Skip to content

La tassazione della società cooperativa

Requisiti dei soci

La società cooperativa si contraddistingue per la presenza del socio; egli persegue gli obiettivi e il fine della società stessa, che corrisponde alla finalità mutualistica: questo si esplica nel raggiungimento di un vantaggio economico (o una maggiore retribuzione). Nello specifico, i soci possono essere distinti in due diverse e autonome categorie: i soci cooperatori e i soci finanziatori. Il socio cooperatore è colui che partecipa contribuendo allo scambio mutualistico tipico della società cooperativa; egli realizza ciò fornendo le proprie prestazioni o attraverso l’utilizzo di beni e servizi. Può essere sia una persona fisica che una persona giuridica.

Nella generalità dei casi, non possono essere considerati soci le persone interdette, i minori e gli inabilitati. Vi è invece una normativa particolare per quanto riguarda la specificità della società cooperativa sociale, nel senso che ê ammessa anche la presenza di “soci volontari”; questa tipologia di socio apporta la propria attività gratuitamente non percependo compensi ,né in natura che in denaro ,all’infuori dei rimborsi relativi alle spese e agli oneri sostenuti, purchè analiticamente rendicontati. I soci volontari non possono rappresentare più del 50% della totalità dei soci e hanno l’obbligo di essere iscritti in un’apposita sezione del libro dei soci.

Il socio finanziatore è invece colui che si occupa del reperimento di risorse finanziarie; egli, infatti, sottoscrive strumenti finanziari al fine evidente di ottenerne un remunerazione, senza necessariamente partecipare e contribuire all’attività nonché al fine ultimo della società, che ê quello mutualistico.

Un socio può decidere di essere contemporaneamente cooperatore che finanziatore e può, inoltre, trattarsi sia di persona fisica che di persona giuridica. Peculiarità del socio finanziatore è quella di poter essere possessore delle cosìdette “azioni di sovvenzione”; in questo caso i soci vengono definiti “sovventori”.

Essi vengono così definiti dopo aver effettuato conferimenti specifici in un apposito fondo volto allo sviluppo tecnologico e al contempo alla ristrutturazione aziendale; i sovventori, per un periodo di tempo da stabilirsi, sono quindi vincolati attraverso questi piani di sviluppo. Il socio finanziatore potrebbe divenire possessore delle “azioni di partecipazione cooperativa”; tali azioni non prevedono il diritto di voto e hanno la caratteristica di essere considerate privilegiate nel rimborso del capitale e nella distribuzione dell’utile agli azionisti.

Tra le categorie particolari dei soci rientrano i soci amministrativi e tecnicie i soci fruitori. Indispensabile per la costituzione di una società cooperativa è la presenza di almeno 9 soci; tale norma prevede però una deroga, che fa ridurre il numero dei soci necessari a tre, includendo in questi sia i soci cooperatori che i finanziatori.

Non esiste attualmente un numero massimo di soci previsto per la società cooperativa (tale eventuale limite può essere dettato unicamente dalla natura nonché tipologia dell’attività che si vuole porre in essere). Se per caso vi sarà un cambiamento del numero dei soci (in particolare una riduzione al di sotto del minimo imposto per legge), allora la società cooperativa avrà l’obbligo di provvedere alla reintegrazione entro il termine massimo pari a un anno; se, entro l’anno, non si dovesse tornare ad una situazione ammessa per obbligo di legge, allora la cooperativa sarà costretta a procedere con lo scioglimento della stessa e ad essere messa in liquidazione.

Il numero minimo di soci varia a seconda della tipologia della società; viene riportato di seguito una tabella volta a chiarire quanto sopra.
Il socio, affinchè possa essere definito tale, deve procedere con un versamento minimo pari a € 25,00; il tetto massimo, invece, ê pari a € 100.000; la singola azione può avere un valore massimo stimato in € 500,00. Nel caso in cui la cooperativa abbia più di 500 soci, l’atto costitutivo può innalzare la soglia di capitale sociale pro capite.

Questo brano è tratto dalla tesi:

La tassazione della società cooperativa

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Sara Donè
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2013-14
  Università: Università Carlo Cattaneo - LIUC
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Patrizia Tettamanzi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 55

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

tassazione
cooperativa
imposte
cooperativa sociale
imposte dirette
imposte indirette
società cooperativa

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi