Skip to content

I limiti del sistema energetico attuale e le opportunità offerte dalle energie rinnovabili: il caso KiteGen

Transizione verso una Green Economy

Abbiamo appena visto le principali motivazioni che stanno alla base della necessità di intraprendere un cambiamento verso un economia “green”. Ci si chiederà allora perché, nonostante siamo ormai a conoscenza dei rischi che corriamo, non abbiamo ancora assistito ad uno sprint decisivo nella transizione verso un nuovo sistema energetico. Negli ultimi decenni si è tanto parlato delle soluzioni da adottare; abbiamo appena analizzato le varie tappe che hanno portato ad una maggior sensibilizzazione verso i temi ambientali e, malgrado non si possa dire che nulla è stato fatto, rimane la sensazione che le decisioni prese e i risultati conseguiti siano insufficienti ed in un certo senso esclusivamente il frutto della pressione mediatica. Quasi a voler placare le preoccupazioni delle persone ormai consapevoli e gli animi ferventi degli ambientalisti, periodicamente organizzavano conferenze in cui partecipavano le massime istituzioni di tutto il Mondo e i professionisti più accreditati. Il problema è che, sebbene ognuno di questi convegni si concludeva con i migliori propositi sigillati dalla firma di trattati e protocolli, il comportamento dei vari stati non era poi conforme con quanto dichiarato e proclamato. Abbiamo visto che solo in Europa vi è stato un cambiamento in questo senso e i dati lo dimostrano; però per ragion di cronaca bisogna sottolineare che sì le emissioni pro capite sono diminuite (anche negli USA) ma soprattutto grazie alla migliore efficienza energetica e ad un economia che è rimasta sostanzialmente stabile. Laddove l’economia è cresciuta ad alti ritmi si è riscontrato un proporzionale aumento delle emissioni nocive. Quindi è assodato che le politiche in termini di riduzione dei gas serra risultano allo stato attuale poco efficaci. In futuro chissà; quel che è certo è che dietro ad ogni decisione di vasta portata (e questa è una di queste) entrano in gioco meccanismi che vanno al di là dei più semplici ragionamenti e il più delle volte seguono esclusivamente logiche di mercato che purtroppo non includono valutazioni di carattere etico.
È però del tutto lecito chiedersi: quali sono gli ostacoli che impediscono il cambiamento verso una rivoluzione verde? perché si continua a preferire in molti casi le fonti fossili? E di conseguenza perché le politiche di riduzione dei gas serra non sono state adottate dai vari paesi o risultano inefficaci?
Innanzi tutto vorrei specificare che la strada verso un modello di economia “green” non passa esclusivamente tramite l’utilizzo delle energie rinnovabile. Sicuramente ne sono il pilastro, dato che il settore energetico vale il 10% dell’economia mondiale, ma non sono l’unico strumento di cui servirsi. Un sistema green e sostenibile come abbiamo visto non può prescindere da un’infinità di altre pratiche: la diminuzione dell’inquinamento, il riciclo e la riduzione degli sprechi su tutte; ma non solo anche i valori sociali ed etici sono necessari affinché avvenga una rivoluzione verde definitiva. [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

I limiti del sistema energetico attuale e le opportunità offerte dalle energie rinnovabili: il caso KiteGen

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alessandro De Giuli
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Stefano Bresciani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 206

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

energie rinnovabili
sistema energetico
kitegen
eolico troposferico

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi