Skip to content

Performance sportiva e mental training

Le transazioni tra atleta e ''mentalismo-reale''

L'atleta sia che applichi il mental-training da sé, o che lo applichi con la mediazione di un'altra persona e in ogni caso parte attiva sia nell'elaborare che nel ricevere stimoli di condizionamento menatale suggestivo o autosuggestivo. Nel senso che sia nel caso in cui l'atleta applichi consapevolmente tecniche di suggestione parlando come abbiamo detto a se stesso prima a voce alta come se parlasse con qualcuno (sono forte, gli arti sono umani ma resistenti come pale meccaniche), poi pensare la frase tra sé e sé ed infine immaginare, quasi vedere, sognare ad occhi aperti se stesso che compie un atto atletico o qualcosa di simile credendo che possa realmente riuscirvi; oppure che sia uno specialista ad indurre una suggestione inconscia talmente forte da convincere anche l'atleta o la persona più riluttante rimane il fatto che è sempre e comunque il credere ciecamente quasi, a questo processo da parte dell'atleta che lo porterà a condizionare il corpo al punto che, quello che pochi mesi prima dell'applicazione dell'allenamento mentale all'allenamento fisico (che resta fondamentale) sembrava pesante, dopo è incredibilmente "leggero"!

Per questo affinché l'allenamento psico-fisico dell'atleta risulti efficace, è necessario che lui stesso o chi per lui, utilizzi il canale, le parole, le sensazioni ed i pensieri giusti a creare un immagine che induca forti reazioni emotive.
Si parla perciò di transazioni tra atleta e mentalismo in questo caso reale, si, proprio così, perché in sostanza si tratta di mediare tra sé e tecniche autosuggestive che capiamo da soli (per questo mentalismo reale, ovvero non solo suggestioni che creano l'illusione di leggere una cosa nascosta, ma realmente in grado, una volta compresa e applicata da noi o chi per noi, di modificare fortemente l'allenamento, la gara, e la facoltà di una persona che fa sua questa pratica.
La transazione è uno scambio di comunicazione o tra due persone, o tra uno stato mentale di un particolare momento con la nostra coscienza, ovvero quello che semplicemente ci permette a tutti di dire:" sento che se parlo ora con lui-lei succede questo o quest'altro ecc…).
Quindi bisogna diventare coscienti dello stato emotivo che tutti noi abbiamo in quasi ogni momento e se è il caso, stabilire un contatto, un dialogo, una transazione, appunto con esso, "come se fosse una persona".

Il successo è determinato dal fatto che sia solo, sia con l'aiuto di un esperto, noi o qualunque atleta o persona, possa dire a se stessa "cosa vuoi ora che ti senti depresso?" sto parlando con quella parte lì, di me stesso ed a cui dico "basta affrontare il pericolo, reagisci con rabbia, la paura eccessiva non va bene, devi aiutarmi a vincere, perché io non voglio seguire questa sensazione depressiva"!
In pratica la persona da sé, o aiutata, percepisce "l'emozione" chiamata stato dell'io associata durante un momento particolare, gli invierà determinate "immagini-parole" e le cose andranno molto meglio.
L'importante è dare alla mente frasi autoindotte o che qualcuno ci aiuti a trovare, per capire l'immagine che ci rappresenta di più, così che il messaggio suggestivo sia parallelo ed efficace.
In conclusione prendete coscienza dei sentimenti veri, siano essi negativi o vaghi ecc;
Stabilite che se il sentimento ricorre dovete intervenire su di lui, come detto;
Esprimete pure a voce le cose che sentite;
Dite a voi stessi che siete anche voi responsabili;
Parlate a voi stessi o ad una terza persona con frasi del tipo: "sono incazzato", "non mi avete fatto incazzare";
Per finire pensate alle sensazioni e alle reazioni che avete, sono vostri e "potenti".

Questo brano è tratto dalla tesi:

Performance sportiva e mental training

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Daniele Tuzi
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Cassino
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Teorie della Comunicazione
  Relatore: Pierluigi Diotaiuti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 83

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sport
psicologia applicata
illusione reale
reale illusione
allenamento mentale dello sport
automanipolazione fisico psichica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi