Skip to content

Le Sfide Sociali nel Processo di Internazionalizzazione

In equilibrio tra forze di appiattimento e differenziazione

Nei capitoli precedenti si è anzitutto analizzata la globalizzazione. Come si è visto in con il caso Coca-Cola entrambe le strategie opposte di localizzazione e globalizzazione sono state insoddisfacenti. In accordo con l’analisi fornita da Ghemawat P. (2009), a partire dagli elementi di distinzione tra mercati, si è affermato che il mondo è semiglobalizzato e che in esso vi sono delle problematiche non imputabili al globo nella sua complessità ma che vanno analizzate nelle loro specificità territoriali.

Esse mostrano la necessita di imparare a sfruttare le differenze tra paesi e mercati integrandole all’interno di una strategia di ampio respiro che sappia contemporaneamente e debitamente tener conto delle innegabili tendenze di interconnessione globali. Infatti l’analisi tesa a dimostrare l’appiattimento globale di Friedman T.L. (2006) si è dimostrata coerente con delle questioni sociali di portata internazionale che non consentono di smentire la tesi di un mondo piatto, richiedendo alle aziende di confrontarsi con medesime questioni in ambiti territoriali diversi.
Si è dunque affermato che un’impresa coinvolta nei processi di internazionalizzazione è sottoposta a pressioni che muovono su direzioni opposte, appiattitrici e differenziatrici, che risultano comunque essere fortemente correlate da un minimo comune multiplo costituito dalla cultura.

La cultura differenzia i mercati rendendoli unici ma contemporaneamente costituisce la radice di fattori, quali la corruzione e l’inquinamento, che se pur con un differente grado di intensità sono largamente diffusi e non immediatamente circoscrivibili in uno specifico contesto territoriale.

La rilevanza assunta dalle dinamiche sociali è stata confermata da un tendenziale processo di sensibilizzazione delle società, soprattutto occidentali, sottoposte ad un fenomeno di invecchiamento delle popolazioni che mediante l’impiego delle tecnologia saranno capaci di modificare le esigenze degli individui che le imprese sono chiamate a soddisfare.

La ritrovata sensibilità e la necessità di dover adeguare il proprio business a fattori non esclusivamente razionali sarà oggetto della prima parte di quest’ultimo capitolo. Come si vedrà le imprese che hanno saputo muoversi verso questo nuovo paradigma strategico sono riuscite a creare un forte coinvolgimento nei suoi confronti da parte del mondo esterno ottenendo performance sopra le medie di settore.

Si cercherà inoltre di costruire delle strategie che integrino agli obiettivi di natura economica quelli sociali, evidentemente non più trascurabili, all’interno di una logica globale che coinvolga l’impresa in ogni sua componente e in ciascun mercato in cui compete.

Nella seconda parte ci si ricollegherà alle differenze tra paesi trattate nel capitolo primo. In un mondo semiglobalizzato bisognerà infatti capire quali strategie adottare in modo da non lasciarsi travolgere dall’entusiasmo di una globalizzazione apocalittica, ma al contrario riuscire ha considerarne la vera essenza sfruttando gli elementi di somiglianza e di differenza tra i mercati. Infine si individueranno degli schemi concettuali funzionali alle imprese nella predisposizione di piani strategici che sappiano adeguare la propria organizzazione al crescente bisogno di diversità che si avverte nei mercati oltrefrontiera.

Concludendo si mostrerà come affrontare le questioni trattate nei capitoli precedenti nella duplice accezione in cui queste si manifestano. Sfide globali e sfide locali.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Le Sfide Sociali nel Processo di Internazionalizzazione

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Baldo Galfano
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Scienze Economiche e Aziendali
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Arabella Mocciaro Li Destri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 96

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi