Skip to content

Neurosociologia. Un nuovo approccio allo studio della società a confronto con i paradigmi sociologici

Un modello neurosociologico della razionalità strumentale weberiana: basi conoscitive, conative e neurobiologiche

Warren D. TenHouten, in un capitolo del già citato Handbooks of Sociology and Social Research (2012), applica l'approccio neurosociologico al concetto weberiano di razionalità strumentale (o razionalità secondo uno scopo). In questo scritto si indagano le basi cognitive, sociorelazionali e neurobiologiche della razionalità strumentale.

Per TenHouten l'agire razionale secondo uno scopo può essere indagato tramite approccio neuroscientifico per individuare i processi cerebrali sottostanti ad esso. TenHouten ci ricorda che per Weber la razionalità strumentale è una componente chiave del capitalismo moderno, e la razionalità formale è l'espressione condivisa di questa, e si esplica nella burocrazia. Un'azione si dice razionale rispetto allo scopo se chi la compie valuta razionalmente i mezzi rispetto agli scopi che si prefigge, considera gli scopi in rapporto alle conseguenze che potrebbero derivarne, paragona i diversi scopi possibili e i loro rapporti (Weber, 1922, vol. 1).

Per TenHouten quest'azione razionale rispetto allo scopo si fonda su due forme di processamento delle informazioni: l'analisi logica e la funzione dell'esecutivo centrale. L'analisi logica (che TenHouten chiama anche “cognizione logico-analitica”) è stata identificata come la modalità generale di specializzazione cognitiva che domina l'emisfero cerebrale sinistro e si basa sull'uso chiaro del linguaggio. L'altra componente essenziale nel calcolo mezzi-fini è “l'esecutivo centrale”, concetto che si rifà a al modello di working memory, introdotto da Baddeley nel 1974 nell'ambito della psicologia cognitiva e nello studio del funzionamento della memoria a breve termine.

In base a questo modello la nostra memoria viene gestita dall'esecutivo centrale, che elabora alla stregua di un processore le informazioni che arrivano da due sottocomponenti, il loop fonologico (attivo nello “stoccaggio” delle componenti sonore, quindi verbali) e il taccuino visuo-spaziale (attivo invece per quanto riguarda informazioni visuali, spaziali e delle immagini mentali).

L'esecutivo centrale si interfaccia altresì con la memoria a lungo termine, dove immagazzina le parti rilevanti dell'esperienze e da dove attinge per creare sistemi di senso basati sull'esperienza pregressa. “cognizione logico analitica” e “funzione dell'esecutivo centrale” per TenHouten rappresentano le basi cognitive della razionalità strumentale. «Si può indirettamente inferire che Weber invocò questi due modelli di cognizione nel suo modello di razionalità» (TenHouten, 2012, p.210). Più fedelmente il “calcolo” e la “pianificazione intenzionale” (Weber, 1904-1905) rappresentano i processi cognitivi intrinseci della razionalità secondo lo scopo.

Secondo Weber il calcolo aiuta a identificare metodi efficienti per raggiungere scopi con l'uso di misure quantificabili e numeriche di efficienza e produttività. Allo stesso modo vedeva il capitalismo moderno come un sistema economico lo sviluppo del quale richiedeva un'integrazione cognitiva del calcolo e del controllo. In questo senso il capitalismo di basa su un controllo “calcolato” del lavoro dei salariati, al contrario del lavoro schiavista. La razionalità strumentale, che è la chiave del capitalismo secondo Weber, richiede quindi capacità di ragionamento logico-analitico e il processamento dell'esecutivo centrale. Analisi logica del significato e pianificazione intenzionale verso uno scopo entrano in collegamento tramite l'esperienza.

Solo quando i significati sono interpretati in modo logico e vengono connessi agli scopi per mezzo dell'intelletto, essi possono essere concettualizzati sistematicamente, e porre le basi per un pensiero razionale, sia questo orientato allo scopo, sia questo orientato al valore. In questa connessione, la calcolabilità e l'analisi logica risultano essenziali, ad esempio nello stabilire un ordine razionale che faccia convergere tutto in un'organizzazione la quale è espressione intersoggettiva, normativa, dunque prevedibile, del comportamento sociale. Nel capitalismo moderno la razionalità strumentale ha a che fare principalmente con l'organizzazione formale della società. Ancora per TenHouten è utile vedere le interrelazioni tra queste forme elementari di organizzazione sociale e le strutture cognitive generali (TenHouten 1999a, b, 2005). [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Neurosociologia. Un nuovo approccio allo studio della società a confronto con i paradigmi sociologici

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Joel Osea Baldo Gentile
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Sociologia
  Relatore: Vincenzo Carbone
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 60

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sociologia
psicologia sociale
neuroscienze
cognitiva
neuroni specchio
cervello sociale
neurosociologia
neurocapitalismo
tenhouten
sociologia neurale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi