Skip to content

Breve studio sul sonno: dalla neurofisiologia all'ambiente

Rapporto tra memoria e sogno

Recentemente molti studiosi ipotizzano un nesso di causalità tra la memoria e il sogno, ma questo resta ancora da dimostrare. L'ipotesi più accreditata è che sognare appena appreso facilita il richiamo di tale materiale.
Sono stati fatti tre studi a riguardo in soggetti umani: il risultati del primo è che gli elementi collegati al sogno sono meglio richiamati a sorpresa al mattino rispetto agli elementi che non ne sono correlati.
Nel secondo si è visto che i soggetti ricordano meglio, al mattino, le storie raccontate prima del sonno se i sogni dei soggetti stessi vertono di frequente intorno alle storie stesse.
Il terzo concerne il completamento di un'attività in cui è necessario un allenamento, questo porta a sognare suddetta attività (per esempio il cercare di rimanere in strada).
Un ostacolo nel dimostrare se il sogno ha una funzione nel ruolo del consolidamento della memoria è dato dalla difficoltà che incontrano i soggetti nell'individuare l'origine dei loro sogni.
Sebbene la strumentazione di cui disponiamo di strumentazioni che possono darci immagini ad alta risoluzione del cervello durante il sogno, ad oggi il metodo che sembra essere più produttivo è ancora quello utilizzato da Freud.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Breve studio sul sonno: dalla neurofisiologia all'ambiente

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Lorenza Berlato
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Scienze e tecniche psicologiche
  Relatore: Laura Ballerini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 28

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi