Skip to content

Travel and Female Emancipation: Isabel Savory's A Sportswoman in India, 1900

Women travellers in the XIX century: reasons, benefits, stereotypes

I chose to write my thesis about Isabel Savory's book A Sportswoman in India not only because I liked her journey and the style she adopts, but also because I feel something in common with her: the love for nature, the 'hunger for the road', and the curiosity for other cultures with their customs and traditions.

Lady Savory in her book affirms:
“There is no feeling like it! To be in your oldest of old clothes, to feel you are going out of the reach of letters, telegrams, and the faces of the civilised world; free to go and to do exactly as the spirit of the moment moves you; only yourself to answer to: time is of no object; you may wait or hurry, eat where you like, sleep where you like. It is the only life – the only life worth living for we mortals who have been born with the necessity of change rooted in our beings” and this is similar to what I feel when I am on holidays, especially during summer holidays when people spend most of the day in the open air, relaxing from the stress brought by work or study and the daily routine.

When people are on holidays they don't have a fixed schedule as during the rest of the year: they take life easier, they enjoy more the company of each other and appreciate more nature's gifts because, as Savory remarks, “Nature is the true quickener of emotion, the awakener of thought, the background and abode of man, the analyser of the human mind, and the vehicle or subject of human intercourse”.

Indeed, as Isabel affirms, living in the open air is as healthy for the body as it is for the mind, allowing us to develop perceptive powers, to discover our limits and to try to overcome them, as she did in climbing the Himalayas. Nature offers us a sense of freedom “To be out in the air! - to be under the sky! - how much it all implies!”, and infinite beauty “It was worth anything merely to be alive in such a country”.

But the benefits of nature are not the only advantages of travel, which also brings psychological and social improvements:
“To see more is to feel more; to feel more is to think more. Travel teaches us to see over our boundary fences, to think less intolerantly, less contemptuously of each other. It teaches us to overlook the limitations of religion and morality, and to recognise that they are relative terms, fluctuating quantities, husks round the kernel of truth. Travel dismisses the notion that we are each of us the biggest dog in the kennel”.

Travelling leads in this way to tolerance, comprehension, respect, and to a better understanding of the other, but also of ourselves:
“In return for our trouble we learn experience, which no courses of reading, however well they may stock our minds with knowledge, can supply. I have felt stands for more than I can imagine what others have felt. Experience means a variety of things: it includes the development of perceptive powers, dependence upon oneself, and a wider knowledge of self; it inculcates generous views; it causes, in short, a great mental expansion”.

We grow mentally, behaviorally and socially by travelling, because the journey opens our eyes and our minds about an Earth which is so great and so different, and exactly for these reasons – so beautiful. Discovering other places and other cultures reframes our world and the point of view we have about it and makes us understand that our concept of life is influenced by the education we received and the society where we grew. And just because we are used to a certain way of living and thinking, this does not necessarily mean that it is the best, since it is the only one we know.
[...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Travel and Female Emancipation: Isabel Savory's A Sportswoman in India, 1900

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alice Pisani
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Pavia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e culture moderne
  Relatore: Silvia Granata
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 22

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

india
travel
1900
isabel savory
british colonialism
women in india
sportswoman

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi