Skip to content

Evoluzione strategica ed organizzativa dell'impresa Farmacia. tre casi a confronto.

L’analisi economica della farmacia: un raffronto fra tre aziende del vicentino

Come è stato evidenziato nel secondo capitolo di questa tesi, cui rimandiamo per una più approfondita analisi sul tema, la spesa convenzionata farmaceutica anche nel corso del 2012 ha continuato a diminuire drasticamente (-9,1% rispetto al 2011), a fronte di un aumento estremamente esiguo (+0,2% rispetto al 2011) delle prescrizioni esitate, confermando un trend negativo che perdura oramai da almeno sette anni.

Tale fenomeno, certamente positivo per le casse dello Stato, rappresenta – di contro – un problema per l’equilibrio economico dell’impresa farmacia, che vede così diminuire la voce più consistente dei suoi ricavi. Di conseguenza, si è andata generando una forte pressione sui margini: nei trascorsi esercizi i ricavi si sono mantenuti stazionari, quando non in flessione, a fronte di costi costantemente in ascesa.

Questa dinamica ha messo in crisi i bilanci delle farmacie meno reattive, incapaci di effettuare rapide correzioni sulle diverse voci di costo del proprio conto economico. Tuttavia, risulterebbe limitato affermare che le farmacie hanno passivamente subito la riduzione di spesa a carico del Servizio Sanitario Nazionale: il calo dei ricavi provenienti del farmaco etico ha spinto la corsa allo sviluppo di altri prodotti svincolati dallo stesso SSN, come ad esempio gli integratori alimentari, merceologia che ha goduto di una normativa semplificata in sede di registrazione ministeriale e beneficiato delle nuove tendenze in fase di acquisto da parte dell’utenza, contribuendo pertanto al mantenimento dell’equilibrio di bilancio di molte imprese.

L’evoluzione del mix delle vendite ha per certo contribuito a mettere in risalto la stringente necessità di sviluppare nuove capacità negli operatori del settore: l’attuale contesto, infatti, non richiede soltanto reattività nella gestione, ma anche analisi strategica da parte dell’imprenditore, che deve adoperarsi per acquisire e far acquisire ai componenti del proprio team ulteriori competenze, necessarie per amministrare correttamente l’elevata importanza assunta dalle nuove categorie merceologiche.

È evidente, allora, che il cambio del mix vendite occorso in questi anni (cui si dovrà aggiungere l’erogazione dei servizi, che ancora poche farmacie offrono) non incide soltanto sui ricavi, ma su tutta l’organizzazione dell’impresa farmacia. Quindi lo scenario attuale mette in discussione lo zoccolo duro dei ricavi garantiti dalla vendita dei farmaci etici: a fronte di una tale situazione, le ripercussioni sulla reddittività della farmacia sono diverse a seconda di quanto questa mantenga o orienti il proprio business verso un modello dispensativo, piuttosto che verso un format più moderno, definibile customer and stakeholder oriented.

Per completezza di analisi vengono, di seguito, riportati tre casi aziendali riguardanti altrettante farmacie del territorio, che operano nella zona di Vicenza e provincia. I dati, estrapolati dal sistema operativo “Wingesfar”, che supporta l’attività delle imprese interessate dall’indagine - successivamente elaborati utilizzando il software “Excel” - sono stati raccolti grazie ad un’indagine esplorativa condotta in prima persona, e alla cortese disponibilità manifestata dai titolari e dagli studi dei dottori commercialisti, consulenti delle tre imprese coinvolte.

Tali aziende sono state scelte sulla base della soddisfazione di alcune variabili, riportate nella tabella 4.4, che hanno consentito di ottenere un campione di differenti tipologie di farmacia, efficace per evidenziare il diverso impatto che gli accadimenti occorsi negli anni recenti al comparto farmaceutico hanno avuto sulle imprese del farmaco. Giova sottolineare che, in ambito nazionale, l’universo delle farmacie è estremamente composito, poiché oscilla da microstrutture caratterizzate da un organico composto da una sola persona, ad organizzazioni che vantano decine di addetti e con fatturati di diversi milioni di euro.

Il documento che meglio di altri modelli permette di rappresentare l’economicità134 dell’istituto della farmacia è il conto economico scalare, un report sintetico che mostra l’incidenza de diversi componenti positivi e negativi di reddito, sul fatturato dell’azienda.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Evoluzione strategica ed organizzativa dell'impresa Farmacia. tre casi a confronto.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Massimo Giaretta
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Economia e Legislazione per l'Impresa
  Relatore: Mario Minoja
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 146

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi