Skip to content

Elementi Pneumatologici nel Contra Eunomium e nel De Spiritu Sancto di S. Basilio di Cesarea

Lo Spirito Santo è al di sopra della creazione, come attestano le Scritture

Basilio nell’ultima parte del III libro presenta lo Spirito Santo come al di sopra della creazione. Tale considerazione, nasce dalla necessità di rispondere alle affermazioni di Eunomio secondo le quali lo Spirito Santo non potendosi annoverare come “ingenerato”, né come “generato”, doveva necessariamente definirsi “creatura” e “opera”. Questa deduzione verrebbe dall’esegesi di alcuni brani scritturistici operata dagli pneumatomachi, ai quali Basilio oppone una esegesi fedele più rispondete al significato testuale.

«Essi portano prove a favore del fatto che anche lo Spirito Santo sia stato creato. Una viene dal profeta che dice: “Colui che rafforza il tuono e crea lo spirito” (Am 4, 13); l’altra dal Vangelo: “Ogni cosa è stata fatta per mezzo di lui” (Gv 1, 3). Noi invece siamo convinti che le parole del profeta non si riferiscano allo Spirito Santo, ma a questo vento comune, la corrente dell’aria. È evidente da ciò, dal fatto che non ha detto: Colui che ha creato lo spirito, ma Colui che crea lo Spirito. […] Inoltre l’espressione: “Ogni cosa è stata fatta per mezzo di lui” (Gv 1, 3) non ci indica affatto che lo Spirito Santo sia creato, come se lo Spirito fosse connumerato insieme con tutte le altre cose, perché, se lo Spirito Santo è uno solo e unico, come può ciò che è proprio della natura monadica essere compreso insieme con tutte le cose?».

Dinanzi a tale tesi Basilio, pur ammettendo una certa sua ignoranza sullo Spirito Santo, afferma che bisogna restituire allo Spirito quella glorificazione testimoniata dalle Scritture, nelle quali certamente lo Spirito non viene definito “ingenerato” né “generato”.

«Perché dunque dovremmo destare meraviglia, se ammettiamo la nostra ignoranza, senza vergognarcene, anche riguardo allo Spirito Santo, restituendogli quella glorificazione che gli è stata testimoniata incontestabilmente? Che egli sia al di sopra della creazione ce lo indicano sufficientemente le parole trasmesse dalle Scritture, poiché è impossibile che siano della stessa natura il santificatore e i santificati, chi insegna e chi riceve l’insegnamento, il rivelatore e chi ha bisogno della rivelazione. Nessuno è così completamente fuori di senno da osare chiamare ingenerato altri se non il Dio dell’universo e da parlare di un altro Figlio, poiché l’Unigenito è uno solo».

Se lo Spirito Santo non è né “ingenerato” né “generato”, con quale nome bisognerà allora rivolgersi allo Spirito per esprimerne la superiorità rispetto alla realtà creata? Basilio risponde attraverso appellativi scritturistici:

«Spirito Santo (Gv 14, 26), Spirito di Dio (Rm 8, 9), Spirito di verità (Cf. Gv 14, 17; 15, 26; 16, 13), inviato da Dio, fornito attraverso il Figlio, non servo, ma santo, buono, sovrano (Sal 50, 14), Spirito vivificante (Cf. Gv 6, 63), Spirito d’adozione (Cf. Rm 8, 15), che conosce tutte le cose di Dio (Cf. 1Cor 2, 10–11). Così il principio dell’unità sarà salvaguardato anche nella Trinità, se confesseremo un solo Padre e un solo Figlio e un solo Spirito Santo».

È chiaro allora come Basilio per esprimere la non creaturalità dello Spirito faccia affidamento su una base scritturistica solida, la quale gli consente, con una consistente stabilità, di affermare la sussistenza (hypòstasis) dello Spirito Santo.
Basilio volendo concludere il III libro sullo Spirito Santo, rimanda per una conoscenza piena e perfetta dello Spirito, ai tempi escatologi nei quali si comprenderà tutta la verità. Fino ad allora ci si dovrà limitare, se sembra poco, ad affermare soltanto ciò che la Scrittura ci dà da conoscere.

«Una mente pia evita di attribuire allo Spirito Santo ciò che nelle Sacre Scritture è stato taciuto ed è persuasa che la sua esperienza e la sua precisa conoscenza ci siano riservate per il secolo futuro, quando, superata la visione della verità che ora abbiamo attraverso uno specchio e in modo oscuro, saremo giudicati degni della contemplazione faccia a faccia».

Se questo III libro del Contro Eunomio riguardante la dottrina sullo Spirito Santo, sia da considerarsi relativamente breve, ciò è da attribuire al fatto che Basilio deve rispondere, per il momento, soltanto ad un breve capitolo dell’Apologia di Eunomio. Si riserverà di approfondire e motivare ancor di più la sua pneumatologia in un vero e proprio trattato, che analizzeremo nel prossimo capitolo, a cui darà un titolo inequivocabile: “De Spiritu Sancto”.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Elementi Pneumatologici nel Contra Eunomium e nel De Spiritu Sancto di S. Basilio di Cesarea

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Simone Gentile
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2016-17
  Università: Pontificia Facoltà dell'Italia Meridionale
  Facoltà: Istituto Teologico Salernitano
  Corso: Teologia
  Relatore: Antonio Cantelmi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 111

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

spirito santo
s. basilio magno
pneumatologia in s. basilio
contra eunomium de spiritu sancto
gloria al padre con il figlio e con lo spirito san
elementi pneumatologici basiliani
pneumatomachi, anomei, macedoniani
euonimio, macedonio
teologia dei padri cappadoci
teologia sullo spirito santo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi