Skip to content

Disuguaglianza e Polarizzazione Del Reddito Durante la Transizione Economica Nella Repubblica Popolare Cinese.

La disuguaglianza dei redditi in Cina: un’analisi empirica basata sui dati CHNS

La China Health and Nutrition Survey (CHNS) è un’indagine campionaria sui redditi delle famiglie cinesi effettuata dal Carolina Population Center presso l’Università della Carolina del Nord a Chapel Hill, l’Istituto di Nutrizione e dell’Igiene Alimentare e l’Accademia Cinese di Medicina Preventiva. È uno studio longitudinale basato su diversi anni: 1989, 1991, 1993, 1997, 2000, 2004, 2006, 2009 e 2011. Le famiglie del campione sono scelte casualmente da nove province cinesi che comprendono Heilongjiang, Liaoning, Shandong, Jiangsu, Henan, Hubei, Hunan, Guangxi e Guizhou (la Figura 2.4 mostra la mappa delle regioni). Il sondaggio utilizza un metodo di campionamento su gruppi casuali a più stadi.

Le circoscrizioni (contee) delle nove province sono state divise (stratificate) in base al reddito (basso, medio e alto) ed è stato utilizzato uno schema di campionamento ponderato per selezionare casualmente quattro circoscrizioni in ogni provincia. Inoltre, sono stati selezionati il capoluogo della provincia e una delle città avente il reddito più basso. I villaggi e i comuni all’interno delle province e all’interno dei quartieri urbani/suburbani delle città sono stati selezionati in modo casuale. Dal 1989 al 1993 ci sono state 190 unità primarie di campionamento: 32 quartieri urbani, 30 quartieri periferici, 32 città (città capitale della circoscrizione) e 96 villaggi rurali. Dal 2000, le unità primarie di campionamento sono aumentate a 216: 36 quartieri urbani, 36 quartieri periferici, 36 città e 108 villaggi. Il sondaggio comprende una media approssimativa per wave di circa 4.400 famiglie, con un media approssimativa di 14.000 individui in province con diverse caratteristiche geografiche ed economiche.

La wave del 1991 ha usato come campione solo gli individui appartenenti al campione originario del 1989. Nella wave del 1993 sono stati aggiunti al campione tutte le nuove famiglie formate dagli individui e le famiglie del campione precedente. Dalla wave del 1997 in poi il campionamento comprende le nuove famiglie formate dal campione originario, così come le nuove famiglie e nuove comunità aggiunte al campione per sostituire quelle che non stavano più nell’area dove si svolge lo studio o che hanno deciso di non partecipare più al sondaggio. Nel sondaggio del 1997 è stata esclusa una delle province, per essere poi di nuovo inclusa nel sondaggio del 2000. Nel 1989 il CHNS ha esaminato 15.917 individui, mentre nel 1991 ha intervistato solo gli individui appartenenti alle famiglie del campione originale precedente, per un numero totale di 14.778 individui. Nel 1993 sono state intervistate anche tutte le nuove famiglie formate da individui di campioni precedenti che risiedevano nelle aree osservate, per un totale di 13.893 individui. Nel 1997 sono state aggiunte nuove famiglie all’osservazione, anche per sostituire quelle famiglie non più partecipanti al sondaggio – così come sono state aggiunte nuove comunità anche per sostituire le comunità non più partecipanti. Sempre nel sondaggio del 1997, la provincia di Heilongjiang ha sostituito la provincia di Liaoning, per un totale di 14.426 persone partecipanti al sondaggio. Nel 2000, la provincia di Liaoning rientra a far parte dello studio, per un totale di persone partecipanti all’indagine pari a 15.648.

Il reddito individuale pro capite è calcolato come somma dei ricavi provenienti da diverse fonti: lavoro, agricoltura, pesca, giardinaggio, allevamento di bestiame, salari di non-pensionamento e pensione di vecchiaia. Per il reddito familiare vengono usati due sorgenti extra, le sovvenzioni del governo e altri proventi simili, così come i proventi dagli affitti.
Nel prosieguo saranno analizzate tutte le nove waves (dal 1989 al 2011) che l’indagine mette a disposizione, e si utilizzerà il reddito pro capite quale variabile di riferimento per l’analisi. Allo scopo di eliminare l’influenza dell’inflazione, tutti i valori del reddito pro capite sono stati espressi a prezzi costanti del 2011. Sono stati inoltre eliminati i valori di reddito nulli e negativi, che ammontano complessivamente a 505 osservazioni, per consentire il calcolo di indici di disuguaglianza alternativi al Gini quali l’indice di Theil e la deviazione logaritmica media.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Disuguaglianza e Polarizzazione Del Reddito Durante la Transizione Economica Nella Repubblica Popolare Cinese.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Aldo Qilla
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Macerata
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Discipline dell'Unione Europea, Relazioni Internazionali e Cooperazione.
  Relatore: Fabio Clementi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 76

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

disuguaglianza e polarizzazione
economia politica
cina
microeconomia
economia cinese
indice di gini
curva di kuznets
disuguaglianza del reddito
indice di polarizzazione
duclos-esteban-ray.

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi