Skip to content

Economia sommersa e lavoro nero nel settore alberghiero: il caso di Rimini

Il lavoro non regolare nel settore ricettivo alberghiero

Ottenere stime precise sul lavoro irregolare nel settore ricettivo-alberghiero non è compito facile data la mancanza di informazioni specifiche in quanto le imprese e gli imprenditori del settore molto spesso non fanno parte di nessuna associazione confederale di settore. Molte di queste imprese fanno parte di associazioni e consorzi che hanno come unico obbiettivo il miglioramento della promozione e dell'offerta turistica. Infatti sono pochissime le imprese, escludendo grandi catene alberghiere internazionali, che hanno certificazioni SA800010 e altre che garantiscono il rispetto delle leggi in tutti i campi soprattutto nel comparto del lavoro.

In questo paragrafo cercheremo di spiegare il lavoro non regolare attraverso una rassegna di diverse testimonianze di imprenditori, lavoratori e associazioni sindacali.
L'utilizzo delle interviste semi-strutturate ha permesso di costruire una griglia di domande simile per i diversi soggetti e dunque ha reso possibile una maggior comparabilità tra i risultati e ha consentito di effettuare, in alcuni casi, delle triangolazioni. Attraverso l'utilizzo di questa tecnica siamo riusciti in altre parole a costruire una relazione tra i diversi soggetti, a farli dialogare seppur a distanza.
Allo stesso tempo l'intervista semi-strutturata ha permesso una certa flessibilità nella somministrazione e ha lasciato ampio spazio di espressione agli intervistati.

Intervistando membri di sindacati come CGIL e CISL, secondo la loro esperienza, nel settore ricettivo-alberghiero il lavoro irregolare è presente sia nella sua forma più estrema, cioè quella del lavoro nero che comprende tutti quei casi di imprese, imprenditori e lavoratori sconosciuti alle autorità amministrative di controllo (Agenzie delle Entrate, ecc..) sia nella forma più diffusa, quella del lavoro grigio, cioè tutte quelle forme di lavoro dove il lavoratore viene assunto formalmente con un contratto in "regola" ma che di fatto, per questioni soprattutto organizzative, spesso viene rispettato solo in parte.

A conferma di questa particolare forma di lavoro irregolare di seguito riporto varie testimonianze testuali di diversi lavoratori:

• Cameriera ai piani, Hotel di Riccione:
"Lavoro dalle 7.30 fino alle 15.30. Prima ripuliamo i luoghi comuni, hall, solarium, sauna… Poi quando i clienti escono puliamo le camere. Alle 12.00 una breve pausa pranzo e poi siamo in cucina a lavare i piatti. Poi la sera cena alle 18.30, pulizia luoghi comuni mentre i clienti cenano e in cucina di nuovo per lavare i piatti fino alle 22 circa .…"

• Cameriere, Hotel Bellaria Igea Marina:
"A parte l'orario che supera le 40 ore settimanali, in alcune settimane anche decisamente 70-80 ore, praticamente il doppio di quelle comunemente reali, lavoro da più di tre anni in questo hotel. Ho un contratto come "Generico 6° livello" ma praticamente faccio il capo sala. La mia paga non corrisponde alla busta paga, mi dicono che sono fortunato in quanto così pago meno tasse."

• Cameriera ai piani, Hotel Rimini Miramare:
"Lavoro in questa struttura da due anni, ho un contratto a tempo determinato part-time come cameriera ai piani, ma lavoro in media 10-11 ore al giorno senza giorno libero. Straordinari e ore in più pagate in nero. Una volta ho chiesto al titolare se mi poteva assumere a tempo pieno. Ma mi ha risposto che non poteva, il lavoro era così e basta che se non mi stava bene mi ha detto che potevo anche trovarmi un altro lavoro, tanto ci sono altre persone che potevano lavorare lì al posto mio".

• Receptionist, Hotel Milano Marittima:
"Sono circa 3 anni che lavoro come segretaria in questo hotel. Realmente eseguo tutte le mansioni di un normalissimo dipendente solo che per questioni contributive sono stata costretta a dichiararmi come "Libero Professionista", aprirmi la partita IVA e pagarmi i contributi alla gestione separata dell'INPS ." [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Economia sommersa e lavoro nero nel settore alberghiero: il caso di Rimini

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Angelo Cassanelli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia dei Mercati e dei Sistemi turistici
  Relatore: Fabio Zagonari
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 51

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

economia del turismo
economia dei mercati e dei sistemi turistici
economia sommersa nel settore turistico
loavoro nero nel settore turistico alberghiero

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi