Skip to content

L'importanza delle soft skills nelle organizzazioni e nel lavoro

Decision making in vari settori

Il decision making è il processo di azione che viene messo in atto quando il decisore, manager, progettista, insegnante, educatore, stakeholder individuato un problema, sceglie tra diverse alternative possibili.
Il processo decisionale è oggetto di studio in varie discipline quali management, economia, filosofia, istruzione, matematica, logica, fisica, industriale civile.
Il decision making è un campo ampio, all' interno del quale tutte le decisioni indipendentemente dal livello o dalla complessità per essere strategiche richiedono un utilizzo di conoscenze sfidanti.

In particolare nel campo dell'istruzione, "entrano anche in gioco conoscenze tacite, legate a inclinazioni, emozioni, o a regole interiorizzate anche inconsciamente" (Calvani, 2011).
Il decisionmaking dell'insegnante lo porta a dare nella scuola in cui svolge la propria attività lavorativa un'organizzazione del tutto personale sia grazie alle conoscenze innovative e sia grazie alla sua esperienza professionale che ha acquisito sul campo con gli anni.

Il processo decisionale dell'insegnante, dunque, può essere sostenuto sia da conoscenze informali dipendenti da componenti emozionali e emotive acquisite dalla sapienza, saggezza pratica, e sia dalla conoscenza formale o sapere didattico attraverso il quale il decisor dovrebbe riconoscere la natura del problema e intervenire con le adeguate soluzioni.
I decisori d’impresa, invece, sono orientati ad adottare nelle aziende imprenditoriali di piccole e medie dimensioni processi euristici, cioè modelli per decidere in modo rapido ed essenziale, capaci di fornire soluzioni efficaci senza ricorrere a numerose informazioni e computazioni.

Ciò soprattutto quando il clima in cui operano è caratterizzato da incertezza, perché il contesto ed il mercato in generale richiedono un'elevata pressione ad intervenire.
Alcuni studi hanno dimostrato come l'applicazione dei processi euristici sia stato un efficace strumento utilizzato in situazioni critiche da vari esponenti al vertice di aziende.
In particolare questo emerge dal case analysis di un'impresa italiana del settore tessile.

Il campo decisionale nel quale l’interlocutore, intervistato dal ricercatore Guercini (2012), si confronta più spesso e riguardo al quale ha una serie di importanti responsabilità è quello del contatto costante con il cliente: il responsabile aziendale esperto è colui che è in grado di applicare le euristiche migliori, cioè sa scegliere se accettare le richieste, l’ordine presentato dal cliente, oppure proporre migliori proposte in termini di prodotto e tempistica.
Dal caso presentato emerge che i maggiori esponenti al vertice dell’azienda che operano nel marketing hanno deciso di utilizzare le euristiche sia nel processo decisionale e sia nel processo di scelta per fronteggiare i problemi presenti nel mercato.

Le caratteristiche del processo decisionale in azienda sono state le seguenti: la scelta è stata fatta sulla base di regole euristiche limitate ma decisive e tempistiche rapide poiché la consegna del prodotto prevedeva tempi ristretti.
I decisori d’ impresa hanno utilizzato una sorta di “portafoglio di regole euristiche” dotato di caratteristiche dettagliate che aumentano man mano che il decisore stesso acquisisce maggiore esperienza e sono diverse in base al settore in cui vengono utilizzate.

Le regole euristiche sono state ricondotte in quattro ambiti: “euristiche di selezione” sono quelle che individuano specifiche aree geografiche verso cui orientare nuovi prodotti; le “euristiche procedurali” importanti perché specificano le fasi da realizzare e il modo di entrare nell’ area geografica; le “euristiche temporali” captano le innovazioni temporali in un determinato momento, infine le “euristiche di priorità” che definiscono un set di opportunità. Le euristiche di selezione e procedurali sono considerate “esperte” (Baron e Ensley, 2006) perché richiedono maggiore esperienza e maggiore apertura mentale e sono finalizzate ad un processo di apprendimento rapido rispetto alle altre due temporali e di priorità.

I decisori al vertice che hanno una stretta interazione con l’azienda scelgono le euristiche di marketing imprenditoriale dotate di proprietà essenziali: la “specificità” che riguarda il contesto e il problema rispetto al quale devono essere applicate e la “convergenza” che riguarda il grado di importanza che assume tra gli attori di mercato.
Queste caratteristiche rendono le euristiche fonte di successo e di vantaggio competitivo.

Questo brano è tratto dalla tesi:

L'importanza delle soft skills nelle organizzazioni e nel lavoro

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Federica Rizzello
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2015-16
  Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  Facoltà: Economia
  Corso: Relazioni di lavoro
  Relatore: Massimo Pilati
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 49

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

lavoro
creatività
team
soft skills
hard skills

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi