Skip to content

Valutazione dell’attività citotossica del 5-Fluorouracile coniugato con α-ciclodestrina e β-ciclodestrina

Farmaci antimetaboliti

Appartengono a questa classe tutte quelle sostanze la cui struttura chimica è simile ad altri metaboliti normali presenti nell'organismo ma che interferiscono strutturalmente e funzionalmente con la formazione e l'utilizzo di questi ultimi. Infatti, l'analogia strutturale porta al blocco di un sistema enzimatico di cui il metabolita fisiologico funziona da substrato, o la sintesi di un prodotto inattivo o con diversa funzione; nonostante ciò, gli antimetaboliti non possono essere usati dall'organismo in maniera produttiva poiché nelle cellule vengono confusi con i metaboliti analoghi venendo ugualmente processati.

La presenza di "antimetaboliti-trappola" impedisce alle cellule di eseguire le normali funzioni vitali e quindi di svilupparsi e sopravvivere. La maggior parte degli antimetaboliti agisce a livello del DNA andando ad interferire con i processi di produzione degli acidi nucleici alterando le reazioni responsabili della formazione dell'anello purinico o pirimidinico. Esempi di antimetaboliti possono essere:

• Antagonisti dell'acido folico: il prototipo degli antagonisti dell'acido folico, una vitamina ubiquitaria necessaria per la sintesi del DNA, è costituito dal metotrexato (o ametopterina), sintetizzato con la finalità di ottenere un composto che, per analogia strutturale con un substrato fisiologico (l'acido folico), fosse in grado di interferire con il metabolismo folico-dipendente. Il metotrexato, come l'aminopterina, sono risultati molto efficaci nelle leucemie acute infantili, nei linfomi, nel corioncarcinoma e mell'osteosarcoma (Kaye et al., 1998).

• Analoghi delle purine: il primo composto ufficiale di questa classe ad essere stato utilizzato è stata la 6-mercaptopurina, molto efficace nelle leucemie linfatiche infantili. Un suo derivato, chiamato azatioprina, è ancora oggi usato come immunosoppressore. Da circa sei anni sono stati introdotti altri antagonisti delle purine nella lotta soprattutto alle emopatie e mielopatie maligne, come la cladribina, la deossi-coformicina, la clofarabina, la nelarabina.

• Analoghi delle pirimidine: il principale esponente degli analoghi pirimidinici è rappresentato dal 5-fluoruracile (5-Fu) che ha la capacità di inibire la sintesi dei nucleotidi pirimidinici o di interferire con la sintesi o la funzione degli acidi nucleici: nello specifico, interferisce con la funzione dei vari RNA.
È un atimetabolita attivamente impiegato nella cura del carcinoma mammario, del carcinoma gastrico nonché del tumore colon-rettale e che potrebbe, dunque, anche essere utilizzato in associazione con altri farmaci, complessato con ciclodestrine o associato con quest'ultime in miscele fisiche.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Valutazione dell’attività citotossica del 5-Fluorouracile coniugato con α-ciclodestrina e β-ciclodestrina

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Teresa Borrozzino
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2015-16
  Università: Seconda Università degli Studi di Napoli
  Facoltà: Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali, Biologiche e Farmaceutiche
  Corso: Biologia
  Relatore: Marina Isidori
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 53

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi