Skip to content

Preparazione e proprietà di un catalizzatore ligninolitico biomimetico immobilizzato

Biomimesi

Un metodo semplificato per avere più informazioni di quelle ottenute con lo studio diretto dei sistemi biologici, è quello costituito dalla cosiddetta chimica biomimetica. Essa consiste, secondo la definizione data da Breslow, nella progettazione, sintesi e studio di sistemi artificiali che riproducano, in maniera semplificata, alcuni degli aspetti del funzionamento degli equivalenti sistemi biologici.
Quando i sistemi biologici d'interesse sono gli enzimi viene realizzato un "modello di enzima". Questo tipo di approccio, che utilizza sistemi molto meno complessi di quelli naturali e quindi più adatti ad uno studio approfondito, presenta la doppia utilità di permettere, da un lato la verifica di ipotesi meccanicistiche e lo studio dei parametri da cui dipendono i meccanismi dell'azione dei sistemi biologici e, dall'altro, la scoperta e lo sviluppo di nuovi composti in grado di svolgere nuove funzioni.
Un "modello di enzima" si propone quindi di riprodurre una o più delle caratteristiche salienti degli enzimi stessi. L'approccio più efficace nella realizzazione dei sistemi biomimetici è necessariamente graduale e, comunque, non può prescindere dallo studio della struttura e del meccanismo d'azione degli enzimi che si vogliono imitare.
Le metalloporfine sintetiche possono essere catalizzatori biomimetici che emulano l'attività catalitica della LiP e della MnP, perché possono garantire un'elevata ossidazione di composti lignocellulosici, come la lignina e i composti recalcitranti alla degradazione, come i coloranti sintetici.
Le metalloporfine altamente funzionalizzate, che presentano validi sostituenti nelle posizioni meso dell'anello porfinico sono sistemi di catalizzatori molto stabili verso gli ossidanti e il loro potenziale redox e la loro solubilità possono essere finemente regolati dalle proprietà stereo elettriche dei sostituenti.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Preparazione e proprietà di un catalizzatore ligninolitico biomimetico immobilizzato

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Stefania Manca
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Biologia molecolare e cellulare
  Relatore: Enrico Sanjust
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 87

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

lignina
metalloporfirine
coloranti sintetici
biomimetico
enzimi perossidasi
lignina perossidasi
enzimi ossidativi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi