Skip to content

Internet: una rivoluzione nella tecnologia e nell'informazione

Internet, democrazia e politica informazionale

Internet è diventato un mezzo importante per la comunicazione e l'organizzazione in tutti i campi di attività, i movimenti sociali e la politica usano e useranno anche Internet come strumento privilegiato per agire, informare, reclutare, organizzare, dominare e opporsi. Il cyberspazio diventa un territorio conteso.

Quel che ci si aspettava era che Internet diventasse uno strumento ideale per favorire la democrazia.
Effettivamente oggi è facile accedere alle informazioni politiche da parte dei cittadini, infatti possono essere informati quasi quanto i loro leader. Con la buona volontà dei governi, tutti i documenti pubblici, così come un'ampia gamma di informazioni non segrete, possono essere resi disponibili online.

L'interattività permette ai cittadini di richiedere informazioni, esprimere le loro opinioni e chiedere risposte personalizzate ai loro rappresentanti. In un certo senso si potrebbe dire che invece di essere il governo a controllare il popolo, è il popolo che potrebbe controllare il governo, in questo caso il popolo eserciterebbe il suo diritto.
I governi utilizzano primariamente Internet come bacheca elettronica su cui pubblicare le proprie informazioni senza uno sforzo sensibile d'interazione reale. I rappresentanti parlamentari hanno i loro siti Web, anche se non ci prestano molta attenzione, infatti i cittadini possono scrivere le proprie proposte all'interno del sito ma nella maggior parte dei casi non sono i politici a rispondere, le risposte vengono elaborate dai membri del loro staff, in genere utilizzando gli stessi criteri delle lettere scritte.
I partiti politici vanno sul Web per una sorta di consuetudine e, durante le campagne elettorali, i loro candidati, o i loro facenti funzione, si presentano su Internet come per espletare un dovere. La televisione, radio e giornali rimangono comunque i mezzi d'informazione preferiti dato che rispondono meglio al modello di comunicazione “uno-a-molti” dominante in politica.

In un mondo nel quale si assiste a una crisi diffusa della legittimità politica e ad una disaffezione dei cittadini nei riguardi dei loro rappresentanti, il canale di comunicazione interattivo e multi - direzionale messo a disposizione da Internet raccoglie scarso interesse su entrambi i fronti.

I politici e le loro istituzioni pubblicano i loro annunci e rispondono in maniera burocratica, tranne quando si avvicina la scadenza elettorale. I cittadini non vedono la ragione per dedicare le loro energie a interrogazioni politiche, tranne quando vengono colpiti da un evento che solleva la loro indignazione e tocca i loro interessi personali.

Internet fornisce un canale di comunicazione non controllato, relativamente a buon mercato, sia nella forma uno-a-uno che uno–a-molti, ma l'utilizzo di questo canale da parte dei politici è ancora molto limitato.
A Internet ricorrono i giornalisti indipendenti, attivisti politici e gente di ogni specie per diffondere informazione politica, ma anche voci e pettegolezzi.
Esistono però anche esempi di importanti informazioni politiche diffuse su Internet che, se fossero circolate attraverso i media tradizionali, non avrebbero mai raggiunto lo stesso livello o la pari velocità di diffusione.
Nell' Età di Internet, a parte alcune eccezioni, non esistono più segreti politici. A causa della velocità di diffusione delle notizie, i media devono stare in guardia e reagire a queste voci, valutarle e decidere. La linea di confine tra pettegolezzo, fantasia e notizia reale diventa sempre più confusa, complicando in questo modo l'uso dell'informazione come arma politica privilegiata nell'Età di Internet (Castells, 2001).

Di conseguenza invece che rafforzare la democrazia promuovendo la conoscenza e la partecipazione dei cittadini, l'uso di Internet tende ad approfondire la crisi di legittimità politica fornendo uno spunto per la politica scandalo.
Nella coevoluzione di Internet e della società la dimensione politica della nostra vita è stata profondamente trasformata. Il potere viene esercitato primariamente intorno alla produzione e alla diffusione di codici culturali e contenuti d' informazione. Il controllo dei network di comunicazione diventa la leva con cui interessi e valori vengono trasformati in norme che guidano il comportamento umano.

Internet non è uno strumento di libertà, né l'arma di un dominio unilaterale. Questo perché la libertà non è un dato di fatto ma una lotta costante; è la capacità di ridefinire l'autonomia e applicare la democrazia in ogni contesto sociale e tecnologico. Internet offre un potenziale straordinario per esprimere i diritti dei cittadini e comunicare i valori umani. Certamente non può sostituire il cambiamento sociale o le riforme politiche ma può contribuire alla democratizzazione.
Internet mette le persone in contatto in uno spazio pubblico, per dare voce alle loro preoccupazioni e condividere insieme le proprie speranze.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Internet: una rivoluzione nella tecnologia e nell'informazione

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Eleonora Martis
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Sassari
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Livio Liuzzi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 80

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

internet
comunicazione
digitalizzazione
rete
cyberspazio
giornalismo online
mezzi di informazione
libertà di parola
press divide e digital divide
libertà di parola in rete

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi