Skip to content

Una panoramica sull'hotellerie di lusso: analisi economico-finanziaria dell'Hotel Royal e dei principali concorrenti liguri

L'identikit del turista di lusso e i trend principali

Sono i Paesi caratterizzati da una grande presenza di HNWI a presentare il più alto tasso di viaggiatori di lusso. In particolare gli Stati Uniti con 9,2 milioni di viaggi di lusso internazionali possiedono il primato del mercato, seguiti dalla Cina con 6,9 milioni, poi Giappone, Canada, Australia mentre in Europa Regno Unito (1,5 milioni), Francia e Germania. Il segmento del luxury è costituito in misura preponderante dal turismo leisure (74%), interessato a tour, short break, mare e crociere. Il restante 26% si compone di turismo MICE e per una quota residuale business. Diversi sono gli studi e i ranking che pongono l'Italia come destinazione top of mind e maggiormente desiderata dai luxury traveler: Virtuoso la pone al primo posto tra le più popolari del 2017 seguita da Sud Africa e Francia.
Al giorno d'oggi le imprese sono consapevoli di non poter attirare tutti gli acquirenti all'interno di un mercato o comunque di non poterli servire tutti allo stesso modo. Gli acquirenti sono troppo numerosi, geograficamente distanti ed eterogenei per esigenze e comportamenti di consumo. Se nel passato era più semplice inquadrare un cliente tipo nel comparto del lusso, oggi non è più così: si è assistito ad una democratizzazione del fenomeno e di conseguenza oggi molte più persone possono concedersi esperienze di questo tipo, con maggiore o minore frequenza.
Si ritiene inoltre che, data l'idea soggettiva del concetto di lusso, il mercato debba essere segmentato sulla base del comportamento di consumo piuttosto che sulla base di caratteristiche psicografiche o reddito. Si possono quindi individuare tipologie differenti di viaggiatori di lusso:
• Coloro che considerano il lusso come condizione necessaria di vita e lo selezionano in ogni occasione. Il prezzo non ha valore primario.
• Coloro che cercano un'esperienza forte come gratificazione da concedersi di tanto in tanto nelle occasioni speciali. Sono importanti i punti fedeltà accumulati che consentono di passare ad una categoria di servizio superiore (upgrade), magari rinunciando ad altri aspetti del viaggio.
• Coloro che hanno una disponibilità di tempo molto rigida, delegano l'organizzazione del viaggio a terzi, necessitano di servizi puntuali e precisi con la possibilità di cambiare piano all'ultimo momento.
• Coloro che ostentano l'esperienza del viaggio di lusso all'insegna dello sfarzo e del glamour, condividendo la loro gioia sui social media. Importante è il ruolo degli influencer nella scelta della meta di destinazione.
Nonostante, come detto, il segmento lusso sia rappresentato in misura preponderante da turisti leisure, non bisogna dimenticare il reparto del bluxury: si tratta di uomini d'affari con elevata capacità di spesa, che al termine della loro attività lavorativa decidono di prolungare il soggiorno concedendosi attività di piacere. Ciò avviene in particolar modo durante le trasferte di lungo raggio, dove il business traveller riesce a concludere in breve tempo i propri impegni professionali, trovando spazi nell'arco della giornata per godersi la destinazione. [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Una panoramica sull'hotellerie di lusso: analisi economico-finanziaria dell'Hotel Royal e dei principali concorrenti liguri

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Davide Mariella
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli studi di Genova
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze del turismo
  Relatore: Federico Fontana
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 71

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi