Skip to content

Joyce in Welsh: Parallelismi stilistici e tematici tra Dubliners e The Acid House

Gender: misoginia e sciovinismo maschilista

Negli accurati affreschi delle società di Dublino e di Edimburgo, Joyce e Welsh non potevano certo trascurare due aspetti di fondamentale importanza: la condizione della donna il rapporto fra i due sessi.
La prima riflessione a tal proposito è offerta da Florence L. Walzl quando sostiene che «Joyce aimed at more than fictional verisimilitude. His intent seems to have been realistic accuracy and typically in his characterization of women and in depiction of their occupations. Throughout Dubliners, Joyce tends to view his women as types».

La caratterizzazione della donna passa, pertanto, anche attraverso la sua occupazione, ma le scelte professionali per vocazione erano ben limitate all'inizio del Novecento. La grande maggioranza delle donne facenti parte della popolazione attiva praticava i cosiddetti 'mestieri femminili', considerati, cioè, più indicati per essere svolti da figure femminili: shopkeepers che vendevano vestiti per donne e bambini, proprietarie di negozi al dettaglio, quali macellerie, panetterie e drogherie, o ancora insegnanti e musiciste.

Tale situazione è riflessa nel volume di Joyce dove s'incorre in peculiari figure femminili, caratteri appunto: dapprima, il personaggio di Mrs Mooney in The Boarding House, figlia di un macellaio, la quale apre una macelleria che poi fallirà; in seguito, Mrs Kearney in A Mother, donna dalle maniere rigide, conscia del potere pubblicitario che l'Irish Revival detiene, che assume un'insegnante di gaelico per la figlia e costringe quest'ultima a partecipare a un «mediocre and stereotyped» festival che «becomes a portrait of the society».

In quel periodo, le professioni considerate 'più adatte' all'universo femminile erano sostanzialmente due: lo shopkeeping e l'insegnamento musicale. Tale fenomeno è riscontrabile in apertura e chiusura di raccolta, ovvero in The Sisters con le sorelle Flynn, proprietarie di un'attività specializzata in calzature per bambini e, per contro, in The Dead, con le sorelle Morkan, che sono inserite in un ambito intellettuale e artistico (si pensi che alla loro festa v'è addirittura presente «Mr Bartell D'Arcy, the tenor. [...] All Dublin is raving about him» (D, 158)), Joyce non concede campo, e tanto meno scampo, alle 'sue' donne, non sovverte alcuna parte di realtà per nobilitarle. Al contrario, le sprofonda in un senso d'inettitudine e mediocrità persino in quegli ambiti in cui, per quel che era socialmente riconosciuto, avrebbero dovuto eccellere. Un esempio ne è l'errore di Maria in Clay che ripete per due volte la prima stanza della canzone I Dreamt that I Dwelt. Anche se «no one tried to show her her mistake» (D, 88), Joyce lo fa notare, eccome. [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Joyce in Welsh: Parallelismi stilistici e tematici tra Dubliners e The Acid House

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Matteo Elia Passoni
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Margaret Lynn Rose
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 61

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

james joyce
confronto
irvine welsh
letterature comparate
misoginia
paralisi
dubliners
the acid house
stilistic
tematic

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi