-up operanti con tecnologie internet avanzate. fino ad oggi al premio si sono candidati oltre 11000 aspiranti imprenditori che hanno presentato oltre 3000 piani industriali.
I Social Shopping ormai condizionano il mercato con la leva del gruppo, sono forti del numero di persone che seguono le loro offerte, condizionandone le scelte attraverso proposte interessanti e sottoponendo i propri partecipanti al gruppo a continue sollecitazioni per l'acquisto di prodotti e servizi. I Social Shopping sono, dunque, stimolatori del bisogno, anche quello non strettamente necessario; il consumatore deve quindi maturare una spiccata capacità critica per saper discernere le infinite offerte e saper scegliere in base alle sue reali necessità e non solo in base alle sollecitazioni del gruppo. Inoltre i Social Shopping sono il canale preferenziale per diffondere le nuove tendenze ed i nuovi prodotti; più la community è ampia, più i nuovi prodotti e servizi sono diffusi rapidamente, abbattendo gli sforzi che il mercato tradizionale o i siti monomarca compiono per diffondere i nuovi prodotti.

Questo brano è tratto dalla tesi:

L'Evoluzione del Social Shopping. Il caso ''Groupalia''

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Gaetano Castaldo
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli studi di Napoli "Parthenope"
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Michele Simoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 67

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

marketing
e-commerce
web
coupon
comunicare
social shopping
groupalia
couponing
evoluzione social shopping
traffic store

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi