Skip to content

La nascita di impresa nel settore della compravendita di auto online

Tecniche di truffa online inerenti il settore della compravendita di autoveicoli

Le truffe online sono svariate e diventano sempre più raffinate nel corso del tempo, ma sono ancora i vecchi metodi a causare la maggior parte dei danni ai consumatori in generale. Essi vengono attratti su dei siti web allettati dai vantaggiosi prezzi di prodotti elettronici, auto, biglietti per concerti e manifestazioni o vestiario di marca che si rivela poi contraffatto.
In molti casi i consumatori hanno un motivo di allarme considerando il non plausibile prezzo di alcuni beni e prodotti, ma i truffatori giocano proprio sulla larga fetta di navigatori online sprovveduti. Le truffe si celano dietro grandiosi sconti online o offerte da capogiro.
Spesso non sono disponibili pagamenti con carte di credito o con metodi tracciati oppure essi vengono offerti solo a seguito di alte commissioni in modo da scoraggiare il consumatore all'acquisto dei prodotti stessi in modo da optare per un semplice trasferimento in un contro corrente bancario oppure trasferendo il denaro con delle compagnie di trasferimento fondi.
Una volta raccolti numerosi pagamenti anticipati, accumulando giorni di ritardo nelle consegne fantasma, i siti web scompaiono dalla rete e non c'è più alcuna possibilità per l'acquirente di fare reclamo o mettersi in contatto con il venditore.
Proprio il commercio online di auto usate o di accessori rappresenta una delle maggiori piaghe registrate da parte del ECC-Net. Oltre il 45% del campione che ha preso parte alla statistica a livello europeo ha dichiarato come la truffa relativa alle auto sia quella più comune e frequente.
Molteplici sono i tipi di truffa con offerte di auto online. Il consumatore viene attirato da un annuncio presente sui vari portali Internet dedicati al mondo delle automobili, su cui giornalmente vengono pubblicati incredibili sconti, vantaggiose offerte o prezzi molto bassi per auto usate in ottime condizioni.
Il venditore comunica puntualmente con il compratore e risponde alle varie domande che vengono poste, fornendo anche foto false, convincendo il compratore dell'esistenza dell'auto e dimostrandosi come un interlocutore affidabile e preciso.
Dopo aver conquistato la fiducia del compratore interessato, inizia una pressione psicologica sul potenziale acquirente, comunicandogli che per aggiudicarsi l'automobile sia necessario il pagamento anticipato di un somma di denaro, oppure che essendo in procinto di un immediato trasferimento all'estero si rende necessaria la celere conclusione dell'affare. Altre tecniche di convincimento tirano anche in ballo l'attuale crisi economica e quindi pressano il compratore dicendo che per il venditore si rende necessario concludere l'affare a causa di gravi situazioni di dissesto finanziario.
Il truffatore offre inoltre la possibilità di spedire il veicolo attraverso una compagnia con servizio di deposito a garanzia della sicurezza del pagamento effettuato e quindi del ricevimento del bene.
Al consumatore viene quindi richiesto un acconto da trasferire per mezzo di conto corrente bancario o affidandosi a compagnie di trasferimento fondi, mentre il saldo potrà essere versato successivamente alla ricezione del veicolo.
Il venditore fornisce al consumatore anche false prove dell'avvenuta spedizione del veicolo, che comprovano la data di consegna alla compagnia di spedizione, nonché la data e ora di arrivo previste. Al momento in cui il consumatore non riceve il bene, entra in contatto con il venditore che propone delle giustificazioni come problemi relativi alla compagnia di spedizione oppure problemi con la dogana. A questo punto il venditore richiede un pagamento aggiuntivo al compratore per poter ovviare a questo problema, in quanto tali fondi sono necessari per sbloccare il bene in dogana o per accelerare le procedure con lo spedizioniere.
Da questo momento in poi il venditore, ricevuto o non ricevuto il pagamento addizionale, scompare e non risponde alle email dell'acquirente che non ha più modo di comunicare con lo stesso. Gli indirizzi email utilizzati sono spesso irrintracciabili anche dai provider stessi e si rende quindi impossibile il recupero di qualsiasi somma di denaro versata, che sparisce immediatamente dopo l'invio in conti bancari esteri o protetti.
Questa rappresenta la truffa più comune nel mondo del commercio di auto online, anche se esiste un'altra variante molto diffusa e più insidiosa. Il consumatore viene attratto da offerte presenti su siti web di false concessionarie di auto usate che propongono vetture a prezzi vantaggiosi o sconti incredibili.
Rassicurato dall'esistenza di un'azienda, che in realtà non esiste, con tanto di logo, false foto di sedi e numeri telefonici, all'acquirente viene richiesto il pagamento anticipato per mezzo di bonifico bancario o trasferimento di fondi in contanti.
Il venditore a quel punto fornisce un falso numero di tracciamento della spedizione ed il sito web scompare senza lasciare alcun tipo di contatto al compratore.
Ecco come, in questo particolare caso, nasce l'idea di una startup e di un servizio innovativo, che rappresenta un bisogno chiaramente avvertito da parte dei consumatori, che sempre di più comprano e vendono automobili online. Un servizio che si rivolge anche agli operatori del mercato automobilistico come concessionari e rivenditori.

Questo brano è tratto dalla tesi:

La nascita di impresa nel settore della compravendita di auto online

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Fabrizio Martini
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Siena
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Caterina Fiore
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 50

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

automobili
e-commerce
online
auto
truffe
compravendita
social network
dealer
startup
concessionario auto

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi