Skip to content

OLD OLDER AMISH. Custodi di tradizione e conservatori dell'ambiente

Il credo anabattista

Il movimento anabattista si differenzia da altri gruppi religiosi essenzialmente per tre aspetti fondamentali: la separazione tra Chiesa e Stato, la non-violenza e il battesimo da adulti. Tuttavia un'analisi più approfondita rivela altri aspetti caratterizzanti dell'anabattismo.

La matrice cristiana protestante del movimento implica un'interpretazione profonda ed organica della Bibbia, tale da riconoscere unicamente la parola di Dio come fondamento della vera Chiesa cristiana, senza alcun tipo di mediazione ecclesiastica. Un secondo elemento, lo spiritualismo, inteso come atteggiamento di profonda adesione allo Spirito Santo, si esprime quotidianamente attraverso le pratiche dell'Ordnung. La caratteristica fondamentale del movimento è dunque la visione di una comunità fondata su uno spiritualismo che va oltre la sfera individuale e agisce sull'intera collettività. L'interdipendenza tra biblicismo e spiritualismo è "condizione e fondamento del rapporto comunitario" (Gastaldi, 1972, p. 31).

La comprensione della Bibbia si fonda essenzialmente su sei elementi, i quali rappresentano allo stesso tempo alcuni dei principi del movimento (http://www.anabattismo.blogspot.it): auto-interpretazione: le Scritture possono essere comprese ed applicate da ogni individuo all'interno della comunità, senza il ricorso a particolari nozioni filosofiche o teologiche. Per interpretare e comprendere correttamente un passo biblico è fondamentale affidarsi allo Spirito Santo, che conduce i credenti verso la verità espressa da Dio nella Bibbia; cristocentrismo: al centro dell'interpretazione biblica troviamo Cristo. Comprendere il significato degli insegnamenti di Gesù è fondamentale per poter interpretare le Scritture. Porre al centro Cristo significa riconoscere che egli è l'unico capo della Chiesa, formata da una comunità di credenti che seguono il suo esempio quotidianamente; priorità del Nuovo Testamento: la centralità di Cristo si rivela nel Nuovo Testamento che è dunque considerato prioritario rispetto al Vecchio Testamento, nel quale Cristo viene solo annunciato; rapporto tra Spirito e Parola: lo Spirito Santo illumina l'uomo rendendolo capace di interpretare la Scrittura, vera parola di Dio.

Questo brano è tratto dalla tesi:

OLD OLDER AMISH. Custodi di tradizione e conservatori dell'ambiente

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marina Fiorenza
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Scienze Umane dell'Ambiente, del Territorio e del Paesaggio
  Corso: Scienze geografiche
  Relatore: Flavio Massimo  Lucchesi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 64

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi