Skip to content

Intervento di Educazione Nutrizionale per la promozione di abitudini alimentari e stili di vita corretti in bambini di 8-10 anni, residenti a Scanzano Jonico (MT)

Svolgimento del progetto Okkio alla SALUTE

L’intervento si è avvalso di due strumenti fondamentali: i questionari di Okkio alla SALUTE e il software “Forchetta e Scarpetta” (Ministero della Salute, MIUR, ISS, INRAN); più in particolare, le informazioni sono state raccolte attraverso:

- questionario dei bambini, con annessa scheda antropometrica, su cui indicare peso, altezza ed età in mesi;
- questionario dei genitori;
- questionario della scuola, compilato dal Dirigente Scolastico;
- schede per le classi (iscritti, partecipanti, rifiuti, bambini assenti).

L’intervento di Educazione Nutrizionale, invece, è stato effettuato con l’ausilio del Living Book “Forchetta e Scarpetta”, contenente 5 unità didattiche, che toccano i più importanti temi dell’alimentazione e del movimento, cioè:
- 1° Unità didattica: “Mangia bene, mangia sano: Una buona alimentazione è amica della salute”;
- 2° Unità didattica: “Cominciamo bene: La corretta alimentazione”;
- 3° Unità didattica: “Meglio a piedi o in bici: Un po’ di movimento, tutti i giorni”;
- 4° Unità didattica: “5 volte al giorno: Frutta e ortaggi…per essere in salute!”;
- 5° Unità didattica: “A casa e a scuola… W il movimento, Prima regola: sgranchiamoci le gambe”.

Dopo il campionamento, le classi coinvolte nel progetto, insieme ad insegnanti e genitori, sono state informate delle finalità dell’intervento e delle modalità di svolgimento; ai genitori sono stati consegnati i questionari, da compilare e riconsegnare entro 3 giorni, solo se favorevoli alla partecipazione dei figli al progetto. Il giorno dell’indagine sono stati ritirati i questionari dei genitori ed è stata compilata, per ogni classe, con l’aiuto degli insegnanti, una scheda contenente informazioni quali: alunni presenti e assenti, partecipanti e rifiuti, n° di ore settimanali di attività fisica, eventuali alimenti distribuiti dalla scuola per colazione o per lo spuntino di metà mattina, data e ora di inizio e fine somministrazione dei questionari; ad ogni bambino è stato attribuito un codice che, per semplicità, era costituito dalla classe, sezione e posizione di ognuno nell’elenco degli iscritti alla classe considerata.

Dopo la fase di preparazione dell’intervento, sono stati distribuiti ai bambini i questionari e, poi, rilevate le misure antropometriche di ognuno, in una stanza separata, con una bilancia digitale (peso) e un metro a nastro (altezza), fissato su una parete; i bambini sono stati invitati a togliere gli indumenti più pesanti (giubbotti, maglioni, grembiuli) e le scarpe e a svuotare le tasche. Il sesso, il peso, l’altezza e l’età in mesi del bambino (calcolata in base alla data di nascita fornita), insieme agli indumenti indossati, sono stati registrati sull’apposita scheda, posta sul retro del questionario. I dati sono stati, poi, inseriti in un foglio Excel, in tabelle appositamente costruite, in modo da poterli riunire ed analizzare complessivamente, per avere una panoramica completa della situazione della Scuola.

La prima somministrazione dei questionari, come detto in precedenza, è stata seguita da cinque incontri in cui i bambini hanno avuto modo di comprendere quanto sia importante nutrirsi adeguatamente, senza sottovalutare l’importanza dei singoli pasti, in particolare della prima colazione, e del consumo di frutta e verdura; inoltre, sono stati informati sul potere preventivo e terapeutico dell’attività fisica, sia a livello corporeo che psicologico, su quante siano le possibilità di aumentare il livello quotidiano di attività fisica, anche senza dover per forza svolgere attività sportive strutturate.

La partecipazione dei bambini alle lezioni è stata assidua e attiva, soprattutto per le classi quinte; le unità didattiche che hanno suscitato un interesse maggiore sono state quelle relative all’attività sportiva e alla prima colazione, mentre meno allettante è risultata quella sul consumo di frutta e verdura, in quanto i bambini hanno mostrato gusti già consolidati ed è stato complicato cercare di sfatare alcune convinzioni: per questo motivo, nel corso degli incontri, ho lanciato delle “sfide” ai bambini, in modo da stimolarli a modificare alcune delle loro abitudini. Questo si è dimostrato un approccio positivo, in quanto la maggior parte ha accolto le sfide ed ha, quindi, provato a:
- inserire alcuni alimenti vegetali nella sua alimentazione,
- trovare il tempo per consumare la prima colazione
- inserire nuove occasioni di movimento durante la giornata.

Al termine degli incontri di Educazione Nutrizionale, ai bambini è stato somministrato un questionario finale, uguale a quello iniziale, allo scopo di valutare l’eventuale variazione dello stato ponderale e delle abitudini dietetiche e di vita. Anche in questa occasione, sono state rilevate le misure antropometriche, registrate nell’apposita scheda posta sul retro del questionario. L’intervento si è concluso con la somministrazione, al Dirigente scolastico, di una serie di domande relative alle strutture dell’Istituto, il numero di bambini iscritti, l’eventuale distribuzione di alimenti in occasione della prima colazione o della merenda di metà mattina, la presenza della mensa e di distributori automatici all’interno della Scuola, le ore curriculari ed extracurriculari di educazione motoria, l’eventuale implementazione di iniziative di promozione della salute (alimentazione e attività fisica) e il livello di coinvolgimento delle famiglie in queste iniziative.

Aspetti etici Prima di iniziare la programmazione dell’intervento, è stato contattato il Comitato Etico Unico Regionale (CEUR Basilicata), che ha ritenuto di non doversi esprimere in merito al progetto, in quanto non prevedeva sperimentazioni invasive sui bambini, come la somministrazione di farmaci, di particolari alimenti o di un determinato schema dietetico. Le famiglie, come già detto sono state informate sul progetto (finalità, modalità di attuazione) e hanno avuto la possibilità di opporsi alla partecipazione dei bambini all’indagine, semplicemente non compilando il questionario consegnatogli nel corso del primo incontro.

I dati dei partecipanti (bambini e famiglie) sono stati trattati in maniera aggregata e nel pieno rispetto dell’anonimato, in quanto l’intento dell’indagine è quello di conoscere lo stato ponderale della popolazione pediatrica nel complesso.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Intervento di Educazione Nutrizionale per la promozione di abitudini alimentari e stili di vita corretti in bambini di 8-10 anni, residenti a Scanzano Jonico (MT)

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Anna Lucia Iacovino
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Farmacia
  Corso: Scienze della nutrizione umana
  Relatore: Massimo Moretti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 118

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

obesità
attività fisica
terapia comportamentale
obesità infantile
sorveglianza nutrizionale
okkio alla salute
educazione nutrizionale
nutrizione pediatrica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi