Skip to content

"Collisioni" nel turismo tradizionale: il caso di Barolo

L’organizzazione: il ruolo dell’ATL LANGHE e ROERO

Il turismo in Langhe e Roero é supervisionato e organizzato dall’ATL Langhe e Roero, che si occupa di comunicare il valore e l’eccellenza del territorio in uno scenario globale molto competitivo con un continuo affacciarsi di nuovi mercati, nuovi operatori, nuovi fattori chiave del successo.
“La promozione del territorio passa prioritariamente per l’affermazione nell’opinione pubblica di quel sistema di valori dell’accoglienza che rappresenta appieno le caratteristiche del turismo in Langhe e Roero. Piccole strutture ricettive inserite in un territorio che presenta grandi eccellenze gastronomiche, una qualità del paesaggio di valore internazionale, un sensibile miglioramento della capacità di accogliere i visitatori.”

I compiti dell’ATL sono principalmente:
* La promozione del territorio: attuata con l’obiettivo di rafforzare la conoscenza del prodotto Langhe Roero sui mercati turistici internazionali e sondare i mercati emergenti tramite differenti strumenti.
o La partecipazione a fiere e workshop, che ha permesso di instaurare rapporti maggiormente proficui, presentando i prodotti Langhe Roero e le potenzialità di attività di visita esperienziale a tecnici fortemente interessati a scegliere la destinazione come meta di una propria offerta di vendita. In queste occasioni, l’ATL ha cercato di presentarsi come meta di soggiorno certamente appetibile per l’ambito strettamente enogastronomico, che resta il motivo del viaggio sul territorio, ma sempre più attenta a fornire prodotti turistici diversificati, dal turismo outdoor a quello per famiglie, dalla cultura alle attività di visita esperienziale, che lasci al turista di oggi, sempre più esigente ed attento al portafoglio, un buon ricordo;
o La partecipazione ad eventi promozionali: utili alla presentazione del prodotto Langhe Roero e al suo relativo rafforzamento sui mercati interessati;
o La realizzazione di educational tour: assistenza ad un elevato numero di singoli operatori, interessati di volta in volta ad approfondire diversi aspetti del nostro territorio.

* L’Ufficio Stampa: l’Ente Turismo gestisce la comunicazione con il mondo dei mezzi di informazione di massa. Filtra e veicola il flusso delle informazioni provenienti dall’interno dell’Ente Turismo o da altri enti ed associazioni del territorio verso gli organi di informazione. I suoi principali interlocutori sono: quotidiani, radio, tv, riviste, ecc., in grado di raggiungere precisi e circoscritti target di utenza così come il pubblico di massa in generale. L’attività di ufficio stampa a volte consiste non solo nella redazione e trasmissione di comunicati stampa, ma anche nello stimolare e contribuire a realizzare iniziative di sensibilizzazione, trasmissioni radiofoniche e televisive e nel lavoro di rete. L’ufficio stampa si occupa anche della gestione e/o organizzazione di conferenze stampa in Italia o all’Estero;

* L’Ufficio Turistico: è stato visitato da 101.858 turisti nel 2013, mentre a partire dall’inizio del 2014 ad oggi, si contano 18.503 ingressi. I principali canali attraverso i quali il turista si è messo in contatto con l’Ufficio Turistico sono: internet, il sito dell’Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero, il passaparola, il contatto attraverso gli Uffici Turistici del Piemonte, le strutture ricettive del territorio, la pubblicità su guide e riviste, opuscoli dell’Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero. Le principali attività che concernono l’accoglienza sono:
o Le telefonate: nel 2013 sono state circa 1100, di cui le principali provenienti da Lombardia e Piemonte. A seguire Emilia Romagna, Liguria, Toscana, Lazio e Veneto. All’estero da Francia, Svizzera, Germania, Inghilterra e Stati Uniti. Le principali informazioni richieste telefonicamente sono state: ospitalità, informazioni turistiche di vario genere, eventi in generale ed in particolare la Fiera del Tartufo, ristorazione, invio di materiale turistico informativo, turismo culturale;
o Le e-mail: l’ATL nel 2013 ha inviato circa 3120 messaggi di risposta a richieste di informazioni turistiche sul territorio, inoltre l’Ufficio Turistico invia mensilmente la news eventi a circa 2827 indirizzi e-mail;
o La posta: le addette dell’Ufficio Turistico hanno inviato materiale informativo tramite posta a circa 450 indirizzi verso Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Veneto, Lazio e Sicilia. All’estero verso Germania, Russia, Svizzera, Francia, Ucraina, Austria, Inghilterra e Belgio;
o Compilazione questionari di gradimento: elaborazione dati statistici attraverso la compilazione di un questionario rivolto al turista. Dai circa 154 questionari compilati nel 2013 è emerso un ìnotevole apprezzamento per l’accoglienza e cortesia del personale.

* Contatto con le strutture ricettive: L’Ufficio Turistico inoltre, con la collaborazione dei comuni facenti parte del territorio di Langhe e Roero, aggiorna la situazione della capacità ricettiva e ristorativa del territorio;

* Monitoraggio delle strutture ricettive e delle richieste dei turisti;

* Progetti:
o Wonderful Outdoor Week: Questo termine racchiude in sé una vasta gamma di possibilità di vivere un territorio praticando una qualsiasi attività sportiva, sia essa a livello amatoriale o professionistico, con l’obiettivo di godere dell’attività stessa e del territorio che la propone. Il 2013 ha visto nascere una collaborazione tra l’ATL Cuneo e l’ATL Langhe e Roero che ha
permesso di censire le possibilità concrete oggi fruibili a livello provinciale, diverse per stagionalità e tipologia, oltre che alla realizzazione di una brochure dedicata alla promozione del turismo attivo. In fase di ultimazione il sito responsive www.wowoutdoor.it, nuovo grande collettore degli eventi sportivi della provincia e prezioso punto di informazione per chi si voglia dilettare con il turismo attivo;
o Langhe Roero – Experience the Countryside: Consapevoli che le immagini sono lo strumento di comunicazione più efficace in un mondo in cui tutto va sempre più veloce, il tempo medio di attenzione delle persone é diminuito e l’”effetto wow” é il tipo di emozione che più si ricorda; nel corso del 2013 l’Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero ha collaborato con il GAL Langhe Roero Leader alla realizzazione di un video del territorio capace di suscitare vere e proprie emozioni;
o Outdoor: censimento dei percorsi di trekking presenti sul territorio e pubblicazione sul sito www.langheroero.it di circa 70 percorsi, ognuno munito di cartina scaricabile, descrizione dettagliata, immagini ed eventuali percorsi GPS. I percorsi, raggruppati per aree, permettono al turista di avere una prima idea di cosa offre il territorio, invogliandolo poi a contattare direttamente l’associazione o il comune per avere maggiori dettagli ed effettivamente poter fare il percorso stesso.;
o APP -Alpi Langhe Outdoor: in linea con le tendenze di mercato e con la necessità di rendere accessibile il nostro territorio anche dal punto di vista informativo, l’Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero ha collaborato con la Fondazione CRC e con l’ATL del Cuneese allo sviluppo di un’applicazione mobile dedicata al turismo outdoor in Provincia di Cuneo: Alpi Langhe Outdoor. L’APP sarà uno strumento utile al turista per usufruire di tutta l’offerta outdoor, oltre ad ottenere informazioni su tutti i punti di interesse turistico
o Baby’s Hills, le colline dei bambini: in ambito turistico, il mercato delle famiglie che viaggiano con bambini è consistente. Le famiglie con figli minorenni continuano ad essere un mercato interessante che la provincia offre. L’APP verrà pubblicata negli store (Apple, Android e Google) a partire da maggio 2014; perchè non rinunciano alla vacanza “lunga”, quella principale, spostandosi ogni volta in gruppi di almeno 3 persone. Negli ultimi anni si è registrata una tendenza in forte sviluppo rappresentata dall’interesse per un tipo di vacanza eco-friendly, a contatto con la natura, che punta anche ad un tipo di soggiorno molto più attivo. Le famiglie che cercano un’alternativa alla vacanza al mare sono più propense a sperimentare un soggiorno dinamico e ricco di cose da fare e vedere, soprattutto se a contatto con la natura. Il progetto mira a sviluppare tra gli operatori di tutta la filiera turistica una nuova cultura dell’accoglienza capace di riconoscere, confrontarsi e soddisfare le esigenze e le aspettative dei bambini e delle loro famiglie;

Tra i progetti più innovativi e sicuramente che riscuotono maggior successo, l’ATL Langhe e Roero può vantare “Piemonte on wine”.
Oltre al servizio di informazione, assistenza e prenotazione di visite e degustazioni nelle cantine aderenti al circuito, svolto quotidianamente dal Wine Corner, attivo 7 giorni su 7 presso gli uffici dell’Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero, l’attività di Piemonte on Wine si é concentrata soprattutto sulla strutturazione di servizi innovativi rivolti a turisti italiani e stranieri, culminati nell’istituzione della tanto attesa “Vendemmia Turistica” e nell’ulteriore affermazione dei “Narratori del Vino®”, che si sono rivelati un efficace strumento turistico a disposizione del territorio, grazie anche all’intensa e mirata attività promozionale svolta in collaborazione con l’ATL.

Le cantine attualmente iscritte a Piemonte On Wine sono 304, di cui 171 in Langhe Roero e Saluzzese, 102 in Provincia di Asti e 31 in Provincia di Alessandria.
Dal 1 Gennaio al 31 dicembre 2013 hanno usufruito del servizio circa 2361 persone, di cui 462 hanno visitato più di una cantina. Le prenotazioni effettuate sono state in totale 875, di cui 30 annullate per imprevisti sopraggiunti all’ultimo momento. Complessivamente le visite in cantina effettivamente andate a buon fine tra la primavera del 2011 e il 31 dicembre 2013 sono state 2094 e hanno coinvolto circa 6183 turisti.
I dati raccolti durante il 2013 dimostrano come gli ottimi risultati conseguiti durante il secondo anno di attività del Centro Servizi dell’Enoturista siano stati non soltanto mantenuti, ma superati, con un incremento nel numero di prenotazioni pari circa al 12%, dovuto ad un aumento di turisti soprattutto nel periodo primaverile ed estivo, mentre nel periodo autunnale i numeri rimangono pressoché invariati.
Nonostante gli sforzi fatti per cercare di convogliare le prenotazioni verso aree meno note, la maggior parte delle richieste avanzate dai visitatori continua, mantenendo sostanzialmente gli stessi risultati degli anni precedenti, ad essere orientata verso le zone di produzione dei vini più famosi, anche in virtù della prevalenza in quelle aree di cantine più grandi meglio strutturate all’accoglienza turistica.

Per quanto riguarda la provenienza degli eno-turisti anche quest’anno é stato possibile rilevare una prevalenza di turisti stranieri (circa il 63% dei visitatori), soprattutto Europei, e in particolare provenienti dall’Area Germanica, dalla Svizzera, dal Nord Europa. Sempre più consistente è invece il numero di visitatori originari dal Nord America, che risulta addirittura raddoppiato rispetto al numero dell’anno precedente. Si riconfermano i risultati positivi già riscontrati nel corso del 2012 in merito alle nuove tendenze del mercato che hanno visto l’affermazione dell’interesse per la nostra regione da parte di Paesi del Sud America (in special modo il Brasile), Turchia, Australia e Nuova Zelanda. Si veda a tal proposito la tabella 24 sulla provenienza dei turisti interessati al progetto Piemonte on wine, nella pagina seguente.

Le maggiori criticità che l’ATL Langhe e Roero riscontra nello svolgimento delle sue attività sono prettamente economiche. Essendo un ente di diritto privato, una società consortile del terziario ricava i propri finanziamenti dall’apporto dei soci, dei contributi pubblici e privati e della continua fund raising. Anche il dialogo con il territorio e con i turisti non è sempre facile: pretese e richieste insoddisfabili sono all’ordine del giorno.

Questo brano è tratto dalla tesi:

"Collisioni" nel turismo tradizionale: il caso di Barolo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Arianna Penna
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Dipartimento di Culture, Politica e Società
  Corso: Comunicazione Pubblica e Politica
  Relatore: Alessandro "Chito" Guala
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 280

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi