Skip to content

Il Food Truck Gourmet e l'innovazione nel consumo alimentare Italiano: una ricerca empirica sull’accoglienza dei clienti.

I Food Truck Gourmet

In questo contesto di ricerca della massima flessibilità, mantenendo standard qualitativi alti, e, infine, d’adattamento ai ritmi sempre più veloci della clientela nascono e si inseriscono i Food Truck Gourmet. È importante specificare la differenza abissale che c’è tra i truck Gourmet trattati in questo lavoro e i camion bar che vendono comuni panini con la salsiccia o la ‘porchetta’ e che da anni si vedono in giro per le strade delle città Italiane: i primi si differenziano dai secondi sia per l’estetica – molto più curata nei dettagli, per esprimere al meglio l’idea e il concept di fondo – che per la qualità e ricercatezza dei cibi offerti.

I primi truck appaiono negli Stati Uniti d’America, precisamente sulle strade dell’area di San Francisco Bay, in California. L’idea nasce intorno al 2008, anno in cui è cominciata la recessione economica, che in seguito è arrivata anche in Europa e che perdura fino ai nostri giorni, perché molti chef non potevano permettersi di aprire e mantenere dei veri e propri ristoranti per via delle scarse risorse finanziarie di cui disponevano. […]

Il Food Truck è un vero e proprio camioncino che ha al suo interno una cucina composta ad hoc a seconda delle esigenze culinarie che derivano dal concept creato dal proprietario e ideatore. A oggi ne esistono una numerosissima varietà, si va dalle cosiddette ‘Apette’ a tre ruote a dei truck più grandi con uno spazio per la cucina sui 2,5 metri di lunghezza per 1,5 di larghezza, al loro interno si possono allestire con friggitrici, cappe, piastre con 3 o più fornelli, forni, frigo, pozzetti del gelato e così via; non ci sono limiti alle modalità con cui si piò equipaggiare un Food Truck. «Dagli aperitivi al dessert, chef itineranti, perfetti sconosciuti o titolati, scendono in strada con il loro menù, Cibo poco costoso, etnico o tradizionale, sempre gourmant».

Effettivamente, una modalità innovativa di somministrazione di cibi e bevande come quella del Food Truck, offre, sia ai professionisti del settore che agli chef amatoriali, le più disparate possibilità di avere successo. In America la maggior parte dei camioncini attivi e di maggior spicco sono quelli che offrono menù fusion, i quali mettono ad esempio insieme ricette asiatiche o dell’America Latina con quelle classiche degli USA. In Italia, pur potendo essere una buona idea quella di miscelare in un unico piatto la cultura e la tradizione culinaria di altre etnie, ciò che sembra attrarre di più è la possibilità di poter gustare i cibi della tradizione regionale Italiana. Si vedrà più avanti, con l’analisi delle interviste qualitative svolte sul campo, che molti degli intervistati se un domani dovessero aprire un loro Food Truck, punterebbero sull’offrire prodotti tipici, magari legati alla loro regione di appartenenza.

È molto importante, per chi decide di intraprendere un’attività di questo tipo, avere ben chiaro quale sarà l’identità che si vuole dare al proprio Food Truck; con identità si intende ovviamente il concept di fondo, l’idea di base che poi trascinerà tutti gli altri aspetti e dettagli, quali: il logo, il layout grafico che più si addice al mezzo e al marchio e il menù vero e proprio. L’idea di base è inoltre fondamentale per le decisioni riguardanti la tipologia del truck e l’allestimento dello stesso: è chiaro che se l’idea è di proporre cocktail all’ora dell’happy hour non c’è bisogno di un camioncino grande come quello che serve per proporre menù completi di primo, secondo e dessert e di conseguenza anche gli allestimenti interni saranno notevolmente differenti, così come i budget necessari.

Un altro fattore che deve essere tenuto in grande considerazione è il prezzo: tipicamente, al di fuori di eventi o manifestazioni, si consuma un pasto presso un Food Truck all’ora di pranzo, e come abbiamo visto la spesa media per un pranzo infrasettimanale è di circa 11€. L’obiettivo, forse il più arduo, che si deve porre il gestore o proprietario di un Food Truck, è quello di restare molto vicino a questo livello di prezzo mantenendo standard di qualità alti sia per quanto riguarda le materie prime impiegate che per quanto riguarda la preparazione e finitura dei piatti.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Il Food Truck Gourmet e l'innovazione nel consumo alimentare Italiano: una ricerca empirica sull’accoglienza dei clienti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marco Ferlenghi
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Economia
  Corso: Marketing
  Relatore: Giovanni Mattia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 155

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

economia
italia
marketing
strategia
consumatore
ristorazione
ricerche di marketing
ricerca empirica
gourmet
food truck

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi