Skip to content

Storia di due spade: Stato e Chiesa nei secoli

La polemica tra Lutero ed Erasmo da Rotterdam

Erasmo aveva già condannato la corruzione della Chiesa e del papa in una sua opera del 1511, l’Elogio della follia, ma in seguito entrò in contrasto anche con Lutero in quanto, in un’altra sua opera, il De libero arbitrio, Eramo sostenne che l’uomo non si salva soltanto con la fede, ma può interagire e collaborare con le sue opere alla Grazia divina.

Lutero rispose polemicamente ad Erasmo nel De servo arbitrio, riaffermando la propria convinzione circa la salvezza per esclusiva fede e sostenendo l’inutilità dell’agire umano per salvarsi. Se l’uomo potesse collaborare con Dio per la propria salvezza, afferma Lutero, vorrebbe dire che Dio potrebbe cambiare idea, e questo è inammissibile.

Anche se le opere di Erasmo furono messe dalla Chiesa all’Indice dei libri proibiti, la polemica di Erasmo rimase interna alla Chiesa e non ebbe un esito scismatico sulla dottrina ecclesiastica, a differenza di Lutero. Erasmo va anche ricordato come grande umanista e filologo, esperto conoscitore delle lingue classiche.

Nell’Elogio della follia, prima di Lutero, Erasmo si era già scagliato contro la corruzione della Chiesa, affermando che i papi amano la ricchezza e disprezzano il lavoro e la fatica, sono abituati al bacio della pantofola e sono pronti a difendere con la spada le loro ricchezze.

Con la loro vita corrotta i papi hanno ucciso Cristo. La saggezza cristiana farebbe abbandonare ai papi tributi, privilegi e ricchezze, ma la Follia, che nell’opera erasmiana è personificata, è entrata nella curia romana per procacciare ai papi diletti e ricchezze e fargli dimenticare lo spirito cristiano di povertà; le stesse preghiere, a causa della Follia, sono avvertite dai papi come noiose.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Storia di due spade: Stato e Chiesa nei secoli

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marco Martini
  Tipo: Tesi di Master
Master in Perfezionamento o Master di I livello in Storia
Anno: 2017
Docente/Relatore: Magrelli Daniele
Istituito da: Consorzio Interuniversitario europeo "For.com."
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 125

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

storia
riforma
temporale
stato
potere
impero
spirituale
papato
controriforma
spade

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi