Skip to content

Marketing e comunicazione nelle società di calcio europee: il caso FC Barcellona

Lo sponsor tecnico

Lo sponsor tecnico è il partner che fornisce l’intero abbigliamento tecnico alla società sportiva, acquisendo il diritto di esporre il proprio marchio su tutta la fornitura destinata alla stessa compagine (Giangreco 2013, p59). La sponsorizzazione tecnica richiede un investimento altissimo da parte degli sponsor tecnici, in cambio però i benefici sono notevoli. A differenza dello sponsor commerciale, dove il marchio è legato solo a una o a poche società sportive, lo sponsor tecnico non è quasi mai legato ad una sola società sportiva o atleta infatti 10 delle 12 società di calcio che ricevono più introiti dai propri sponsor tecnici vestono Adidas e Nike. Inoltre, in misura maggiore rispetto allo sponsor commerciale, nel caso dello sponsor tecnico è fondamentale il successo agonistico, che testimonia anche la validità tecnica del prodotto.

Adidas e Nike sponsorizzano buona parte delle squadre di calcio europee più forti sia a livello di brand che di risultati agonistici, quindi la vittoria dei vari campionati e soprattutto della Champions League da parte di una squadra “brandizzata” Adidas o Nike determina anche il successo a livello di immagine e visibilità di una o dell’altra azienda. Quindi le due aziende continuano a darsi battaglia cercando di aggiudicarsi nuove squadre o di mantenere le squadre già sponsorizzate con nuovi contratti sempre più faraonici per la felicità delle varie squadre di calcio. Vediamo brevemente alcuni dati per capire quando gli sponsor tecnici siano diventati fondamentali nell’arricchire le casse delle squadre di calcio europee.

La squadra di calcio in testa alla classifica per quanto riguarda i ricavi dallo sponsor tecnico è il Manchester United che, nell’estate del 2014, ha abbandonato la Nike firmando un contratto di sponsorizzazione con Adidas dalla cifra astronomica 750 milioni di sterline (941 milioni di euro circa) della durata di 10 anni a partire dalla stagione 2015/2016 (http:// www.sportbusinessmanagement.it/Manchester-United).

Secondo posto per il Bayern Monaco, che ha prolungato di recente la propria partnership commerciale con Adidas, dalla quale riceverà circa 66 milioni di euro all’anno fino al 2030. A seguire Real Madrid, Chelsea, Arsenal, Liverpool, Paris Saint Germain e Barcellona, con contratti molto simili, come si può vedere dalla tabella sottostante. Staccate invece Juventus e Milan che, a sorpresa, precede in questa speciale classifica Tottenham e Manchester City. Questi accordi raggiunti da Manchester United e Bayern Monaco potrebbero scatenare una reazione a catena di tutte le altre società, in primis si è già mosso il Real Madrid, attualmente terzo per quanto riguarda i ricavi dalle sponsorizzazioni tecniche. In data 29 gennaio 2016 il quotidiano spagnolo Marca ha riportato di un accordo in corso tra il club di Florentino Perez e Adidas, che se dovesse andare in porto, frutterebbe 140 milioni di euro l’anno per i prossimi 15 anni alla squadra spagnola (http://www.marca.com/Real-Madrid). Anche il Barcellona sta attualmente trattando il rinnovo del contratto con Nike, che attualmente frutta 33 milioni l’anno al catalano. Le richieste del club catalano, che i rumors sostengono verranno accettate dalla Nike, sono di 94 milioni di euro annui per 10 anni (http://www.calcioefinanza.it/rinnovo-sponsor-Barcellona).

Confrontando la classifica dei ricavi da sponsorizzazioni tecniche e commerciali, e quella relativa al brand value emergono alcune considerazioni. 
 Il Manchester United, squadra con il brand value più elevato domina anche sul fronte dei ricavi provenienti sia dal proprio sponsor tecnico che commerciale con 154 milioni complessivi l’anno. Le differenti modalità di vendita dei diritti tv (che abbiamo visto in precedenza essere una delle fonti di ricavo per le squadre di calcio) della Liga spagnola avvantaggiano Real Madrid e Barcellona e non consentono quindi alla squadra inglese di essere al primo posto anche nella classifica dei ricavi complessivi. Il Bayern Monaco fresco dei rinnovi contrattuali con Adidas e Deutsche Telekom, che fruttano complessivamente 104 milioni di euro l’anno, si porta alle spalle del Manchester United. Real Madrid e Barcellona invece, inferiori per quanto riguarda il brand value (ma uniche due squadre con un brand rating AAA+) sono le squadre che ottengono più ricavi complessivi, grazie soprattutto alla differente modalità dei vendita dei diritti tv della Liga. Sul fronte sponsorizzazioni invece attualmente si trovano in deficit rispetto ad altre squadre, ma semplicemente perchè devono ancora rinnovare il contratto con i rispettivi sponsor. Le trattative, come anticipato, sono già in corso e se dovessero andare per il verso giusto i due club spagnoli dominerebbero anche su questo fronte.


Questo brano è tratto dalla tesi:

Marketing e comunicazione nelle società di calcio europee: il caso FC Barcellona

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Patrick Olivotti
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Pina Lalli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 45

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi