Skip to content

Cr VI Removal from groundwater by means of nanoscopic Fe particles supported on MgO granules

Potential Applications

In situ soil flushing should be considered for applications involving petroleum hydrocarbons, chlorinated hydrocarbons, metals, salts pesticides, herbicides, and radionuclides. Current interest seems to be focusing on the use of in situ flushing for chlorinated hydrocarbons. A unique capability centers on cleaning up contaminated soil beneath the structures. Many industrial sites throughout the U.S. have chlorinated hydrocarbons in the subsurface. Since the excavation and other existing remediation strategies require access, in situ soil flushing offers clear advantages.
Other advantages include: no soil replacement and/or disposal costs, no disruption of the ecosystem, cost advantages at greater depths, and minimized worker exposure to contaminants. Excavation can also be cost prohibitive in complex hydrogeologic environments.
In general, soil flushing is most effective in homogeneous permeable soils with low recharge capacity for metals and low adaptive capacity for inorganic contaminants.
Soil flushing may also be appropriate for the following applications:
• Recovery of mobile degradation products formed after soil treatment with chemical oxidizing agents. This application may be particulary appropriate if excavation presents a high safety and health hazard;
• Enhancement of oil recovery operations. Water (sometime containing emulsifying chemicals) is pumped into the ground, forcing a free oil phase towards recovery wells. Steam has also been used for enhanced oil recovery.
Soil flushing is generally applicable to soluble organic compounds with octano/water coefficients less than 1 000. Highly water soluble organics, such as low molecular weight alcohols, phenols, carboxylic acids and other organics with a coefficient less than 10 may already have been flushed from the site due to natural flushing processes. Medium solubility organics than could be effectively removed from solids by water flushing include low to medium molecular weight ketones, aldehydes, aromatic, and lower molecular weight alogenated hydrocarbons such as TCE and perchloroethylene (PCE).
Soil flushing is also generally applicable to inorganic compounds with solubility >1 ppm, with soluble salts, such as carbonate of nickel, zinc, copper, and chromates.
Dilute acids, such as acetic acid or dihydrogen phosphate, or chelating agents, such as ethylene diamine triacetic acid (EDTA) or diamene triacetic pyrrolidine acid (DTPA), may be necessary to enhance inorganic solubilization and removal.
Hexavalent chrome and nitrates are amenable to soil flushing because of the negative charge. Dilute acids or reducing agents could change exavalent chrome to the trivalent form and thereby reduce its solubility and, thus, its amenability to soil flushing(but, since the chrome toxicity would be reduced by three orders of magnitude, this would reduce the need for soil flushing).

Questo brano è tratto dalla tesi:

Cr VI Removal from groundwater by means of nanoscopic Fe particles supported on MgO granules

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giovanni Toscano
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi della Calabria
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria civile e ambientale
  Relatore: Alessio Siciliano
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 168

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

metalli pesanti
nanotecnologie
reazione redox
falde contaminate
cromo esavalente
ferro trivalente
inquinamento metalli pesanti
barriere permeabili reattive
tecniche di bonifica
prb

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi