Skip to content

Musica prima di essere sottoposti a cateterismo cardiaco: piacevole distrazione quale strumento assistenziale complementare?

Music medicine: quali mezzi diffusivi?

Nella maggior parte degli studi precedenti la musica è stata somministrata tramite cuffie lettori CD e MP3, o con musicassetta.

Tuttavia il riutilizzo dei dispositivi di diffusione tra le persone istituzionalizzate, solleva preoccupazioni per le potenziali infezioni nosocomiali da esso derivanti.

Dal momento che i microrganismi patogeni sono trasmissibili dal contatto con il personale sanitario, dall'ambiente esterno e tramite presidi contaminati, per poter offrire un intervento sicuro anche per gli assistiti più sensibili o immunocompromessi, sarebbe necessario impiegare cuffie usa e getta o impiegare buste plastificate monouso; l'introduzione di questi presidi per la prevenzione del rischio infettivo, però avrebbe, nel tempo, un costo che ne scoraggerebbe l'utilizzo.

È necessario quindi, prima di iniziare un intervento con cuffie, considerare l'eventuale introduzione di presidi aggiuntivi in base ai rischi infettivi, oppure cercare soluzioni alternative al mezzo diffusivo, valutandone vantaggi e svantaggi.

In un'area pre-operatoria di un complesso ospedaliero, Lee KC et al. (2011) hanno condotto un trial per determinare se la musica in filodiffusione, rispetto alla musica in cuffia, avesse gli stessi effetti sulla riduzione d'ansia in fase pre-operatoria.

Sono stati generati due gruppi sperimentali, cuffia Vs filodiffusione e un gruppo controllo non usufruente di musica (N=167). La randomizzazione è stata garantita dall'assegnazione dei partecipanti operandi della giornata, ad un gruppo sperimentale o controllo in base al giorno della settimana; ad ogni giorno è stato a sua volta assegnato un intervento diverso da quello precedente.

I criteri di inclusione erano:
a. in attesa da almeno venticinque minuti, in area pre-operatoria, di essere operati nella mattinata;
b. di età compresa tra i 20 e i 65 anni;
c. senza somministrazione di sedativi, ansiolitici, teofilline e farmaci per CVD;
d. assenti in anamnesi di malattie cardiache, della vista o dell'udito.

La rilevazione delle misure psicologiche (ansia) e fisiologiche (FC) nei gruppi sperimentali è stata effettuata dopo l'ascolto di musica, confrontandola con quella del gruppo controllo.

Per entrambi i gruppi sperimentali è stata selezionata musica leggera o pop, con un ritmo di 60-80 bpm ad un volume di 50-55 dB. Vi era pertanto differenza solo nel mezzo di trasmissione musicale: altoparlanti in filodiffusione Vs lettore Mp3 con cuffie.

I risultati hanno rivelato che la musica ha la stessa efficacia, indipendentemente dal suo mezzo di trasmissione, poiché non vi è differenza significativa tra le variabili psicologiche e fisiologiche nei gruppi sperimentali. La musica ha inoltre determinato una moderata riduzione dell'ansia nei gruppi sperimentali rispetto al gruppo controllo.

Secondo gli autori la filodiffusione, rispetto alle cuffie, consente una comunicazione efficace operatore-assistito nel pre-operatorio, azzerando la possibilità di infezioni nosocomiali.

Sarebbe tuttavia logico considerare le cuffie quale mezzo ideale per impostare un intervento in grado di attenuare o eliminare stimoli e rumori ambientali esterni, consentendo alla persona un ascolto riservato, cioè idoneo ad un benefico "isolamento" interiore.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Musica prima di essere sottoposti a cateterismo cardiaco: piacevole distrazione quale strumento assistenziale complementare?

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alessio Pesce
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli studi di Genova
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Infermieristica
  Relatore: Nicoletta Sacco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 103

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

musica
complementare
musicoterapia
infermieristica
nursing
olistica
cateterismo cardiaco
music medicine
cardiac catheterization
alessio pesce

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi