Skip to content

Progettazione, realizzazione e caratterizzazione di sistemi terapeutici non convenzionali per la somministrazione di Aloina

Preparazione e caratterizzazione di sistemi matriciali orali contenenti Aloina per il rilascio nel colon-retto

La formulazione di Drug Delivery Systems (DDS) contenenti Aloina ed in grado di rilasciare Barbaloina in maniera selettiva e controllata al livello dell’ultima porzione del tratto gastroenterico, potrebbe rappresentare una nuova ed efficace strategia terapeutica per il trattamento del carcinoma al colon-retto. La Barbaloina mostra, infatti grandi potenzialità come agente antineoplastico utilizzabile in questo tipo di patologia, sia grazie alle sue proprietà antiangiogenetiche intrinseche (Pan et al. 2013) che grazie alla formazione in situ di Aloe-emodina ad opera della microflora intestinale. (Chung et al. 1996; Wamer et al. 2003)

L’utilizzo di sistemi terapeutici per il trattamento locoregionale potrebbe consentire l’impiego di regimi di dosaggio relativamente bassi sia della stessa Barbaloina che dei chemioterapici classici co-somministrati, con conseguente riduzione sia dell’incidenza che dell’entità degli effetti collaterali nonché un aumento della compliance del paziente. (Blanchard et al. 2011; Tabolacci et al. 2013)

La prima parte di questo lavoro di tesi è stata volta allo sviluppo di sistemi di dosaggio a rilascio protratto a livello enterico, somministrabili per via orale.

Un metodo versatile, economico e vantaggioso per ottenere una modulazione nel rilascio del principio attivo è quello di disperdere omogeneamente il farmaco all’interno di una matrice polimerica in grado di regolarne la velocità di liberazione, riducendo al minimo la dispersione del principio attivo lungo tutto il percorso nel tratto gastrointestinale. Non va dimenticato, inoltre, che i sistemi matriciali sono maneggevoli e facili da produrre, poco costosi e soprattutto semplici da somministrare.

Per la realizzazione di matrici in grado di rilasciare il farmaco a livello colon-rettale sono stati impiegati l’Eudragit® L 100 e l’Eudragit® S 100 (figura 12). Si tratta di copolimeri dell’acido metacrilico e del metil-metacrilato, differenti unicamente per i rapporti tra gruppi carbossilici liberi e gruppi carbossilici esterificati e, di conseguenza, solubili a differenti valori di pH. Sono polimeri biocompatibili e ampiamente utilizzati sia perché possono costituire rivestimenti stabili ed efficaci di forme di dosaggio solide (quali compresse, capsule, granuli, sistemi matriciali e tavolette) a rilascio modificato, sia per la formulazione di DDS matriciali a rilascio sito-specifico.

In questo lavoro di tesi sono state preparare due diverse matrici (tabella 1, paragrafo 3.2.2.1) utilizzate per la realizzazione di compresse matriciali differenti per la loro componente polimerica, al fine di valutare come diverse percentuali dei due polimeri utilizzati possano modificare il rilascio del farmaco nel tratto GI. Le matrici sono state preparate con la tecnica dell’evaporazione del solvente e le compresse matriciali finali sono state ottenute per compressione diretta della matrice polverizzata.

Le compresse prodotte sono risultate omogenee e uniformi (200 mg; diametro 13 mm; area 1,33 cm2; spessore 1,20 mm), con un contenuto medio di Barbaloina pari al 4,5% (p/p).

Al fine di ridurre ulteriormente la perdita di farmaco lungo il tratto gastroenterico, prima del raggiungimento del sito target, le compresse matriciali sono state rivestite con un sottile strato di cellulosa acetoftalato (figura 13), un polimero enterosolubile ampiamente utilizzato nell’industria farmaceutica per la realizzazioni di rivestimenti gastro-resistenti di sistemi di dosaggio solidi, quali compresse e capsule. La presenza di gruppi carbossilici liberi nel polimero è responsabile della solubilità pH-dipendente. […]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Progettazione, realizzazione e caratterizzazione di sistemi terapeutici non convenzionali per la somministrazione di Aloina

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giulia Di Prima
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Farmacia
  Corso: Chimica e Tecnologia Farmaceutiche
  Relatore: Libero Italo Giannola
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 118

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

aloe
drug delivery systems
aloina
barbaloina
compresse matriciali
film matriciali
carcinoma orale squamoso (oscc)
carcinoma colon-rettale (crc)
trattamento locoregionale
somministrazione buccale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi