Skip to content

L'ePortfolio come strumento per l'orientamento diacronico-formativo

Dal Portfolio all'ePortfolio

Il Portfolio finora analizzato costituisce dunque una raccolta significativa di risorse che identificano un soggetto, ne evidenziano gli apprendimenti e i progressi compiuti nel corso del tempo.

Nei contesti educativi però nell'ultimo decennio ha trovato sempre più diffusione una peculiare forma di Portfolio, il Portfolio elettronico.

Come spiega Concetta La Rocca "The advent and diffusion of network technologies have led to a gradual evolution of the Portfolio into an electronic instrument working on a web-based interface; this allows a more flexible and dynamic construction and enables subjects to prepare a collection of informative data immediately accessible by anyone interested".

Stando alla definizione che ne da il National Learning Infrastructure Initiative un Portfolio elettronico è una "collection of authentic and diverse evidence, drawn from a larger archive representing what a person or organization has learned over time, on which the person or organization has reflected, and designed for presentation to one or more audiences for a particular rhetorical purpose".

Un Portfolio elettronico, o ePortfolio, è dunque una evoluzione del Portfolio tradizionale, e consiste in una raccolta sul web di artefatti (documenti rielaborati per l'inserimento online) di varia tipologia che consentono alla persona di mostrare i propri livelli di competenza, i propri percorsi di apprendimento, le proprie qualità.

Si tratta di uno strumento estremamente flessibile, utilizzabile sia in un contesto professionale, ad esempio per proporsi in contesti lavorativi, sia in un contesto formativo (per permettere un apprendimento basato sulla riflessione in itinere nel percorso didattico).

L'archiviazione degli artefatti in formato elettronico offre allo studente la possibilità di costruire il Portfolio in maniera molto più dinamica e flessibile, disponendo alla fine di risorse online, quindi facilmente distribuibili su larga scala e allo stesso tempo sicure.

È inoltre il caso di sottolineare che mediante l'ePortfolio gli studenti hanno la possibilità di confrontarsi con linguaggi e risorse multimediali differenziate, il che consente loro di sviluppare la propria conoscenza delle ICT e acquisire importanti competenze informative ed informatiche.

L'ePortfolio infatti consente di raccogliere prodotti digitali quali ad esempio filmati, fotografie, clip audio e video, documenti e tutto quanto il soggetto creda sia in grado di rappresentarlo.

Anche l'organizzazione dei dati risulta essere molto flessibile perché lo strumento consente ad esempio di ricorrere a link ipertestuali che permettono di collegare tra loro parti dell'ePortfolio oppure di aprire quest'ultimo a risorse esterne ma connesse.

Gli elementi principali che lo accomunano al tradizionale Portfolio restano però la responsabilità e il coinvolgimento della persona cui esso appartiene.

Lo studente è sempre estremamente partecipe e si assume le responsabilità di ciò che sceglie, elabora, mostra oppure scarta. È lui stesso che raccoglie le risorse da inserirvi, vi riflette, le collega e le pubblica, ricevendo poi feedback da parte dei pari e dei docenti, cogliendo così ulteriori significati e utilizzando quest'ultimi per consolidare se stesso o ridefinire le proprie condotte.

Al pari del tradizionale Portfolio l'ePortfolio permette dunque un apprendimento profondo, l'attivazione nello studente di attivazione di strategie metacognitive quali la riflessione, la rielaborazione, l'auto-valutazione e il pensiero critico.

Tutte queste qualità dell'ePortfolio lo hanno reso un interessante oggetto di studio in ambito accademico. Negli ultimi dieci anni infatti esso è stato al centro di molti studi internazionali e nazionali, aventi come oggetto in particolare l'applicazione di questo strumento in contesti universitari.

Questo brano è tratto dalla tesi:

L'ePortfolio come strumento per l'orientamento diacronico-formativo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Perica
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2015-16
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Scienze dell'Educazione
  Corso: Scienze dell'educazione e della formazione
  Relatore: Concetta La Rocca
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 107

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

didattica
portfolio
orientamento
formativo
diacronico
eportfolio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi