Skip to content

L'evidenza celata: le trame invisibili del cinema horror

Conflitto tra male e bene — dentro e fuori l'umanità

Un'altra interessante analisi che viene evidenziata dalla trama di Martyrs verte sui personaggi e su ciò che è giusto o sbagliato. Sebbene lo spettatore abbia ben chiaro chi siano gli antagonisti della storia, Laugier si serve di alcuni espedienti (e del già analizzato dubbio) per umanizzare — e deumanizzare — i suoi personaggi.

La contrapposizione tra bene e male, tra umanità e bestialità è un confine sottile che il regista sfiora continuamente: la tipica famiglia benestante, che si concede la colazione domenicale, dove i fratelli litigano amorevolmente, e argomenti come la scuola, il futuro e le questioni familiari incorniciano quella che è una situazione di quotidiana routine, nasconde il terribile compito che hanno i genitori, ossia quello di torturare le possibili martiri; e ancora: Lucie, vittima del suo passato, tanto traumatizzata da non ricordarsi del tutto ciò che ha subito, si trasforma in un'assassina a sangue freddo quando stermina tutta la famiglia dei suoi aguzzini, figli compresi; e ancora: gli adepti dell'organizzazione, anziani che possono essere padri, madri, zii e nonni e che hanno quindi una famiglia alle spalle, non hanno remore a far torturare altre persone per saziare la loro curiosità — e per placare la loro paura.

Laugier gioca con queste situazioni, come se non volesse inquadrare un antagonista ma piuttosto mostrare, con una freddezza quasi crudele, che anche persone razionali possono compiere azioni orribili, se dietro il loro gesto c'è una motivazione da loro reputata giusta.
In questo continuo entrare e uscire nella sfera del giusto e dello sbagliato, l'unico punto fermo di tutta la narrazione è Anna, attorno alla quale ruotano in orbita tutti gli altri personaggi.
[...]
Sebbene Martyrs si discosti dai film analizzati finora a causa della violenza e del sangue di cui è intriso, è la prova evidente che le sottotrame e, in generale, i simbolismi nascosti, possono celarsi anche in film che si discostano dal genere «psicologico» (anche se Martyrs colpisce anche la mente, e lo fa per bene) per focalizzarsi sul «fisico» e sull'orrore che si collega direttamente al dolore e alla sofferenza.

La particolarità di film come Martyrs, dello stesso filone del Nouvelle Trouille ma non solo, si evidenzia soprattutto per l'intelligenza delle loro trame — non casuali né lineari — e della loro violenza che, seppur terribile, è necessaria all'economia della narrazione stessa, uno strumento che serve per ve•icolare un messaggio e che si discosta dal puro intrattenimento, che invece contraddistingue molti prodotti del genere horror.

Martyrs è una storia malata, malsana, dolorosa e terribile, al limite della realtà che però, proprio per quella remota per•centuale di possibilità che ciò che mostra potrebbe accadere, diventa tanto spaventosa. È un film difficile da dimenticare, che continuerà a ronzare nella testa per molti giorni successivi alla visione.
Come dice Gianluca Rinaldi:
[Martyrs è] Un film che disturba come pochi prima (e dopo) di lui, perché ci spinge a riflettere e a cercare, in mezzo a tutto quel dolore, una spiegazione, un senso profondo. […] Laugier consegna le chiavi per aprire l’Ultima Porta, ma ci esorta a tenerla chiusa.

Questo brano è tratto dalla tesi:

L'evidenza celata: le trame invisibili del cinema horror

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giorgia Semeraro
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Accademia di Belle Arti
  Facoltà: Media Design e Arti Multimediali
  Corso: Media Design e Arti Multimediali
  Relatore: Fabio Carlini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 130

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi