Skip to content

I Flash Crash e il comportamento degli operatori nei mercati finanziari

I Flash Crash delle commodities

Il caso dell'oro

Un Flash Crash che ha influenzato l'opinione pubblica si verificò nella quotazione dell'oro, il 27giugno 2017, facendo tremare molti investitori.

Come riportato nell'articolo del sole24ore un ordine di vendita ha fatto tremare il mercato dell'oro: in 1 solo minuto sono state messe sul mercato 1,8 milioni di once di metallo, ossia 51 tonnellate, una quantità paragonabile all'intero stock di riserve auree della Grecia che vale intorno ai 2,2 miliardi di $.

Molti operatori, come consuetudine, hanno ipotizzato a riguardo del fat finger, o dito grasso, come si dice in gergo quando qualcuno sbaglia nel digitare sulla tastiera, come detto precedentemente. La quotazione da 1255$ raggiunse velocemente i 1236 $. Dopo il Flash Crash comunque l'oro non ritornò ai valori precedenti, e non riuscì più a risalire sopra i 1250$. Il trend era comunque ribassista ma comunque non c'erano fattori determinanti che potrebbero aver pensato di far fuggire gli investitori dalle posizioni di acquisto del lingotto [20].

Come si nota dal grafico acquisito dalla piattaforma Metatrader 5, attraverso le candele giapponesi con un time-frame di un minuto, si nota il calo enorme che si è verificato nelle quotazioni dell'oro.

Un dettaglio importante si vede negli indicatori sotto al grafico. Quel giorno i volumi di vendita (in rosso) sono aumentati vertiginosamente e dall'altro lato invece i volumi di acquisto (in verde) siano completamente svaniti.

Il caso dell'argento

Alcuni giorni dopo, l'11 luglio 2017, avvenne invece un altro Flash Crash ma questa volta la commodity quotata era l'argento.
Nella sessione giapponese, che comincia a mezzanotte del fuso orario italiano, l'argento ha perso quasi il 7% del suo valore per recuperare poi tutta la discesa. L'argento prima del crash era quotato 16 dollari l'oncia e durante il Flash Crash è arrivato a toccare i 14, 86 dollari l'oncia per poi ritornare ai livelli 15,85-15,90 dollari l'oncia. Nel mercato Futures dell'argento si è verificata una vendita di circa 450 milioni di dollari.

Anche qua le ipotesi sono molteplici, tra il fat finger, gli algoritmi o addirittura dovuto a manipolazioni. In questo caso specifico dell'argento i dealer della Fisher Precious Metal hanno ipotizzato che sono i governi a mobilitare e ad aumentare la volatilità del settore cosicché inducono gli investitori ad acquistare valuta nazionale piuttosto che metalli preziosi [21].

I Flash Crash dei tassi di cambio

Dopo aver visto i titoli, gli indici azionari e i metalli preziosi è arrivato il momento di valutare i tassi di cambio e di come alcune monete sono state manipolate.

Il 6 ottobre del 2016 la sterlina per due minuti precipitò del 6.1% che l'hanno portata su valori mai visti da molti decenni. Prima del crash il cambio GBP/USD si trovava a 1.261. alle 23:50 ha sfiorato i 1.184 per poi ritornare due minuti più tardi, a 1.23. lo shock dei Flash Crash anche in questo caso viene superato solo in parte. Anche qui le testate giornalistiche pongono come possibili ipotesi il caso del fat finger, il dito grasso. Alcuni invece ipotizzano sia l'azione di qualche algoritmo ipersensibile [22].

Le Ciptovalute

Le criptovalute presentano una volatilità mai vista in nessun'altra quotazione e questo fattore pone in difficoltà il fatto di constatare quanto frequentemente avviene un Flash Crash in questi titoli. La cripto più famosa è il Bitcoin e varia di moltissimo in pochissimo tempo.

Purtroppo, è difficile constatare, vista la complessità dell'argomento, se si determina un Flash Crash oppure no ma un caso recente di un'altra criptovaluta, l'Ethereum, ha presentato un Flash Crash molto violento, come quello del 6 maggio 2010 facendo deprezzare la moneta virtuale da 317 dollari a 10 centesimi nel giro di pochi secondi. Successivamente il prezzo è tornato ai livelli pre- crash [23].

Un grosso ordine di vendita si è verificato in questo caso provocando un effetto reazione a catena che ha provocato lo scatto automatico di almeno 800 ordini stop loss. Purtroppo, le criptovalute non presentano un'autorità che le emette e le controlla e quindi una variazione maggiore del 99% non può essere fermata provocando un danno a molti investitori. [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

I Flash Crash e il comportamento degli operatori nei mercati finanziari

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Karim Hasouna
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Enrico Maria Cervellati
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 33

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

mercati finanziari
flash crash
comportamento degli operatori

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi