Skip to content

Pinocchio fra Est e Ovest. Analisi comparata del burattino italiano e della sua versione sovietica.

Pinocchio: fiaba o altro?

Seguendo dunque quanto esplicato in precedenza, risulta difficile affermare concretamente che l’opera Le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi sia una fiaba propriamente detta, sia dal punto morfologico che contenutistico. L’opera presenta infatti molte variazioni nella trama e nella struttura rispetto a quelle che si possono definire indubbiamente “fiabe”. Seguendo lo schema d’azione di Propp, la struttura morfologica rimane quasi tradizionale: l’eroe si allontana da casa, affronta determinate peripezie e, grazie anche ai suoi aiutanti, riesce a raggiungere sempre un lieto fine. La struttura è tuttavia più complessa ed elaborata, proprio perché romanzata e piena di dettagli che solitamente non sono presenti nella fiaba.

Vi sono infatti molte descrizioni dei luoghi e dei personaggi, i quali hanno una coscienza e una mente pensante, fatto assolutamente inconciliabile con quanto affermato in precedenza: viene a mancare il concetto di immedesimazione nei personaggi proprio perché non sono più oggettivati ed elevati universalmente. Inoltre, sebbene Pinocchio abbia libertà di movimento e di incontro, permane sempre la relazione duratura con il padre Geppetto, altra componente inconciliabile con la descrizione della fiaba proposta da Lüthi.
Nonostante le evidenti differenze, vi sono tuttavia dei punti di contatto con la fiaba: i personaggi fatati, gli oggetti magici e il lieto fine degnamente guadagnato con perseveranza e forza d’animo.

Beatrice Masini sostiene che l’opera di Collodi sia una fiaba perché «i cattivi vengono puniti, i buoni premiati, e [i personaggi] vengono benissimo se disegnati ma anche se lasciati all’immaginazione di chi legge» . Pinocchio affronta innumerevoli difficoltà, levigando man mano il suo carattere irruento e ribelle finché non fa tesoro di saggi insegnamenti e riesce a esaudire il suo sogno più grande: diventare un bambino vero. Questa non è altro che una metafora della crescita che ogni bambino affronta nella sua vita, raggiungendo l’età adulta.

Colui che avrà il coraggio e l’audacia di affrontare le peripezie che sicuramente incontrerà nell’arco della sua esistenza sarà premiato, ma non senza prima scontrarsi con delusioni, rabbia e sbagli. Non è forse proprio questo ciò che ogni fiaba vuole trasmettere?
Pinocchio illumina il cammino di grandi e piccini, proprio come vuole la tradizione e proprio per questo motivo si può affermare che l’opera di Collodi è una fiaba, non tradizionale, bensì complessa e moderna. «Pinocchio si situa dunque fra Esopo e Perrault, pur giovandosi di tutta la sua libertà compositiva […]»: partendo dalla matrice classica acquisita attraverso le traduzioni di Perrault, l’autore si è lasciato trasportare dai bisogni e dai modi del suo tempo, rendendola più moderna, accessibile e comprensibile al pubblico italiano di fine XIX secolo, mantenendo tuttavia invariato il significato simbolico ed etico della fiaba di un tempo.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Pinocchio fra Est e Ovest. Analisi comparata del burattino italiano e della sua versione sovietica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Anja Cattaneo
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Scuola Superiore per Mediatori Linguistici - CIELS
  Facoltà: Mediazione Linguistica e Culturale
  Corso: Scienze della mediazione linguistica
  Relatore: Elena Freda Piredda
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 89

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

italia
scuola
unione sovietica
carlo collodi
pinocchio
analisi comparata
a.n. tolstoj
versione sovietica
buratino
valori ideologici

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi