Skip to content

Batman secondo Frank Miller e Christopher Nolan: due trilogie a confronto

Frank Miller riscrive Batman

Fra gli anni ‘50 e gli anni ’60, la DC Comics e le altre grandi case editrici americane sperimentano le cosiddette Storie Immaginarie, cioè storie che vengono presentate come parallele rispetto ad una determinata serie, proponendo vicende che nella maggior parte dei casi sono surreali. Gli autori le utilizzano quasi come un divertissement, per dare sfogo a trame fantascientifiche dove tutto può accadere, e nelle quali è lecito anche ciò che non lo è nel fumetto principale della serie.

Batman non fa eccezione, tant’é che dal 1958 al 1964 assistiamo ad un boom di Storie Immaginarie che vedono come protagonisti Batman e Robin, il più delle volte alle prese con un’irreale famiglia di Batman. Le storie che fanno parte di questa categoria vengono spesso giustificate dagli autori o come sogni di uno dei personaggi, o come scritte da Alfred, il maggiordomo. Vediamo accadere eventi del tutto impossibili nel fumetto dell’Uomo-Pipistrello, fra cui il matrimonio di quest’ultimo con Batwoman. Si tratta infatti di un incubo di Robin (Batman # 122, 1959), il quale teme di perdere il legame con Batman a causa di Kathy Kane, la donna che vuole emulare le gesta dei due eroi e che ha scelto come costume proprio quello della Donna-Pipistrello. Nell’incubo, due banditi scoprono prima la vera identità di Batwoman, poi anche quella del marito, mettendo per sempre a rischio la sua missione di difensore di Gotham. Come altre storie immaginarie, anche questa si conclude bruscamente con il risveglio di Robin, prima di spingersi troppo lontano.

Dopo questa clamorosa richiesta di storie parallele, per diversi anni le case editrici scelgono di portare avanti una sola vicenda, senza affiancarla con prodotti extra-serie. Le cose restano immutate fino al 1986, quando Frank Miller, un giovane disegnatore e sceneggiatore, pubblica una miniserie destinata ad entrare nella storia del fumetto: The Dark Knight Returns (Il ritorno del cavaliere oscuro). Con questo graphic novel articolato in quattro capitoli, Miller inaugura una nuova stagione dell’editoria dei fumetti poiché grazie al grande successo ottenuto dalla serie, si moltiplicheranno sempre più i prodotti collaterali rispetto alle serie di partenza. Intuito il potenziale delle miniserie, dei numeri speciali e delle serie limitate, le case editrici immetteranno sul mercato dei fumetti una notevole quantità di pubblicazioni extra-serie. Non solo: Il ritorno del cavaliere oscuro si pone in linea di continuità con le Storie Immaginarie degli anni ’50 e ’60 poiché é ambientato in un universo parallelo rispetto a quello in cui vivono Batman e gli altri personaggi (Terra-2), in un pianeta chiamato Terra-31.

A partire dal 1989, la DC Comics, consapevole del rinnovato successo di questo genere di storie, lo codificherà con il nome di Elseworlds, cioè gli Altri Mondi.
Quando, nel 1986, la DC Comics pubblica The Dark Knight Returns e, l’anno dopo, Batman: Year One, forse non immagina nemmeno il grande successo che questi graphic novel otterranno, soprattutto nel rifondare e ridefinire la figura dell’eroe creato da Bob Kane. Fra gennaio e giugno del 1986, infatti, esce la miniserie The Dark Knight Returns (che i fan ormai abbreviano con l’acronimo TDKR), composta da quattro diverse uscite ma facente parte di uno stesso graphic novel. Ogni capitolo di questo romanzo illustrato rappresenta una diversa tappa non solo nello svolgimento della storia, ma anche nell’evoluzione dei personaggi e dei rapporti fra di essi. Il primo capitolo, che darà il nome all’intera serie, ê intitolato The Dark Knight Returns.
All’epoca in cui viene scritto e pubblicato questo fumetto, Ronald Reagan ê al suo secondo mandato come presidente degli Stati Uniti. L’Unione Sovietica sta vivendo gli ultimi anni, ma è ancora un nemico concreto e temibile per gli Stati Uniti. Reagan inizia una serie di trattative con il presidente russo Gorbačiëv, nella speranza di assestare il delicato equilibrio fra le due potenze, un equilibrio quanto mai instabile.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Batman secondo Frank Miller e Christopher Nolan: due trilogie a confronto

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Perozziello
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Pisa
  Facoltà: Dipartimento di civiltà e forme del sapere
  Corso: Storia e forme delle arti visive, dello spettacolo e dei nuovi media
  Relatore: Maurizio Ambrosini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 220

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cinema
fumetto
film
tesi
trilogia
adattamento
frank miller
pisa
christopher nolan
graphic novel

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi