Skip to content

Sistemi embedded per applicazioni in tempo reale

Trend e Influenza nell'Industria

Uno dei maggiori trend, spiega Stéphane Deruelle, senior director di Wind River, per l'Europa sud-occidentale, è il consolidamento dell'hardware. Esso è guidato da requisiti di mercato che puntano a incrementare le capacità del dispositivo, aggiungendo funzionalità, connettività, caratteristiche di safety e security, e riducendo al contempo i costi. In funzione dei mercati di riferimento, come le telecomunicazioni, il mondo consumer, l'aerospazio, la difesa, il settore industriale o quello automotive, i vincoli tecnici possono poi essere differenti. Ma decisamente, aggiunge Deruelle, le architetture multicore sono soluzioni in grado di soddisfare la maggior parte dei requisiti richiesti dagli utenti, fornendo più potenza, abilitando funzionalità di 'separation kernel', e riducendo le dimensioni e i consumi di energia.

Anche per Franco Del Favero, general manager di Kontron Italia, l'avvenire del mondo embedded è rappresentato dalle architetture multicore e dai software di virtualizzazione, (hypervisor) che consentono a ciascun core di eseguire specifiche operazioni. Inoltre i sistemi operativi proprietari, come Xp Embedded, e quelli open source, come le varie versioni di Linux embedded, resteranno i cardini dell'offerta futura. Questi sistemi operativi, consentono di eseguire con molta più efficacia applicazioni che prima prevedevano la presenza di un hardware più complesso, e di conseguenza oggi è molto più facile che un solo computer, magari dotato di funzionalità di ridondanza per mantenere l'affidabilità, possa occuparsi di tutto, grazie alla virtualizzazione.

L'evoluzione in atto nel settore dei processori, dice Francesco Cattaneo, channel manager Sud Europa di Advantech Europe, sta coinvolgendo pesantemente il comparto hardware, condizionando la vendita e spingendo verso form factor che esprimano appieno le potenzialità dei processori stessi. Una tendenza che porta i moduli Com di ultima generazione e le board Mini Itx ad essere sicuri protagonisti. Per contro vi sarà una marcata tendenza alla riduzione delle quote di mercato delle board troppo ingombranti e con processori che non sono di ultima fabbricazione. L'avvento delle nuove generazioni di processori sta rendendo primario il ruolo dei software open source, aggiunge Cattaneo, e ciò perché, oltre a richiedere sempre maggiori prestazioni all'hardware dei vari fornitori, il trend in fase di progetto è associare sempre più alle nuove piattaforme anche la componente software.

Parlando di Software a codice chiuso, del rapporto fra software proprietario e aperto

Il trend macroscopico, conferma Deruelle, è la crescita del software embedded nei dispositivi e il modello open source è un modo per gestire questo fenomeno condividendo componenti commodity, e focalizzando al contempo l'attenzione su un valore dell'Ip maggiormente innovativo. Deruelle rileva da un lato la crescita delle soluzioni basate su sistemi operativi proprietari (ad es. VxVorks) in molti mercati, ma dall'altro anche una forte domanda di soluzioni fondate su codice open source, ad esempio per piattaforme come Genivi, Android o Moblin.

Vincenzo Difronzo, Supplier business manager Microsoft Embedded Server di Arrow Emea ritiene che, specie in un momento economico e di mercato così incerto come quello attuale, un software open source non rappresenti la soluzione ottimale. Quest'ultimo, pur apparendo più a buon mercato e maggiormente customizzabile rispetto a soluzioni basate su software embedded closed source, cela in realtà elevati costi legati all'acquisizione del know-how e allo sviluppo, che spesso sono incompatibili con il time-to-market.

Tutto ciò senza contare i costi che le aziende del mondo embedded devono sostenere per mantenere i loro sistemi in un ciclo di vita esteso, che normalmente va dai cinque ai quindici anni. Al contrario, il software embedded closed source, pur essendo meno flessibile, riuscirebbe a fornire garanzie di longevità decisamente superiori e un articolato ecosistema, in grado di rendere più semplice e meno costosa la soluzione embedded nella sua totalità, grazie a grandi comunità di partner impegnati nello sviluppo di software terzo (driver, firmware real-time, applicazioni). Tuttavia, precisa Difronzo, l'avvento di firmware e middleware in grado di abilitare l'hardware multicore alla virtualizzazione renderà possibili sinergie in sistemi in cui è necessario far coesistere sia software closed, sia open source per differenti scopi. Tipicamente tale scenario si presenta in sistemi industriali che gestiscono la componente di 'robotica' con il supporto real-time attraverso sistemi open source altamente customizzabili e la parte Hmi (Human machine interface) attraverso sistemi closed source, maggiormente user friendly. [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Sistemi embedded per applicazioni in tempo reale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Lorenzo Festa
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: SEDE DI CREMA
  Facoltà: Scienze e Tecnologie Informatiche
  Corso: Informatica
  Relatore: Vincenzo  Piuri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 88

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

real time
embedded
system on chip
assistive technology
soft/hard real-time
vincoli temporali
algoritmi di schedulazione
asic/fgpa
requisiti di affidabilita'
mercato sistemi embedded

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi