Skip to content

Marketing non convenzionale - Riflessi sui Social Network

Approcci del Marketing non convenzionale sui Social Network

Le campagne di marketing prevedono sempre un'interazione tra brand e pubblico: a seconda di come viene gestita questa interazione si possono ottenere differenti risultati.
Attraverso l'analisi di 3 diverse situazioni, associate a grandi brand di successo, andremo a comprendere quanto sia importante saper gestire correttamente il Word of Mouse che viene a determinarsi in un contesto tipicamente virtuale.

Mentos & Diet Coke Experiment

Nel Novembre 2005, mentre Lawyer Stephen Voltz era in attesa dell'amico Fritz Grobe (comico e giocoliere professionista) si chiese cosa potesse accadere gettando alcune caramelle Mentos in una bottiglia di Diet Coke.

La risposta fu immediata: la gelatina e la gomma arabica delle caramelle svilupparono una forte reazione chimica con la caffeina, il benzoato di potassio, l'aspartame e l'anidride carbonica contenute all'interno della bottiglia. La reazione si tradusse in un forte sviluppo di pressione che portò il contenuto della bottiglia ad essere lanciato in aria con un effetto geyser.

Incuriositi dal risultato, i due amici approfondirono l'argomento con una serie di esperimenti. Giunsero alla conclusione che unendo insieme con una graffetta 6 Mentos e mettendole all'interno di una bottiglia di Diet Coke il cui tappo abbia solamente un piccolo foro di sfogo, si potevano ottenere risultati ancora più spettacolari con geyser di schiuma che potevano raggiungere addirittura i 20 piedi di altezza.

Nella primavera del 2006 caricarono su YouTube un video intitolato Experiment #137 (Esperimento #137) dove fecero reagire 500 Mentos in 100 bottiglie di Diet Coke.

Il video raggiunse in breve tempo 12 milioni e mezzo di visualizzazioni, tanto che i due furono invitati al David Letterman Show per riproporre l'esperimento in televisione.

Perfetti Van Melle, azienda proprietaria del marchio Mentos e Coca-Cola, ebbe una reazione al fenomeno completamente opposta.

Il noto marchio di caramelle appoggiò favorevolmente la situazione inviando gratuitamente centinaia di Mentos ai due amici per sostenere il loro lavoro.

Organizzarono un evento mediatico in cui lo snowboarder olimpico Ryan Thompson riprodusse l'esperimento in una stazione sciistica in Colorado e invitarono i consumatori a caricare i video dei loro geyser sul sito web www.mentosgeyser.com in cambio di download gratuiti su iTunes.

Coca-Cola, al contrario, il 12 Giugno 2006 attraverso un comunicato stampa invitò i consumatori all'utilizzo corretto della bevanda, consigliando di evitare le “pazzie con le Mentos” le quali non rappresenterebbero in alcun modo la personalità del marchio Diet Coke.

In termini commerciali, la moda lanciata da Voltz e Grobe fruttò a Perfetti Van Melle un incremento del 20% delle vendite di caramelle Mentos nell'estate del 2006.

La stessa Coca-Cola, considerate le potenzialità del fenomeno, ritornò sui suoi passi ed ebbe un cambio di direzione: inviò una coppia di magliette e cappellini personalizzati ai due amici con un messaggio di ringraziamento e, quattro settimane dopo, inserì sui siti web della compagnia la sezione “The Coke Show” dove invitava gli utenti ad inserire video ed immagini dei loro esperimenti.

“All I Want for Christmas Is a PSP”

Una delle regole fondamentali per un buon utilizzo dei social media è l'onestà .

Qualsiasi inganno o imbroglio può essere percepito in modo fortemente negativo e con rabbia da parte dei consumatori.

Sempre nel 2006, il gigante dell'elettronica Sony Entertainment ha messo online un falso blog dal titolo “All I Want for Christmas Is a PSP” (“Tutto quello che voglio per Natale è una PSP), presumibilmente gestito da un ragazzo di nome Charlie.

Charlie, artista e designer indipendente, già in possesso della console di intrattenimento PSP, avrebbe ideato il blog per aiutare il migliore amico Jeremy a convincere i suoi genitori a farsi regalare una PSP per Natale. [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Marketing non convenzionale - Riflessi sui Social Network

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Fabio Marcolongo
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2015-16
  Università: Università degli Studi di Verona
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Giuseppe Pernigo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 96

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

marketing
web
network
social
viral
guerrilla
convenzionale
bufale
fake news
debunking

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi