Skip to content

La nuova informazione geografica per il turismo: dal Gis ai social network

L'informazione geografica e il turismo accessibile

Per turismo accessibile si intende l'insieme di servizi e strutture in grado di permettere a persone con esigenze speciali la fruizione della vacanza e del tempo libero senza ostacoli e difficoltà.
Di 35 milioni di persone in Europa con mobilità ridotta solo 5 milioni viaggiano con regolarità.
La nuova informazione geografica può essere sfruttata per agevolare la fruizione di beni e servizi turistici a anziani o persone con handicap?
Si prenda il caso di Comunipertutti. L'Italia non è un paese all'avanguardia per i servizi legati alle sue infrastrutture, e sono sempre tanti gli articoli e le inchieste di denuncia su questo tema: autobus sprovvisti delle pedane per far accedere disabili in carrozzina, marciapiedi stretti, fuori norma o inesistenti, stazioni metropolitane ostili e poco accessibili.
Comunipertutti.it è un progetto ideato, realizzato e promosso dalla Cooperativa Indipendent L. di Merano pensato per migliorare l'accessibilità dello spazio urbano attraverso l'abbattimento delle barriere architettoniche presenti nelle città. In seguito a una prima analisi professionale dell'accessibilità del territorio, Comunipertutti.it realizza una mappa, corredata da eventuali fotografie, grazie alla quale rende visibili i punti critici. I primi progetti pilota sono stati realizzati in Alto Adige e precisamente nei comuni di Merano, Campo Tures e Silandro e una mappatura completa è disponibile anche per la città di Bolzano.
Come si legge sul sito di Comunipertutti.it, «l'idea è quella di non fermarsi solo al monitoraggio e all'analisi del territorio ma l'obiettivo del progetto è l'individuazione sistematica di tutte le barriere architettoniche sia per disabili fisici che sensoriali e la conseguente elaborazione di specifiche proposte di miglioramento che consentano ai Comuni di effettuare graduali adattamenti e ammodernamenti per abbattere le barriere architettoniche».
Non solo analisi dunque, ma anche proposte operative, consigli ovvero tips. L'idea del suggerimento e del consiglio è parte integrante della filosofia crowdsourcing che sta alla base di servizi come OpenStreetMap e social network come Foursquare. Da una costola di Comunipertutti è nato, in seguito, il progetto Bolzanopertutti; tra le parole chiave della dichiarazione d'intenti troviamo:
• accessibilità
• cittadinanza
• disabilità
• turismo
Bolzanopertutti si prefigge come obiettivo, dunque, quello di offrire una nuova risorsa turistica ad un vasto bacino di potenziali nuovi clienti.
L'innovazione nel campo dell'utilizzo dell'informazione geografica per superare le difficoltà di accessibilità è testimoniata anche dall'attività dell'azienda Geokeys (www.geokeys.it), che ha lanciato il cosiddetto Sistema Integrato per Accessibilità e Turismo o più semplicemente GeoSIAT, «la soluzione geografica per la gestione e la distribuzione dell'informazione relativa alle problematiche di accessibilità per un territorio o una città, nel settore del Turismo Accessibile».
GeoSIAT permette la suddivisione del territorio d'interesse in microzone da analizzare, ad esempio nei principali luoghi o quartieri turistici.
All'interno di ogni microzona individuata vengono analizzati i sistemi di trasporto della microzona stessa, quali fermate di autobus, stazioni metro, parcheggi, ecc; per quanto riguarda l'ambito turistico vengono considerati, relativamente all'informazione sull'accessibilità, anche i percorsi di accesso ai punti di interesse turistico, pubblici e privati, presenti nella microzona come hotel, ristoranti, monumenti, servizi pubblici ecc.
Si viene a creare così, un sistema urbano integrato per l'informazione del turismo accessibile capace di interfacciarsi con tutti i possibili sistemi di distribuzione dell'informazione come device mobili, strumenti web, totem da posizionare in luoghi strategici e altri strumenti multimediali.
Il sistema è in vendita ma ancora non trova applicazione pratica. [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

La nuova informazione geografica per il turismo: dal Gis ai social network

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Domenico Sergio Antonacci
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi del Molise
  Facoltà: Economia
  Corso: LM 49
  Relatore: Monica Meini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 116

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

turismo
gis
google
georeferenziazione
realtà aumentata
social network
informazione geografica
panoramio
comunità digitali
partecipazione del basso

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi